Red velvet cake

Ingredienti:
• 250 g di farina setacciata
• mezzo cucchiaino di sale
• 15 g di cacao amaro
• 120 g di burro ammorbidito
• 300 g di zucchero
• 2 uova grandi
• 1 cucchiaino di estratto di vaniglia o una bacca di vaniglia
• 240 ml di latticello
• 2 cucchiaini di colorante rosso
• 1 cucchiaino di aceto di mele
• 1 cucchiaino di bicarbonato
• 230 g di crème fraiche
• 230 g di mascarpone
• 1 cucchiaino di estratto di vaniglia per il frosting
• 150 g di zucchero a velo
• 360 ml di panna fresca da montare

Le origini di questa torta sono avvolte nel mistero, ma secondo una delle tante leggende che circolano intorno a questo godurioso dolce, si dice che Dean Blair (personaggio del libro “the vanishing hitchhiker”) abbia ottenuto la ricetta da una signora su un autobus a San Jose (cittadina californiana a Sud di San Francisco). Ma veniamo al sodo. In una ciotola setaccia la farina, il sale e il cacao insieme e metti da parte. Monta il burro per circa 2 minuti finché è bello soffice, aggiungi lo zucchero e sbatti ancora per 2-3 minuti. Unisci le uova una alla volta finché ognuna sarà ben amalgamata con il resto, infine la vaniglia e monta ancora 1 minuto. In una tazza mescola bene il latticello (se non hai il latticello, puoi sostituirlo con la ricetta che trovi nelle salse, che si chiama “latticello o Buttermilk“) con il colorante rosso. A questo punto devi aggiungere il composto di farina e il latticello colorato al composto di burro e uova, alternando tra farina e latticello. Inizia con la farina e finisci con la farina quindi: farina-latticello-farina-latticello-farina L’ultima operazione va fatta molto velocemente: in una piccola ciotola unisci l’aceto al bicarbonato, versalo nel composto e lavora il tutto molto rapidamente. Dividilo in due tortiere da 23 cm o in una tortiera alta da 18 cm e inforna a 180 °C per 25-30 min. Per le due tortiere cuoci a metà forno, se invece usi la tortiera alta, cuocila nella parte bassa del forno. Una volta cotte lasciale intiepidire e dopo circa 15 min toglile dagli stampi e falle raffreddare. Per realizzare il frosting, ossia la copertura, sbatti la crème fraiche (se non hai la creme fraiche, puoi sostituirla con la ricetta che trovi nelle salse, che si chiama ‘crème fraiche’) e il mascarpone finché ottieni un composto soffice, unisci la vaniglia e lo zucchero a velo e sbatti ancora per circa 2 minuti. Aggiungi poi la panna fredda poco alla volta, finchè non ti ritroverai con una glassa spessa (circa 8 minuti totali). Ora è il momento di montare la torta: Prendi le basi già raffreddate, livellale bene con un coltello, e tieni da parte gli scarti. Spalma il primo strato con abbondante frosting, appoggiaci sopra il secondo strato e rivesti il top e la circonferenza della torta con altro frosting aiutandoti con una spatola. Ovviamente se vuoi puoi tagliare le basi più sottili, in modo da ricavare più strati. Riprendi gli scarti della torta tagliata e sbriciolali, cospargendo la torta di briciole rosse. Metti in frigo la torta a rassodare fino al giorno seguente. Questo serve a far indurire il frosting e la torta sarà ancora più buona!

54 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente Churros ( SPAGNA) Successivo Empanadas criollas ( Argentina)

Lascia un commento