Gnocchi con borragine e taleggio

Gnocchi con borragine e taleggio

Gnocchi con borragine e taleggio

Gli gnocchi di patate sono tra le ricette, di tradizione tutta italiana, più conosciute ed apprezzate. I gli adoro in qualunque modo vengano fatti, con l’aggiunta della borragine, una pianta buonissima che si trova in questo periodo, hanno un gusto delicato e molto caratteristico.
Questo sabato ho provato ad utilizzarla per fare gli gnocchi con borragine e taleggio.

images 1 chilo Patate
350 grammi Farina 00
1 Uovo
150 grammi borragine
4 cucchiai Olio extra vergine d’oliva
1 spicchio Aglio
400 grammi Taleggio
50 millilitri Latte

Come fare gli gnocchi con borragine e taleggio:

1. Lessare la borragine per qualche minuto , scolatela, strizzatela e  passatela in una padella con olio , un pizzico di sale e aglio e cuocete fino che si asciuga bene. Una volta che è ben asciutta frullatela.

2. In una padella mettete il taleggio tagliato a pezzetti con il latte e fate cuocere a fiamma bassa fino a che il taleggio si scioglie.

3. Lavate bene le patate senza sbucciarle. Ponetele in una pentola piena d’acqua salata e lasciate bollire. Schiacciate le patate , aggiungete il frullato di borragine, le uova e mescolate bene. Aggiungete la farina bianca finchè l’impasto non acquista una consistenza malleabile.Dividete l’impasto in cordoncini  e iniziate a tagliare dei pezzetti di impasto.

4. Una volta formati gli gnocchi lasciateli riposare per circa mezz’ora. Dopodichè cuocerli in abbondante acqua salata e scolarli quando saliranno a galla. Prelevare gli gnocchi con un mestolo forato e versarli nella padella con la crema di taleggio.

5. Saltare gli gnocchi a fuoco vivo per qualche minuto, facendo attenzione a non romperli. Servite gli gnocchi ben caldi.

suggerimenti:

La borragine è una piante selvatica molto utilizzata in cucina. Si utilizzano le foglie, in genere dopo la bollitura, per eliminare la peluria.
Le foglie sono ottime fritte con la pastella oppure utilizzate per riempire ravioli e tortellini o semplicemente tritate e fatte a frittata.
Possono inoltre essere usate per aromatizzare le varie pietanza con il loro sapore asprigno che ricorda vagamente il cetriolo.
I fiori di borragine sono commestibili e possono essere usati come guarnizione di diversi piatti. Si possono congelare all’interno di cubetti di ghiaccio per dare una nota di colore alle bevande estive. Possono essere usati anche per colorare l’aceto.

(Visited 1.052 times, 1 visits today)
Precedente Crema pasticcera al caffè Successivo Expo worldrecipes