www La Focaccia Punto Mary Provola Pepe e Radicchio,www la focaccia punto mary offre questa versione provola pepe e radicchio della focaccia,una  rivelazione,è proprio vero che come per la pizza la focaccia si può farcire col ripieno preferito ed è sempre buona…a qualsiasi ora…

eccola

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

www La Focaccia Punto Mary Provola Pepe e Radicchio

E’ vero che si può farcire con ciò che si vuole ma è pur vero che per ottenere un buon risultato bisogna saper abbinare gli ingredienti e la provola affumicata si sposa benissimo col sapore un po’ amaro del radicchio e quel pizzico di pepe da quel tocco di brio che non guasta!

La ricetta dell’impasto è quasi simile alla pizza con l’aggiunta di olio per renderla croccante,ecco gli ingredienti:

 

200 gr. di farina0

50 gr. di manitoba

50 gr, di semola rimacinata di grano duro

50 gr. di lievito madre rinfrescata e lievitata da 3 o 4 ore e usata subito

oppure fare un lievitino con 2 gr. di lievito di birra impastato con 50 gr. di farina0 e 25 gr. di acqua e far lievitare.

170 ml. di acqua

30 ml. di olio extravergine di oliva

8 gr. di sale

1/2 cucchiaino di malto in polvere

ripieno:

provola affumicata

2 cespi di radicchio trevigiano

1 spicchio d’aglio

olio

sale

pepe

 

Procedimento:

Rinfrescare la pasta madre e farla lievitare,deve almeno raddoppiare e usarla subito dopo la lievitazione senza farle perdere forza.

Versare l’olio e l’acqua nell’impastatrice insieme al malto e spezzettarvi dentro la pasta madre,unire le farine dapprima setacciate insieme e avviare la macchina al minimo con la foglia per qualche minuto, unire il sale e quando ha formato la palla fermare la macchina e scaravoltare l’impasto e mettere il gancio;aumentare la velocità a 3 o 4 e lavorare ancora l’impasto per qualche minuto.Si deve presentare morbido e se necessario unire ancora acqua a goccia a goccia. Fermare e far riposare l’impasto a temperatura ambiente chiuso in busta di cellophan per almeno 3 ore in periodo autunno-inverno mentre col caldo solo 1 ora,finchè parte la lievitazione,poi riporre in frigo fino al giorno dopo.

Io d’inverno lo lascio anche in cucina al fresco senza mettere in frigo e il mattino dopo stendo in teglia oliata.

Se invece l’avete tenuto in frigo,la mattina dopo fate  arrivare di nuovo  a temperatura ambiente.

Dividete in due e una parte stendetela in teglia unta d’olio

per il ripieno procedete in questo modo:

La provola affumicata compratela il giorno prima,tagliatela a fette e tenetela in frigo così si asciuga perdendo il latte in eccesso.

Tagliate il radicchio a listarelle,salatelo e lasciatelo per mezz’ora in un colapasta,poi premetelo bene per far fuoriuscire l’acqua di vegetazione e ripassatelo in padella con un filo d’olio in cui avrete fatto rosolare uno spicchio d’aglio che poi eliminerete,aggiustate di nuovo di sale se occorre e fate intiepidire,

disponete sullo strato di impasto il radicchio e poi la provola a fette e una generosa macinata di pepe nero.

Coprite con l’altro panetto steso precedentemente,spennellate con olio e acqua emulsionati insieme e spolverate con sale grosso tritato,coprire con una pellicola alimentare e lasciate lievitare a temperatura ambiente o in questo periodo invernale al caldo su un termosifone o simili.

Infornate al massimo della temperatura in forno preriscaldato per 10′ o 15′ sulla griglia centrale

Questa focaccia rimane morbida e sugosa internamente perchè  sia la provola che il radicchio trasmettono la loro umidità e nello stesso tempo il sapore è sublime

Il segreto per una buona focaccia è una lunga lievitazione in modo che si gonfia per bene nella teglia piano piano oltre che una pasta madre bella forte  rinfrescata e usata al top della lievitazione.

E ora potete godervi la vostra fetta…
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.