Crea sito

Torta salata con le verdure ricetta furba

| Da fare in anticipo, per chi è a dieta, Ricette veloci, Torte salate

La torta salata con le verdure è una delle ricette furbe più gettonate in casa mia, un poco tempo otterrai un secondo piatto leggero e veloce che incontrerà i gusti anche di chi è particolarmente esigente.

Questa torta salata con le verdure è adatta anche a chi è a dieta, a chi è vegetariano e a chi vuole far mangiare la verdura ai bambini che di solito fanno i capricci quando vedono pietanze verdi nel piatto

Torta salata con le verdure
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    10-15 minuti
  • Cottura:
    30-35 minuti
  • Porzioni:
    6 persone
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

Per preparare la torta salata con le verdure occorrono:

  • minestrone surgelato 500 g
  • Pasta brisé 1 rotolo
  • cipolla mezza
  • Uova 2
  • Latte 100 ml
  • parmigiano grattato 2 cucchiai
  • Olio extravergine d’oliva 2 cucchiai

Preparazione

La torta salata si prepara così:

  1. Torta salata con le verdure

    Questa ricetta è “furba” perchè si prepara in pochi minuti, per rendere l’esecuzione veloce usa le verdure del minestrone surgelato, la tua quiche  sarà un successone assicurato, avrai tutte le verdure già tagliate a dadini pronte per la cottura, una vera furbata. Non dovrai lavare le verdure, togliere la buccia, tagliarle a pezzettini tutti della medesima dimensione, ecco perchè il minestrone surgelato fa al caso tuo.

    Di solito io uso la confezione di minestrono con 15 verdure, un mix davvero strepitoso e vario, un caleidoscopio di verdure saporite.

  2. Prendi una padella di dimensioni grandi, metti l’olio di oliva, la cipolla tagliata a fettine, accendi la fiamma e fai imbiondire.

    Aggiungi le verdure del minestrone ancora surgelate, metti il coperchio e fai cuocere 10 minuti circa mescolado di frequente. A fine cottura metti sale e pepe q.b.

    Appoggia la pasta briseè sulla carta da forno in modo da non ungere la teglia e versa su fondo della teglia le verdure cotte un pò intiepidite.

  3. Livellela bene con un mestolo in modo da avere una superficie uniforme, sbatti in una fondina le uova con un pizzico di sale, il latte ed il parmigiano. Versa il composto sulle verdure e controlla  che sia omogeneo.

    Nel frattempo avrai acceso il forno a 190:

  4. Metti a cuocere a forno caldo per 30-35 minuti o fino a doratura, il ripieno deve essere compatto, non cremoso.

    Lascia raffreddare qualche minuto prima di togliere dallo stampo

    Taglia a fette o a quadretti e servi, sono sicura che diventerà una delle tue ricette preferite

    Da leccarsi le dita…

Note

GRAZIE PER ESSERE PASSATA DAL MIO BLOG

Se  la ricetta ti è piaciuta puoi lasciare un commento, oppure  puoi darmi un suggerimento per aiutarmi a migliorare.

Questa è la  mia  pagina Facebook, se vuoi dare un’occhiata…

Per le altre ricette ecco la mia Home

0 comment

Bagels, street food americano

| Antipasti, Focacce, pane, Torte salate

I bagels sono famosi in tutto i mondo, sono dei panini a forma di ciambella con il sesamo oppure i semi di papavero sulla superficie. La ricetta è originaria della cucina ebraica, spopola negli stati uniti ed è apprezzata in tutto il mondo. Se disideri la ricetta qui troverai i trucchi per una riuscita perfetta.

I Bagels sono  ciambelle di pasta di pane che vengono bollite e poi ripassate in forno per assicurare la croccantezza che li contraddistigue. Si mangiano tagliati a metà e farciti con salumi, oppure salmone. La ricetta sembra difficile ma in realtà se si seguono le giuste regole avrai un ottimo risultato. Non ci credi? Leggi questa ricetta e vedrai!

Bagels
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    15 minuti + lievitazione 90 minuti
  • Cottura:
    Bollitura 3 minuti e cottura in forno 25 minuti
  • Porzioni:
    8-9 pezzi
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per i Bagel occorrono:

  • Farina forza media 500 g
  • Acqua 300 ml
  • Lievito di birra secco 8 g
  • Sale 10 g

Per la bollitura

  • Acqua 2 l
  • Zucchero 15 g

Preparazione

  1. bagels

    I Bagels sono una preparazione non proprio facile, il segreto, è la cottura: dopo aver impastato insieme tutti gli ingredienti e aver fatto lievitare per bene l’impasto, questo verrà diviso in tante piccole palline che si provvederà a “forare” al centro, che poi saranno “buttate” nell’acqua bollente per un paio di minuti, girandole da entrambi i lati. Una volta cotti, si passeranno in forno a terminare la cottura.. Questa doppia cottura produrrà un magnifico risultato: in superfice i bagel restano  lucidi, senza bisogno di “spennellarli” con uova o latte, gustosamente dorati e croccanti fuori e morbidi all’interno.

  2. bagels

    Sciogli nell’acqua tiepida il ievito secco mescolando con una spatola, aggiungi una buona parte della farina e lavora a mano. Otterrai un impasto appiccicoso, aggiungi il sale e buona parte della farina rimasta.

    Lavora con energia sulla spianatoia per 10-15 minuti fino ad ottenere un impasto sodo, elastico e non appiccicoso..

    Copri con un telo e fai lievitare un’ora e mezzo al caldo.

    Trascorso questo tempo dividi la pasta in 8 pezzi più o meno simili

  3. bagels

    Prendi un pezzetto di pasta alla volta, lavoralo un poco conferendogli la forma di una pallina leggermente schiacciata, con un piccolo coppapasta forma al centro un foro che poi allargherai con le dita.

    Copri i bagels e fai lievitare ancora una mezzora, mentre attendi la seconda lievitazione metti l’acqua in una padella, bastano un paio di litri, versaci lo zucchero e porta ad ebollizione.

    Butta nell’acqua della padella pochi bagels alla volta e fai bollire 2 minuti per lato, gurando con delicatezza per non rovinare la forma a ciambella.

  4. bagels

    Scola i bagels sopra un canovaccio poi traferiscili su carta da forno, se desideri puoi spolverizzarli con semi di sesamo oppure semi di papavero, o se preferisci lasciarli al naturale.

    Metti in forno caldo a 200° per 20-25 minuti, stai attenta a non farli colorare troppo. Ecco i tuoi bagels pronti, morbidi all’interno e appena croccanti fuori, li puoi mngiare al naturale oppure farcire come desideri.

    Da leccarsi le dita…

Note

GRAZIE PER ESSERE PASSATA DAL MIO BLOG

Se  la ricetta ti è piaciuta puoi lasciare un commento, oppure  puoi darmi un suggerimento per aiutarmi a migliorare.

Questa è la  mia  pagina Facebook 

Per le altre ricette ecco la mia Home

2 Comments

Ciambelline da inzuppo con pezzi di cioccolata

| Biscotti, Colazione, Dolci

Le ciambelline da inzuppo sono dei biscotti facili adatti alla colazione, infatti sono deliziosi inzuppati nel latte o nel cappuccino, oppure sgranocchiati semplicemente in un momento di golosità. Ho aggiunto della cioccolata per rendere i biscotti da inzuppo ancora più golosi. Può essere un modo per riciclare la cioccolata avanzata dopo il periodo pasquale. Io preferisco usare quella al fondente, oppure se preferite mettete le gocce di cioccolata.

 

ciambelline da inzuppo
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 + 30 di riposo minuti
  • Cottura:
    12-15 minuti
  • Porzioni:
    6 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per preparare le cimbelline da inzuppo occorrono:

  • Farina 350 g
  • Zucchero 240 g
  • Fecola di patate 100 g
  • Bicarbonato 6 g
  • Uovo 1
  • Vanillina 1 bustina
  • Latte 120 ml
  • burro fuso 100 g
  • Cioccolato spezzattato 100 q.b.

Preparazione

Le ciambelline da inzuppo si preparano così:

  1. Ciambelline da inzuppo

    La preparazione delle ciambelline è davvero semplice, potete coinvolgere anche i vostri bambini per farli divertire insieme a voi e per insegnare loro quanto ci si diverte a cucinare i biscotti a forma di ciambella.

    Si possono preparare a mano oppure con il mixer, scegliete voi.

    Qui descriverò il metodo a mano che è davvero veloce

    In una terrina mettete tutti gli ingredienti secchi: farina, zucchero, bicarbonato, ammoniaca, la fecola, la cioccolata sminuzzata oppure le gocce di cioccolato e mescolare bene. Sciogliere a microonde il burro, versarlo nella terrina.

  2. cimabelline da inzuppo

    Mescolare, un poco, poi versarvi l’uovo un pò sbattuto ed il latte. Lavorare con le mani fino ad ottenere un impasto morbido ma compatto, che lascerete riposare in frigorifero per circa 30 minuti, coperto.

    Togliere l’impasto dal frigo, coprire una teglia da forno con della carta idonea per la  cottura. Prelevare dall’impasto delle palline di medlie dimensioni, possibilmente tutte uguali.

    Rotolarle tra le mani creando delle sfere che appoggerete sulla carta da forno.

     

  3. ciambelline da inzuppo

    Schiacciate un pò le palline  con le mani, poi usando il manico di un mestolo creare nel centro della pallina un foro, cioè il classico buco delle ciambelle.

    Non mettete i biscotti troppo vicini tra loro perchè durante la cottura gonfieranno un pò e rischieranno di attaccarsi l’uno con l’altro.

  4. Ciambelline da inzuppo

    Nel frattempo avrete acceso il forno a 190°, mettere la teglia con i biscotti a cuocere per 12-15 minuti. Le ciambelline non dovranno colorarsi troppo.

    Si conservano chiuse in una scatola di latta per 5-6 giorni

    Che profumino….

Note

GRAZIE PER ESSERE PASSATA DAL MIO BLOG

Se  la ricetta ti è piaciuta puoi lasciare un commento, mi farebbe piacere, oppure  puoi darmi un suggerimento per aiutarmi a migliorare.

Questa è la  mia  pagina Facebook 

Per le altre ricette ecco la mia Home

0 comment

Lemon Drizzle Cake torta soffice soffice

| Colazione, Dolci

Non avevo mai assaggiato la Lemon Drizzle Cake, una torta super soffice, molto molto profumata. Qualche giorno fa a Milano in un bel bar pasticceria ho assaggiato uno spicchio di Lemon Drizzle Cake, sono rimasta conquistata da questo dolce super morbido, sofficissimo. Ha un gusto semplice, ma è arricchito da uno sciroppo che lo imbeve e lo rende fresco e molto piacevole.

E’ un dolce inglese, adatto alla colazione e all’ora del the, molto semplice da preparare perchè si mescolano tutti gli ingredienti insieme, poi appena tolto dal forno si bucherella la superficie del dolce con uno spiedino e si irrora con lo sciroppo al limone, il risultato? Una nuvola profumata.

Lemon Drizzle Cake
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    40 minuti
  • Porzioni:
    stampo a ciambella da 20 cm
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per il dolce occorrono:

  • Farina 200 g
  • Zucchero 150 g
  • Burro 150 g
  • Uova 2
  • Latte 40 ml
  • Lievito in polvere per dolci mezza bustina
  • limone spremuto 1
  • buccia limone grattato q.b.

Per lo sciroppo occorrono:

  • Succo di limone 6 cucchiai
  • Zucchero a velo 3 cucchiai

Preparazione

La Lemon Drizzle Cake si prepara così:

  1. Lemon Drizzle Cake

    La Lemon Drizzle Cake è una ciambella, la sua caratteristica è la consistenza  soffice e l’interno, infatti risulta molto bagnato grazie allo sciroppo al limone che cola al suo interno, mantenendola umida e garantendogli quel sapore unico e particolare.

    La preparazione del dolce è davvero molto semplice, per prima cosa si mette a sciogliere il burro nel microonde e si lascia intiepidire

  2. Lemon Drizzle Cake

    Sbattete poi insieme le uova con lo zucchero,la farina setacciata con il lievito, la scorza di limone,il succo di limone filtrato, il latte ed il burro fuso in modo da ottenere un impasto morbido ed omogeneo ma spumoso.

  3. Versare l’impasto appena fatto in uno stampo a ciambella del diametro di 20 centimetri, imburrato e infarinato.

    Nel frattempo avrete acceso il forno alla temperatura di 180°

  4. Far cuocere per corca 40-45 minuti.

    Mentre il dolce è in forno preparate lo sciroppo mescolando sul fuoco dolce il succo di limone con lo zucchero a velo. Fate intiepidire.

    Appena la torta sarà cotta, bucherellate tutta la superficie con uno stuzzicadenti e versateci sopra lo sciroppo al limone.

  1. Far raffreddare completamente la torta, poi potete servirla.

    Diventerà sicuramente tra i vostri dolci preferiti, semplice ma con quel tocco in più.

Note

GRAZIE PER ESSERE PASSATA DAL MIO BLOG

Se  la ricetta ti è piaciuta puoi lasciare un commento, mi farebbe piacere, oppure  puoi darmi un suggerimento per aiutarmi a migliorare.

Questa è la  mia  pagina Facebook 

Per le altre ricette ecco la mia Home

0 comment

Corso Sommelier Bologna “Degustibuss”

| Recenzioni

Conoscete Degustibuss? E’ un’accademia nazionale di grande prestigio, con sede a Roma e in altre città italiane, effettua corsi di alto livello per sommelier.

Se desiderate imparare una delle professioni più ricercate nel Food & Beverage, oppure  amate degustare il vino in modo professionale, il corso di sommelier Degustibus è quello che fa per voi.

Degustibuss ha una  visione diversa di questo mondo così importante perchè opera nella formazione di nuovi sommelier anche a livello internazionale e i diplomi conseguiti presso questa accademia vengono riconosciuti a livello mondiale.

L’Italia è l’unica Nazione in cui il Sommelier viene formato con programmi didattici lunghi mentre i corsi effettuati da Degustibuss  per sommelier, dal 1° al 3° livello, hanno programmi snelli e terminano in breve tempo pur fornendo una approfondita preparazione nel campo.

Corso Sommelier Bologna

(altro…)

0 comment

Biscotti ripieni di composta alle pere, dal gusto delicato

| Biscotti, Colazione

I biscotti ripieni di composta di pere sono delicati, graditi soprsatutto a coloro che non amano il gusto troppo dolce della marmellata industriale.  Sono biscotti di pasta frolla molto friabile, dal sapore delicato, adatti per la colazione, per il the, per la merenda dei bambini. I biscotti ripieni si prestano a innumerevoli varianti, io spesso li preparo con la crema al gianduia, la ricetta la trovate qui

biscotti ripieni
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    riposo in frigo 30 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Questi sono gli ingredienti per i biscotti ripieni

  • Farina 300 g
  • Burro 180 g
  • Zucchero 150 g
  • Tuorli 4
  • buccia grattata del limone q.b.
  • Sale 1 pizzico

Per farcire i biscotti occorrono:

Preparazione

  1. biscotti ripieni

    Iniziamo la preparazione dei biscotti, sulla spianatoria mettete la farina a fontana, aggiungere lo zucchero, i 4 tuorli, il pizzico di sale e la buccia grattata del limone.

    Mescoliamo tutto inizialmente con la forchetta, poi con le mani.

  2. Al centro del composto versiamo il burro morbido a pezzettini e lavorare con la punta delle dita per non far scaldare la pasta.

    Si formerà a poco a poco una palla di pasta che verrà avvolta nella pellicola trasparente e messa in frigo a riposare per minimo mezzora, o più se avete tempo.

  3. biscotti ripieni

    Riprendere la pasta dal frigo, spolverizzare bene il piano di lavoro con la farina, schiacciare con il mattarello con delicatezza fino a portare la pasta all’altezza di pochi millimetri di spessore.

    Prendere 2 formine rotonde, una di 4,5 centimetri e una di 5,5 centimetri. Fare un pò di cerchi con la formina del diametro più piccolo e altrettanti con quella di diametro più grande.

  4. Mettere sopra la pasta di diametro inferiore un cucchiaino di composta alle pere, coprirla con l’altra pasta con diametro più grande, premere bene i bordi in modo da sigillare bene il biscotto.

  5. Non preoccupatevi, è normale che facciano così.

    Togliere dal forno e lasciare raffreddare, se volete potete servirli spolverizzati con zucchero a velo, oppure al naturale, saranno buoni in ogni modo

Note

Grazie per essere passata dal mio Blog

Se  la ricetta ti è piaciuta puoi lasciare un commento, mi farebbe piacere, oppure  puoi darmi un suggerimento per aiutarmi a migliorare.

Questa è la  mia  pagina Facebook 

Per le altre ricette ecco la mia Home

0 comment

Torta con la crescenza totalmente light, nessun grasso aggiunto

| Dolci, per chi è a dieta

Una torta con la crescenza? …..Qualche giorno fa ero alla ricerca in rete di qualche ricetta per consumare una  confezione di crescenza prossima alla scadenza.  Mi ha colpito una ricetta in particolare che consigliava di fare una torta dolce usando lo stracchino, devo ammettere che ero davvero scettica, la crescenza  per fare un dolce….dolce? Eppure mi sono dovuta ricredere perchè in questa torta non si sente per niente il sapore della crescenza…assolutamente no!

torta con la crescenza
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    30-35 minuti
  • Porzioni:
    6 persone
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

Per la torta con la crescenza occorrono:

  • Crescenza 320 g
  • Farina 300 g
  • albume 1
  • Lievito in polvere per dolci 1 bustina
  • Zucchero 150 g
  • buccia grattata del limone q.b.
  • Uvetta 2 cucchiai
  • Latte 1-2 cucchiaio

Preparazione

La torta con la crescenza si prepara così:

  1.  

    In una ciotola mettere lo stracchino, con la forchetta o la frusta mescolare bene per renderlo più morbido, aggiungere poi poco a poco la farina, il lievito e lo zucchero  e per ultima la buccia del limone. Via via che aggiungete gli ingredienti il composto diventerà abbastanza sodo.

  2. torta con la crescenza

    E’ il momento di aggiungere 1 o 2 cucchiai di latte per rendere più morbido il composto. Montate a neve ferma un albume e aggiungetelo al  composto cercando di non smontarlo.

    Aggiungete se volete una manciata di uvetta messa precedentemente a bagno in acqua per farla reidratare, renderà più gustoso l’impasto.

  3. Prendete una teglia da plumcake foderata all’interno della carta da forno, così non dovrete imburrare lo stampo. Versarvi l’impasto che sarà abbastanza sodo perchè non c’è burro nè olio.

    Mettere nel forno statico a 180° per 30-35 minuti, fare la prova stecchino che  dovrà uscire asciutto.

    Togliere dalla teglia quando è freddo, spolverizzare con zucchero a velo oppure accompagnalo con marmellata light.

  4. La caratteristica di questa torta è di essere compatta, poco soffice ma è comunques davvero buona. Se siete a dieta o volete ridurre i grassi della vostra alimentazione questo è il dolce che fa per voi.

    La ricetta di questo dolce l’ho trovata nel forum Cookaround, è dell’utente Paolera, ha un gusto delicato e la crescenza proprio non si sente, credetemi!

Note

Grazie per essere passata dal mio Blog

Se  la ricetta ti è piaciuta puoi lasciare un commento, mi farebbe piacere, oppure  puoi scrivere un suggerimento per aiutarmi a migliorare.

Questa è la  mia  pagina Facebook 

Per le altre ricette ecco la mia Home

2 Comments

Minestra di broccoli e cereali, ricetta contadina rivisitata

| Da fare in anticipo, per chi è a dieta, primi piatti

La minestra di broccoli e cereali è un piatto povero, è un  modo sano e saporito di abbinare verdure e cereali, ottenendo così un piatto leggero gustoso ed economico. E’ adatta in tutte le stagioni, infatti in estate si può gustare fredda profumata con olio e parmigiano. In inverno invece è ottima bella calda, volendo accopmpagnata da una fetta di pane casalingo abbrustolito.

La mia è una versione “rivisitata” perchè ho aggiunto qualche cereale diverso dal solito, molto profumato e saporito.

Mio marito adora le minestre, un pò di tutti i generi, con i cereali, la verdura, in brodo, con i legumi…….ed io sono felice di accontentarlo perchè sono leggere, sane ed economiche.

minestra di broccoli
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    40-50 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

per la minestra di broccoli e cereali servono:

  • cime di broccoli 300 g
  • patata piccola 1
  • cipolla mezza
  • Acqua 1 l
  • dado vegetale 1 cucchiaio
  • Orzo perlato 80 g
  • Farro perlato 70 g
  • riso thai rosso 100 g
  • carota piccola 1
  • costola di sedano 1
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione

La minestra di broccoli e cereali si prepara così

  1. Lavare le cime di broccolo accuratamente, per rimuovere impurità e sporco.

    Sbucciare la patata e farla a tocchetti piccoli, tagliate anche la cipolla, la carota ed i sedano, mettere da parte.

    Se avete a  dsiposizione una pentola di coccio usatela, darà un tocco particolare alla vostra minestra, altrimenti usate una casseruola di acciaio inox a bordi alto.

    Versare sul fondo della casseruola un pò di olio extravergina di oliva, aggiungere gli odori tagliati sottili e la patata cuocere per 5 minuti.

  2. Aggiungere al soffritto l’acqua ed il cucchiaio di dado fatto in casa, portare a bollore, versarvi i cereali: farro, orzo e riso thai rosso, abbassare la fiamma e cuocere semicoperto per mezzora o più, fino a che i cereali saranno teneri.

  3. A cottura quasi completa aggiungere alla casseruola le cimette di broccoli tagliate una ad una. La patata messa in precedenza si sarà spappolata creando un composto più cremoso.

    I broccoli invecedevono rimanere un po’ al “dente” per dare colore e sapore alla minestra.

  4. Assaggiare ed eventualmente aggiungere del sale.

    Controllare la cottura dei cereali, spegnere il fuoco, far riposare qualche ora, così sarà più buona.

    Servire in tavola, vi consiglio di  aggiungere del formaggio parmigiano grattato e un cucchiaio di olio extra vergine di oliva, se proprio volete coccolarvi un po’ fate tostare una bella fetta di pane e servitelo con la minestra di broccoli

    …Da leccarsi le dita

Note

Grazie per essere passata dal mio Blog, se  la ricetta ti è piaciuta puoi lasciare un commento, mi farebbe piacere, oppure  puoi scrivere un suggerimento per aiutarmi a migliorare.

Questa è la  mia  pagina Facebook 

Per le altre ricette ecco la mia Home

4 Comments

Stuzzichini per aperitivo, dieci golose sfiziosità

| Finger food, raccolta di ricette

Non so voi, ma io adoro le sfiziosità, sono sempre alla ricerca di stuzzichini per aperitivo. Ho pensato di riunire qui le mie ricette preferite per averle più facilmente a portata di mano in un unico post.

Arrivano gli amici? Pranzo importante? E’ d’obbligo l’aperitivo accompagnato da qualche stuzzichino…mai bere un drink a stomaco vuoto, meglio accompagnarlo con una golosa sfiziosita facile ma di effetto.

Le ricette che troverete sono tutte provate ed approvate dai miei familiari. Sono semplici, veloci e per tutti i gusti, spero che troverete qualcosa di vostro gusto. Fatemi sapere se avete ottenuto un buon risultato

 

 

(altro…)

0 comment

Biscotti per la colazione, per iniziare bene la giornata

| Biscotti, Colazione, raccolta di ricette

Ho riunito all’interno di questa raccolta le ricette dei biscotti per la colazione che preferisco, sono biscotti provati ed approvati dai miei figli e da mio marito. La colazione è per me un rito sacro, mi siedo alla tavola con tutto quello che serve davanti a me: il latte, lo yogurt, il cacao, i  biscotti… ecco il modo migliore per iniziare la giornata, con il massimo dell’energia e con la bocca addolcita da tante buone cose.

biscotti per la colazione

(altro…)

0 comment

Tigelle o crescentine, gustose soffici focaccine

| Focacce

Le tigelle, o crescentine, sono  tipiche dell’Emilia e particolarmente del modenese. Sono  focaccine ideali da consumare farcite con salumi, lardo e rosmarino, parmigiano ecc. oppure come piace a me con crema al cacao e nocciole.

Il loro nome deriva dalle formine in cui venivano cotte in passato che si chiamavano proprio tigelle.  Questi stampi sono ancor oggi decorati con bassorilievi che restavano incisi sulle focaccine una volta cotte.

La cottura  avviene in uno stampo particolare apribile che si chiama tigelliera ed è in alluminio molto pesante.

Le tigelle secondo la ricetta originale si preparano con acqua e farina e lievito. Spesso si utilizza lo strutto come da tradizione ma io lo sostituisco con olio extravergine.  Se non avete la tigelliera nessun problema, una padella farà il medesimo scopo, verranno benissimo.

tigelle
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    lievitazione 3 ore
  • Cottura:
    8-10 minuti
  • Porzioni:
    20 tigelle
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

Per fare le tigelle occorrono

  • Farina 500 g
  • Latte 300 ml
  • Lievito di birra fresco mezzo cubetto scarso
  • Olio di oliva 1 cucchiaio
  • Sale 1 pizzico

Preparazione

Le tigelle modenesi si preparano così:

  1. tigelle

    Scaldare leggermente il latte fino a renderlo tiepido, scioglierci dentro il lievito.

    In una terrina setacciare la farina, aggiungere il pizzico di sale ed il cucchiaio di olio di oliva. Aiutandosi con il robot, oppure con il bimby o se preferite a mano, impastare  tutti gli altri ingredienti. Quando avrete ottenuto un bell’impasto omogeneo, mettere il pannetto a lievitare in una ciotola, coperto da un panno, oppure mettere in forno spento con la lucina accesa.

  2. tigelle

    Far lievitare un paio di ore, fino ad ottenere il panetto raddoppiato. Riprendere l’impasto, sgonfiarlo e lavorarlo qualche minuto. Lasciare riposare mezzora circa.

    Con il mattarello tirare la sfoglia abbastanza sottile, Per avere togelle belle croccanti tirare la pasta un po’ più sottile e ripiegarla su se stessa prima di ricavarne i cerchi con un coppapasta od un bicchiere. In questo modo, una volta cotte, si apriranno perfettamente e non saranno piene di mollica.

    Con  un coppapasta fare tante formine tutte uguali del diametro di 8,5 centimetri, lo spassore ideale è di mezzo centimetro scarso.

  3. tigelle

    Ottenute le tigelle lasciatele riposare coperte ancora mezzora o più se avete tempo, verranno una volta cotta belle soffci.

    Quando le tigelline saranno pronte mettete a  scaldare la tigelliera a fuoco moderato per 10 minuti da entrambi i lati e, una volta che sarà ben calda, posizionate i dischi che avete preparato.

    Chiudete il coperchio e fate cuocere per 4-5 minuti per parte e poi capovolgete e fate cuocere anche dall’altro lato. Poi aprite lo stampo e controllate:se le tigelle risultano ancora bianche, capovolgete di nuovo e continuate fino a quando saranno ben cotte; ricordate che la cottura deve essere fatta a fuoco dolce, altrimenti le crescentine si cuoceranno solo all’esterno, rimanendo crude all’interno.

  4. tigelle

    Quando le tigelle saranno ben dorate da entrambi i lati, toglietele dallo stampo di cottura, mettetele ancora calde in un recipiente a raggreddare.

    Servite le vostre tigelle ben calde, tagliare a metà come un di panino e farcirle come desiderate, stanno bene con tutto.

Note

Grazie per essere passata dal mio Blog, se  la ricetta ti è piaciuta puoi lasciare un commento, mi farebbe piacere, oppure  puoi darmi un suggerimento per aiutarmi a migliorare.

Questa è la  mia  pagina Facebook 

Per le altre ricette ecco la mia Home

0 comment

Chocolate Chip Cookies, tutti i trucchi per farli perfetti

| Biscotti, Dolci

I Chocolate Chip Cookies sono i famosi Cookies americani, sono biscotti con gocce di cioccolata schiacciati

Croccanti e dorati all’esterno, morbidi all’interno, con gocce di cioccolato fondente e un’aroma di vaniglia…che buoni! E’ difficile resistere ai “Chocolate Chips Cookies” americani, uno tira l’altro Ma ottenere questa perfezione preparandoli da sé non è facile! Dopo numerose prove ho trovato la ricetta che secondo me è buonissima…perfetta, spero che piaccia anche a voi.

Chocolate Chip Cookies
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    10 minuti + riposo in frigo 8 ore
  • Cottura:
    12-13 minuti
  • Porzioni:
    23-25 pezi
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per i Chocolate Chip Cookies occorrono:

  • Farina 280 g
  • Burro 170 g
  • Zucchero di canna 160 g
  • Zucchero bianco 80 g
  • uovo intero 1
  • tuorlo 1
  • Bicarbonato 1 cucchiaino
  • Sale 1 pizzico
  • Amido di mais (maizena) 1 cucchiaino
  • Gocce di cioccolato fondente 180 g
  • Estratto di vaniglia 1 cucchiaino

Preparazione

I Chocolate Chip Cookies si preparano così:

  1. Chocolate Chip Cookies

    Ecco i mie piccoli trucchi per ottenere dei biscotti perfetti:

    • Usare in proporzione più zucchero di canna rispetto a quello bianco per far si che il biscotto risulti meno umido all’interno
    • Far riposare l’impasto in frigo diverse ore, io consiglio di prepararlo la sera per poi cuocere i cookies la mattina o il pomeriggio. Il riposo della pasta permette di ottenere un biscotto più corposo
    • Per ottenere un prodotto finale tutto uguale usate il porzionatore del gelato dando l biscotto una forma rotonda come una pallina
    • Lasciate i cookies in frigo fino a che il forno non è arrivato a temperatura
  2. Chocolate Chip Cookies

    Prepariami i Cookie!

    In un contenitore di  media dimensione unite il burro fuso con lo zucchero di canna e bianco, mescolate con una frusta a mano per 30 secondi, poi aggiungete l’uovo intero ed il tuorlo, la vaniglia e amalgamate bene.

    In un altro contenitore più grande  versate la farina, il bicarbonato, l’amido di mais ed il sale. Versate gli ingredienti umidi negli ingredienti secchi e mescolate con un mestolo fino a quando è ben amalgamato, non lavorare troppo l’impasto per evitare un prodotto finale gommoso.

  3. Chocolate Chip Cookies

    Aggiungete le gocce  di cioccolato (lasciatene qualcuna da parte) e amalgamate bene. Coprite la ciotola con pellicola alimentare e fate raffreddare in frigorifero per alcune ore (meglio tutto la notte).

    Togliete l’impasto dal frigo e fatelo riposare a temperatura ambiente per 10 minuti. Con l’aiuto di un dosa gelato formate tante palline, le mie di solito pesano 40 gr. circa l’una. Appoggiate i biscotti su una teglia ricoperta con carta forno, distanziandoli bene perché in cottura tendono ad espandersi. Mettete le teglie con i biscotti in frigorifero. Accendete il forno a 175° funzione ventilala. Fate cuocere i biscotti nella parte centrale per 12-13 minuti. Una volta sfornati i cookies saranno molto morbidi, mettete sopra le gocce di cioccolato tenute da parte.

    Lasciateli sulla teglia fuori dal forno per 10 minuti  e poi trasferiteli su di una gratella a raffreddare.

  4. Questi biscotti sono delicati per quanto riguarda la cottura, io di solito facci una prova cuocendone uno solo, in modo da rendermi conto dei tempi e della temperatura e della dimensione del biscotto.

  1. Vi consiglio un altro trucco utile  se arrivano amici inaspettati, puoi presentargli un piatto di biscotti caldi appena sfornati in 10 minuti. Ecco come fare: congelate l’impasto già diviso in palline singole, così da poterle infornare direttamente dal freezer. Appoggiatele prima sopra una teglia, poi quando diventano più dure trasferitele dentro sacchetti da congelatore.

Note

Grazie per essere passata dal mio Blog, se  la ricetta ti è piaciuta puoi lasciare un commento, mi farebbe piacere, oppure  puoi darmi un suggerimento per aiutarmi a migliorare.

Questa è la  mia  pagina Facebook 

Per le altre ricette ecco la mia Home

0 comment

Chiacchiere al forno leggere, benvenuto Carnevale!

| Da fare in anticipo, Dolci

Che buone le chiacchiere al forno, non hanno assolutamente niente da invidiare a quelle fritte. Dedico questa ricetta delle chiacchiere al forno a tutte coloro che come me sono a dieta in questo periodo. Si può festeggiare il carnevale con qualche dolce più leggero, cotto in forno.

Le mie chiacchiere sono sottili sottili, croccanti e profumate, assolutamente irresitibili quasi come quelle fritte.

chiacchiere al forno
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti più riposo della pasta 30 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    20-25 pezzi
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

Per le chiacchiere al forno occorrono:

  • Farina 150 g
  • Burro 30 g
  • Zucchero 50 g
  • Uovo 1
  • liquore maraschino 1 cucchiaio
  • buccia grattata di limone e arancia q.b.
  • Zucchero a velo q.b.

Preparazione

  1. chiacchiere al forno

    In un contenitore versare la farina, fare un buco al centro, aggiungere lo zucchero, l’uovo, il liquore, la buccia degli agrumi grattugiata,  il burro sciolto.

    Un pò di burro è indispensabile per evitare che le chiacchiere cotte in forno diventino secche, questo poco grasso serve a far si che l’impasto dopo cotto rimanga appena morbido e non rinseccolito.

    Lavorare il composto fino ad ottenere una palla morbida ma non appiccicosa, avvolgere nella pellicola trasparente e lasciare riposare per almeno mezzora.

  2. chiaccheire al forno

    Per ottenere il miglior risultato possibile è meglio stendere l’impasto con la macchinetta della pasta, in questo modo si riesce a fare le chiacchiere sottili, così cuoceranno in poco tempo mantenendo un po’ di morbidezza.

    Tagliare un pezzetto di pasta con i coltello, appoggiarlo sopra la spianatoia infarinata, schiacciare il pezzo di pasta con il mattarello, quando sarà del giusto spessore possiamo usare la macchinetta della pasta. Perchè le chiacchiere siano perfette è necessario seguire questo piccolo ma utilissimo consiglio.

  3. chiacchiere al forno

    Mettere il pezzetto di pasta nella macchinetta e portarla allo spessore desiderato, io consiglio, per avere un risultato perfetto è importante che la sfoglia sia ben liscia.

    Per raggiungere questo risultato dovrete inserirla più volte nella macchinetta e ripiegarla su se stessa spolverata di farina in modo che non si attacchi.

    A questo punto possiamo procedere a tagliare le chiacchiere della forma che peferiamo: triangolari, rettangolari ecc.

  4. Via via che tagliate le chiacchiere appoggiatele all’interno di una placca foderata da carta da forno. Cuocere  a 180° per 10 minuti circa, attenzione, che un minuto in più può bruciarle.

    Spolverizzare con zucchero vanigliato.

    Conservare (se avanzano…) in una sctola a chiusura ermetica

Note

Grazie per essere passata dal mio Blog, se  la ricetta ti è piaciuta puoi lasciare un commento, mi farebbe piacere, oppure  puoi darmi un suggerimento per aiutarmi a migliorare.

Questa è la  mia  pagina Facebook 

Per le altre ricette ecco la mia Home

0 comment

Biscotti al cacao ripieni di cioccolato

| Biscotti, Colazione, Dolci

I biscotti al cacao ripieni di cioccolato sono una vera e propria golosità, sfido chiunque di voi a resistere ad un biscotto con un cuore cioccolatoso. I biscotti al cacao ripieni, possono essere farciti con una crema alla nocciola oppre volendo con un pezzetto di cioccolato. Può essere un modo per riciclare la cioccolato delle uova pasquali.

biscotti al cioccolato
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    riposo in frigo 30 minuti
  • Cottura:
    12-15 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Questi sono gli ingredienti per i biscotti ripieni

  • Farina 300 g
  • Cacao amaro in polvere 30 g
  • Burro morbido 220 g
  • Zucchero 100 g
  • Uovo 1
  • Vanillina
  • Sale 1 pizzico

Per farcire ibiscotti

  • Crema spalmabile alle nocciole 200 g
  • Olio di semi di girasole 20 g

Preparazione

I biscotti farciti al cioccolato si preparano così

  1. Per prima cosa mettere nel microonde per 20 secondi la crema di nocciole, aggiungervi poi l’olio di semi. Mettere in congelatore per un’ora circa.

    Passiamo adesso alla preparazione dei biscotti: mettere in una terrina la farina, aggiungervi il cacao e mescolare bene con la frusta a mano.

    Nella planetaria, oppure in un mixer mettere il burro morbido, aggiungere lo zucchero e lavorare.

     

  2. Aggiungere l’uovo e continuare a lavorare, aggiungere poi la vanillina oppure l’estratto di vaniglia. Montare bene il composto, a questo punto aggiungere il mix di farina e cacao e continuare a lavorare fino ad ottenere un composto sodo.

    Fermare la planetaria e versare la pasta ottenuta sopra un foglio di carta da forno, compattarla con le mani formando una palla.

    Mettere in frigo a riposare per 30 minuti.

     

  3. biscotti al cioccolato

    Riprendere la pasta e schiacciarla con il mattarello direttamante sulla carta da forno fino a portarlo ad uno spessore di 3-4 millimetri circa.

    Prendere 2 formine rotonde, una di 4,5 centimetri e una di 5,5 centimetri. Fare un pò di cerchi con la formina del diametro più piccolo e altrettanti con quella di diametro più grande.

    Togliere dal congelatore la crema al cioccolato preparata precedentemente.

    Mettere sopra la pasta di diametro inferiore un cucchiaino di cioccolata, coprirla con l’altra pasta con diametro più grande, premere bene i bordi in modo da sigillare bene il biscotto.

  4. Continuare fino ad esaurimento della pasta, assicurarsi bene che i biscotti siano ben chiusi. Accendere il forno a 170, quando sarà caldo cuocere per 12-15 minuti, i biscotti inizialmente gonfieranno e poi si abbasseranno.

    Sformare a gustare freddi…buonissimi!

Note

Grazie per essere passata dal mio Blog, se  la ricetta ti è piaciuta puoi lasciare un commento, mi farebbe piacere, oppure  puoi darmi un suggerimento per aiutarmi a migliorare.

Questa è la  mia  pagina Facebook 

Per le altre ricette ecco la mia Home

 

2 Comments

Ciambelle soffici alla ricotta senza burro

| Colazione, Dolci

Le ciambelle soffici alla ricotta sono dolci leggeri senza burro, adatti alla colazione e alla merenda dei ragazzi, la ricotta che è usata tra gli ingredienti conferisce una grazia e una morbidezza fantastica, non si sente assolutamente la mancanza del burro. Direi che è una ricetta davvero buona e veloce, non la cambierei con nessun’altra.

Ho sempre ottenuto ottimi risultati, erano le ciambelle preferite dei miei figli quando erano piccoli, adesso che sono cresciuti, ogni tanto mi chiedono di preparare loro le care vecchie ciambelle

ciambelle
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    20-25 minuti
  • Porzioni:
    6 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Le ciambelle alla ricotta si fanno così

  • Farina 00 150 g
  • Zucchero 150 g
  • Ricotta 150 g
  • Uovo 1
  • Lievito in polvere per dolci mezza bustina
  • buccia grattata limone q.b.
  • Olio di semi 1 cucchiaio

Preparazione

Ecco come preparare le ciambelle alla ricotta

  1. La preparazione delle iambelle soffici alla ricotta è davvero semplice, io uso il bimby oppure l’impastatrice, metto l’upvo con lo zucchero e faccio girare fino a che il composto è diventato spumoso e chiaro, piano piano aggiungere uno ad uno tutti gli ingredienti e continuare a lavorare fino ad ottenere un composto omogeneo e filante.

  2. ciambelle

    Prima avevo degli stampini in alluminio che imburravo e spolverizzavo con la farina, da qualche anno a questa parte invece ho un vassoio in silicone molto pratico, non c’è bisogno di ungere, nè di infarinare, i dolcetti escono perfetti e anche la cottura è omogenea. Che invenzione pratica il silicone per la cucina, ogni tanto mi domando come si faceva prima.

  3. ciambelle

    Versare l’impasto appena fatto nel vassoio preformato a forma di ciambelle. Nel frattempo avrete acceso il forno a 180°, mettere le ciambelle a cuocere per circa 20-25 minuti, facendo la prova stecchino prima di sfornarle.

    Lo stecchino deve uscire asciutto.

     

  4. Un profumo si spargerà per la casa….ecco questo significa che le ciambelle soffici alla ricotta sono pronte.

    Da leccarsi le dita…

Note

Grazie per essere passata dal mio Blog, se  la ricetta ti è piaciuta puoi lasciare un commento, mi farebbe piacere, oppure  puoi darmi un suggerimento per aiutarmi a migliorare.

Questa è la  mia  pagina Facebook 

Per le altre ricette ecco la mia Home

0 comment

Pane arabo o pane pita ricetta ebraica

| pane, Ricette veloci

Il pane arabo, chiamato comunemente pane pita è di uso comune nei paesi medio orientali, io l’ho assaggiato in Israele qualche anno fa e devo dire che sono rimasta conquistata dalla sua consistenza leggera, fragrante, delicata. La caratteristica principale del pane arabo è che rispetto al nostro pane è schiacciato, alto un centimetro o poco più e all’interno è vuoto. Si può farcire con il classico Kebab, oppure con i Falafel (la mia ricetta la trovate qui) ma anche con i salumi o la classica Nutella.

E’ veloce nella preparazione ed è molto semplice da fare, adatto anche a chi è alle prime armi.

pane arabo
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    lievitazione 1 ora
  • Cottura:
    5-10 minuti
  • Porzioni:
    6 persone
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

Per il lievitino

  • Farina 1 cucchiaio
  • Zucchero 1 cucchiaio
  • acqua tiepida 100 ml
  • Lievito di birra fresco 12 g

Per il pane pita occorrono

  • Farina 500 g
  • Olio di semi 2 cucchiai
  • Sale 2 cucchiaini
  • acqua tiepida 200 ml

Preparazione

Il pane pita, o pane arabo si prepara così

  1. pane arabo

    Preparare il lievitino mescolando 1 cucchiaio di farina con 1 cucchiaio di zucchero, aggiungere il cubetto di lievito di birra sbriciolato finemente. versare l’acqua tiepida e mescolare fino ad ottenere un composto liquido.

    Lasciare riposare il composto per circa 30 minuti coperto, vedrete che si formerà una schiumina sopra e sarà  diventato più denso, segno che la lievitazione è avvenuta perfettamente.

  2. pane arabo

    Una volta pronto il lievitino prepariamo il pane.

    Nell’impastatrice mettere 500 gr. di farina, 2 cucchiaini di sale, 2 cucchiai di olio di semi, 200 ml di acqua tiepida ed il lievitino.

    Lavorare con l’impastatrice fino ad ottenere un impasto simile a quello della pizza, morbido, lavorabile ma non appiccicoso.

    Stendere con il mattarello sopra un piano infarinato fno a portare allo spessore di 3-4 millimetri. Usando un piattino del diametro di 15 centimetri tagliate dei cerchi….cioè delle pite, che lascerete lievitare 30 minuti circa, oppure potete tagliare a mano libera dando una forma ovale come ho fatto io.

    Gli avanzi della pasta potranno essere rimpastati per fare altre pite, ma dovrà essere lasciata riposare 30 minuti circap prima di stenderla nuovamente.

    Le pite lasciate a riposare non alzeranno molto, cioè non gonfieranno particolarmente, rimarranno pittosto basse.

  3. Accendere il forno alla massima potenza, quando sarà arrivato a temperatura mettere in forno una teglia alla volta per pochi minuti, il pane pita si gonfierà ma rimarrà bianco. Togliere dal forno e mettere un’altra teglia a cuocere.

  4. Far intiepidire e farcire come si desidera, il pane pita ha la caratteristica di essere vuoto all’interno ed è molto leggero, dal sapore delicato e si adatta bene allo’abbinamento con cose salate o dolci.

Note

Grazie per essere passata dal mio Blog, se  la ricetta ti è piaciuta puoi lasciare un commento, mi farebbe piacere, oppure  puoi darmi un suggerimento per aiutarmi a migliorare.

Questa è la  mia  pagina Facebook 

Per le altre ricette ecco la mia Home

0 comment

Taralli alla curcuma colorati come il sole

| Antipasti, Finger food

Quando faccio i taralli mi capita spesso di aromatizzarli testando un po’ tutto (semi di finocchio, sesamo, peperoncino, scaglie di cipolla disidratata) ma devo dire che per me i più golosi sono questi taralli  alla curcuma, hanno un bellissimo colore ad un ottimo sapore. Ecco la ricetta, spero che diventi tra le vostre preferite.

taralli alla curcuma
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    1 ora
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    6 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Farina 00 250 g
  • Vino bianco secco 100 ml
  • Olio extravergine d’oliva 60 ml
  • Curcuma in polvere 2 cucchiaini
  • Sale 1 pizzico

Preparazione

  1. taralli alla curcuma

    Mettere nel bimby o nel robot da cucina, la farina, il vino bianco, l’olio extravergine di oliva, la curcuma, il sale. Lavorare a liungo fino ad ottenere un impasto elastico e compatto, di un bel colore del sole.

    Lasciar riposare un’ora coperta con un canovaccio.

    Tagliare con il coltello dei pezzetti di pasta più o meno delle medesime dimensioni, rotolarli sotto le dita fino ad ottenere dei bastoncini. ottenendo un cordoncino lungo circa 7 o 8 centimetri non troppo sottile

  2. taralli alla curcuma

    Unire gli estremi e sigillarli con la punta delle dita conferendogli così la classica forma a goccia oppure tondeggiante.

  3. Mettere a bollire unacasseruola di acqua senza aggiungere sale, quando arriva a bollore buttare all’interno 10 o 15 taralli. Aspettare che tornino a galla e quindi scolarli, appoggiandoli sopra un canovaccio asciutto.

  4. Far asciugare qualche ora, accendere il forno a circa 180° circa, infornare per 20 minuti o fino a che i taralli risulteranno dorati. Far raffreddare, sprigionano un profumo e sono buonissimi

Note

Grazie per essere passata dal mio Blog, se  la ricetta ti è piaciuta puoi lasciare un commento, mi farebbe piacere, oppure  puoi darmi un suggerimento per aiutarmi a migliorare.

Questa è la  mia  pagina Facebook 

Per le altre ricette ecco la mia Home

0 comment

Waffle salati, per un antipasto originale ma facile

| Antipasti

I waffle salati sono un antipasto semplice e sfizioso da preparare per le festività, ma anche in occasione di una cena con amici, quando volete preparare qualcosa di diverso dal solito.

In genere si preparano in versione dolce per la colazione, in questa ricetta invece vi propongo come farli salati. Sono adatti anche per una merenda o una cena in  formale e si abbinano bene anche ai salumi, al formaggio, largo alla creatività.

waffle salati
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    riposo in frigo 30 minuti
  • Cottura:
    10-15 minuti
  • Porzioni:
    8 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per i waffle occorrono questi ingredienti

  • Latte 250 ml
  • Uova 2
  • Burro morbido 100 g
  • Farina 300 g
  • Lievito in polvere per dolci non vanigliato 1 cucchiaino
  • Sale 1 abbondante pizzico

Per la decorazione

  • Panna acida q.b.
  • Salmone affumicato 100 q.b.
  • cetrioli a fette q.b.
  • Semi di papavero q.b.
  • soncino 1 ciuffo

Preparazione

  1. waffle salati

    La ricetta per fare i waffle è veloce, ricorda quella delle crepes, è necessaria una piastra per crearli.

    Si possono preparare a mano con la frusta, oppure se si vuole velocizzare la preparazione munitevi di un mixer, va bene anche quello a immersione, tipo minipimer o il classico robot da cucina.

    Mettere nel boccale gli ingredienti:  il burro morbido, le uova, il sale, mescolare bene fino ad ottenere un composto fluido

    Aggiungere poco alla volta alternando la farina mescolata al lievito e il latte. otterrete un composto morbido, fluido che lascerete a riposare in frigo per almeno trenta minuti come si fa abitualmente per le crepes.

  2. Prendere la piastra per i waffle, umburrare la piastra, accendere l’apparecchio e quando sarà a temperatura versarvi un mestolo di pastella, chiudere il coperchio e far cuocere fino a che non saranno dorati.

  3. Toglierli delicatamente per non romperli e continuare fino ad esaurimento della pastella.

    Lasciare raffreddare.

    Passiamo alla decorazione che deve essere fatta necessariamente poco prima di servire: disporre i waffle sopra un vassoio. In un contenitore versare la panna acida e aggiungervi un pizzico di sale e di pepe. Se non gradite la panna acida potete sostituirla con robiola mescolata ad un po’ di yogurt greco.

  4. Passiamo all’assemblaggio dell’antipasto: mettere nell’ordine sopra i waffle poca panna acida, una fettina sottile di cetriolo non sbucciato, una striscia di salmone affumicato avvolta su se stessa, ancora panna acida, un po’ di semi di papavero.

    Decorare il vassoio con foglie di soncino.

  5. Light, buono e diverso dai soliti antipasti, riceverate gli applausi.

Note

Grazie per essere passata dal mio Blog, se  la ricetta ti è piaciuta puoi lasciare un commento, mi farebbe piacere, oppure  puoi darmi un suggerimento per aiutarmi a migliorare.

Questa è la  mia  pagina Facebook 

Per le altre ricette ecco la mia Home

0 comment

Panini dolci al latte soffici soffici

| Colazione, Dolci

I panini dolci al latte sono morbidissimi, soffici soffici, adatti alla colazione ma non solo, sono buoni così, oppure spalmati con la marmellata, la crema alle nocciole, pucciati nel latte.

Oltre che per la  colazione i panini dolci al latte sono adatti alla merenda dei nostri bambini magari abbinati ad un paio di quadretti di cioccolata.

panini dolci al latte
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    lievitazione 3 ore
  • Cottura:
    15-20 minuti
  • Porzioni:
    10-12 panini
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Ecco gli ingredienti per fare i panini dolci al latte

  • Farina 00 400 g
  • Farina Manitoba 100 g
  • Uovo 1
  • Burro 50 g
  • Latte 250-300 ml
  • Sale 1 pizzico
  • Lievito di birra fresco 10 g
  • Zucchero 50 g

Preparazione

I panini dolci al latte si preparano così

  1. Sciogliere il lievito di birra in poco latte tiepido, aggiungere  un po’ dello zucchero preso dal totale. Lasciare da parte, intanto nella planetaria o nel bimby mettere le farine setacciate, il burro sciolto, l’uovo, il rimanente zucchero ed il pizzico di sale. Mescolare gli ingredienti, aggiungere il lievito sciolto e il rimanente latte.

  2. Lavorare il composto fino a che otterrete una palla liscia, leggermente appiccicaticcia. Ungere con un po’ di burro un contenitore, mettervi l’imapsto, coprirlo con la pellicola e lasciare a lievitare in un luogo tiepido per almeno 2 ore o più se l’ambiente non è molto caldo.

    L’impasto deve raddoppiare.

  3. Trascorso il tempo di lievitazione riprendete l’impasto, lavoratelo per qualche minuto, poi dividete la pasta in 10-12 pezzi, formare dei salsicciotti di uguale dimensione.

    Praticare dei tagli in diagonale sulla superficie dei panini senza scendere in profondità.

    Appoggiare i panini dolci sulla placca coperta di carta da forno, coprirli con un canovaccio e farli lievitare ancora un’ora.

  4. Cuocere in forno a 180° per circa 15-20 minuti, quando saranno appena dorati toglierli e farli raffreddare sopra una gratella.

    Conservare in un contenitore a chiusura ermetica per conservarli freschi a lungo.

Note

Grazie per essere passata dal mio Blog, se  la ricetta ti è piaciuta puoi lasciare un commento, mi farebbe piacere, oppure  puoi darmi un suggerimento per aiutarmi a migliorare.

Questa è la  mia  pagina Facebook 

Per le altre ricette ecco la mia Home

0 comment

Biscotti sablé al cioccolato deliziosa pastafrolla

| Biscotti, Dolci

E’ la prima volta che preparo i biscotti sablé al cioccolato e sono rimasta molto soddisfatta del risultato ottenuto, i biscotti sono di una pastafrolla molto friabile e profumata al cioccolato. Questi biscotti sono adatti all’ora del  the, ma anche da gustare durante la colazione del mattino insieme al cappuccino o ad una tazza di latte.

Biscotti sablé al cioccolato
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    riposo in frigo 4 ore
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    30-35 biscotti
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per i biscotti sablé al cioccolato servono:

  • Farina 00 200 g
  • Zucchero 90 g
  • Burro 120 g
  • tuorlo 1
  • Cacao amaro in polvere 4 cucchiai
  • Sale 1 pizzico

Preparazione

I biscotti sablé si preparano così

  1. Biscotti sablé al cioccolato

    All’interno di una ciotola mettere la farina, il pizzico di sale, il cacao, ed il burro tagliato a pezzettini. Impastare velocemente con la punta delle dita fino ad ottenere un composto che assomiglia alla sabbia bagnata.

    Potete lavorare il composto a mano oppure con l’aiuto di un robot da cucina.

    Unire il tuorlo d’uovo e se occorre anche un cucchiaio di latte, lavorare fino ad ottenere un composto omogeneo e facilmente lavorabile.

  2. Biscotti sablé al cioccolato

    Avvolgere nella pellicola trasparente e mettere in frigo s riposare per circa 4 ore.

    Togliere dal frigo il panetto, spolverizzare il piano di lavoro con il cacao, stendere l’impasto con l’aiuto del mattarello allo spessore di mezzo centimetro.

  3. Non usare la farina sul piano di lavoro, sciuperebbe irrimediabilmente l’aspetto estetico dei vostri biscotti

    Con le formine che preferite tagliate i biscotti, io ho usato queste come per le “paste di meliga”.  Sono carini i miei biscotti sablé al cacao, vero?

    Appoggiare i biscotti appena tagliati su una placca coperta da carta da forno, mettere in frigo 30 minuti per evitare che in cottura perdano la loro forma.

  4. Mettere in forno a 180° per 10 minuti circa, risulteranno ancora un po’ morbidi, ma mentre si raffreddano diventeranno più duri. Si spargerà per casa un profumo delizioso, questo è il segno che i biscotti sono pronti da sfornare.

    Lasciar raffreddare su una gratella, conservare all’interno di una scatola a chiusura ermetica.

Note

Grazie per essere passata dal mio Blog, se  la ricetta ti è piaciuta puoi lasciare un commento, mi farebbe piacere, oppure  puoi scrivere un suggerimento per aiutarmi a migliorare.

Questa è la  mia  pagina Facebook 

Per le altre ricette ecco la mia Home

0 comment