Spaghett ro’ Puvriell 

‘E Spaghett ro Puvriell sinceramente si possono presentare davanti al re! Questo è un piatto povero della tradizione napoletana del dopo guerra, semplicissimo, condito con un umile uovo…

"<yoastmark

Piatto semplicissimo e veloce, siete a corto di idee? E’ il piatto che fa per voi!

Ospiti improvvisi? Ecco la soluzione!

Si potrebbe chiamare carbonara vegetariana visto che manca solo il guanciale, inoltre si prepara mentre si lessa la pasta, come si suol dire: frijenn magnann…che volete di più?

Possiamo definirlo un piatto unico, ha un sapore squisito, che altro dire? I poveri sono dei veri intenditori… Anche nella casa più povera anticamente c’era sempre in dispensa un po’ di pasta e qualche uovo, una grattugiata di pecorino e una macinata di pepe; un piatto così rende felici anche chi non possiede nulla… continuate e leggere e scoprite come ho ”nobilitato” il piatto arricchendolo di gusto. Oggi purtroppo i piatti cosiddetti poveri sono preparati nei migliori ristoranti a prezzi alti, c’è chi dice anche a 18 euro, cosa assurda considerato il costo degli ingredienti.

Solo 4 sono gli ingredienti 

re Spaghett ro Puvriell 

Per 2 persone

  • 200 g di spaghetti
  • 3 uova intere
  • 50 g di pecorino e parmigiano grattugiato qb
  • sale grosso e fino
  • Un cucchiaio abbondante di sugna, oggi sostituita dall’olio extra vergine di oliva (ma non ditelo ai napoletani…)
  • Una macinata di pepe nero

inoltre

Un tartufo nero

"<yoastmark

 

E ora prepariamo insieme

‘e Spaghett ro Puvriell 

  1. Lessate gli spaghetti in acqua bollente non eccessivamente salata perchè ne servirà un pò alla fine.
  2. Friggete in padella due uova all’occhio di bue con un filo abbondante olio o se avete la sugna un bel cucchiaio colmo. Non fatele cuocere troppo, appena l’albume si sarà coagulato spegnete lasciando il tuorlo morbido.
  3. Appoggiate le uova su un piatto al caldo e versate gli spaghetti scolati al dente nella stessa padella e unite una macinata di pepe e il formaggio grattugiato spadellando con qualche cucchiaio di acqua di cottura degli spaghetti.
  4. Servite gli spaghetti con sopra l’uovo all’occhio di bue.

Consiglio:

Sbattete l’uovo rimasto col formaggio grattugiato e poca acqua di cottura e dopo aver spento il fuoco versate questa cremina in padella spadellando così avvolgerà ulteriormente gli spaghetti.

E questa è la mia versione re spaghett ro puvriell …miseria e nobiltà

Serviti con sopra una grattatina di tartufo nero…e chiamateli puvriell…

Spagfhett ro Puvriell
Spaghett ro Puvriell

E per gli amanti degli spaghetti scoprite un altro piatto gustosissimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.