pizzette di melanzane al forno

pizzette di melanzane al forno

Le pizzette di melanzane al forno …un piatto ottimo in questa stagione in cui le melanzane abbondano. Questa e’ una pietanza leggera ma gustosa ,inoltre facilissima da preparare.

pizzette di melanzane al forno

Ingredienti che ci occorrono  

  • 2 melanzane
  • salsa di pomodoro profumata al basilico
  • 200 gr circa di formaggio fresco spalmabile
  • sale e pepe q.b.
  • un cucchiaio di semi di papavero

Prepariamo le  pizzette di melanzane al forno

Quindi per incominciare  laviamo le melanzane senza toglierne la buccia,tagliamole a fette di circa 1 cm di spessore,quindi mettiamole a bagno in acqua e sale per fargli scaricare l’amaro (per almeno 2 ore)

pizzette di melanzane al forno

Quindi asciughiamole per bene e disponiamole in una placca da forno foderata di carta forno ,fatto cio’, versiamo sopra ogni fetta un cucchiaio di salsa al basilico,un pizzico di sale e pepe…e sopra ancora un cucchiaino di formaggio spalmabile.

pizzette di melanzane al forno

Per finire con una leggera spolverata di semi di papavero.

Mettiamo le teglie in forno per 30/40 minuti a 180 °

Al solito per la cottura ci regoliamo ognuno in fase al proprio forno…

Le nostre  pizzette di melanzane al forno sono pronte per essere gustate….per un veloce aperitivo,un pranzetto veloce……

 

PROPRIETA’ DEI SEMI DI PAPAVERO

I semi di papavero, innanzitutto, sono conosciuti in campo erboristico e medicina naturale per le loro proprietà calmanti e sedative, grazie al contenuto di papaverina e altri blandi oppiacei, per cui vengono utilizzati come rimedio contro ansia e stress, ma anche per combattere l’insonnia.

Una tisana rilassante, preparata circa venti minuti prima di coricarsi, infatti, può aiutare a conciliare il sonno. Mettere in infusione due cucchiaini di semi di papavero per cinque minuti, poi filtrare e bere dolcificando con miele.

I semi di papavero, grazie alla presenza di acidi grassi  aumentano quello buono (HDL),

oltre a tenere sotto controllo il livello di zuccheri.

Il consumo di semi di papavero è utile, dunque, per la prevenzione di malattie cardio-vascolari.

Le vitamine (C ed E soprattutto) contenute nei semi di papavero, insieme al manganese, svolgono un’ azione antiossidante contro i radicali liberi, rallentando l’invecchiamento cellulare.

Il calcio contenuto nei semi di papavero, poi, contribuisce alla buona salute delle ossa, per cui se ne consiglia l’assunzione soprattutto agli sportivi e agli anziani, in particolar modo alle donne di una certa età che soffrono di osteoporosi.

Tutti gli altri minerali, poi, contribuiscono alla funzione cognitiva, migliorando la funzionalità dei neurotrasmettitori per il buon funzionamento del cervello.

Inoltre, grazie al loro contenuto in fibre presenti nella cuticola, che regolano la motilità intestinale e migliorano l’assorbimento di nutrienti, i semi di papavero sono anche utili per mantenere l’intestino sano.

I semi di papavero non presentano particolari controindicazioni. Tranne che per il loro modesto contenuto di sostanze alcaloidi (oppiacei), sono da evitare durante la gravidanza e sconsigliati ai bambini e in caso di problemi respiratori. Per gli altri, se il consumo è moderato, non ci sono problemi. In generale, i semi di papavero, creano meno reazioni allergiche rispetto agli altri semi oleosi. Attenzione che però i semi di papavero hanno un contenuto calorico elevato (525 Kcal), per cui è bene non esagerare con il consumo, soprattutto se si sta seguendo una dieta dimagrante.

Queste informazioni sono state prese da internet

BUON APPETITO!!!

se vi e’ piaciuta la mia ricetta seguitemi sulla mia pagina facebook polvere di stelle

Share
Precedente Canederli allo speck tirolesi Successivo cheesecake tiramisu senza uova