Riso, ufff…marito con l’influenza =riso al burro…per lui… perchè a me frulla subito un’ideuzza: anelli di peperoni ripieni di riso! Che buoni!!!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Riso!

Sono tanti i modi di cucinare il riso:risotti profumati,allegre insalate di riso,ma riso al burro…non che il riso al burro non mi piaccia ma mi sa tanto di ospedale…di malattia…   I peperoni mi hanno salvata!

Ma vediamo come ho fatto!

Ingredienti:

un pugno a persona di riso carnaroli

burro

basilico

peperoni gialli rossi e verdi

aglio

olio

un uovo

provola affumicata

origano

Procedimento:

Tutto si prepara mentre si lessa il riso, tagliare a dadini molto piccoli i peperoni eccetto gli anelli in cui si servirà il riso, come vedete nella foto.

Ungere con un filino d’olio un padella antiaderente senza manici di plastica e ripassare i peperoni a fiamma vivace, con uno spicchio d’aglio che poi elimineremo, salare alla fine.

Cuocere allo stesso modo anche gli anelli di peperoni e lasciarli nella padella unta.

Intanto sbattere l’uovo con sale e origano,unire i peperoni a dadini intiepiditi e la provola affumicata allo stesso modo,unire anche il riso al burro e amalgamare, accendere il fuoco e versare dapprima solo un cucchiaio di composto negli anelli per far rassodare la base in modo che non coli fuori e poi versare il resto pian piano negli anelli di peperone e far cuocere a fuoco basso per qualche minuto affinchè il riso si rassodi,  si può continuare la cottura sul fornello coprendo col coperchio oppure finire la cottura in forno, ecco perchè vi avevo suggerito di usare una padella senza manici di plastica!

Non c’è bisogno di girare gli anelli perchè è tutto già cotto e in forno si rosolerà anche la superficie creando una crosticina deliziosa!

Una foglia di basilico a decorare e il piatto è pronto!

Altro che riso al burro…è buonissimo ed è una presentazione stuzzicante, non vi pare?

E questo è un assaggio per voi!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Io le ho preparate per primo ma potrebbero anche essere uno sfizioso antipasto o finger food.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.