Ravioli Amalfitani Pecorino e Limoni. C’è tutto il profumo della costiera in questi ravioli amalfitani con pecorino e limoni, un piatto semplice, avvolgente… Non lasciamoci spaventare dalla pasta fresca, ci vuole un attimo a impastare, una volta tanto invece di comprarla proviamoci…la differenza c’è e si sente!!!

“Con questa ricetta partecipo al COMMUNITY contest ” A TAVOLA CON LE ERBE”.

20150329_205832

Ravioli Amalfitani Pecorino e Limoni

 

Ingredienti:

Sfoglia:

300 gr. di Semola rimacinata di grano duro

150 ml. di acqua

un limone grattugiato finemente

Ripieno:

250 gr. di ricotta di pecora

100 gr. di pecorino grattugiato

buccia grattugiata di tre limoni

succo di un limone

una macinata di pepe nero

sale rosa

un rametto di timo

sugo:

una scatola di pelati o un kg. di pomodorini freschi datterino o piccadilly

olio extra vergine di oliva

uno spicchio d’aglio

Basilico

pecorino grattugiato

sale rosa

Inoltre zeste di un limone per l’acqua di lessatura

Procedimento:

20150329_205823

Per la sfoglia:

Naturalmente questa sfoglia si fa senza uova, solo semola rimacinata a acqua, anche se vedo in giro ricette che usano la classica cioè ogni 100 gr. di farina un uovo, a me con questi ripieni delicati ma dal sapore deciso piace invece la sfoglia dal sapore neutro, fate vobis…

Impastare la farina con l’acqua e la buccia di limone grattugiata molto finemente e lavorare l’impasto affinchè divenga elastico e lasciarlo riposare mezz’ora se lo stenderete a mano, altrimenti si può procedere direttamente con la nonna papera. Tirare la sfoglia bella sottile e lasciarla asciugare qualche minuto.

 

Ripieno

Amalgamare la ricotta precedentemente ben colata dal suo siero con il formaggio  pecorino  grattugiato, una macinata di pepe, il succo di un limone e un’abbondante grattugiata di limone non trattato, mi raccomando di usare solo la parte gialla, e qualche fogliolina di timo tritata.

Confezionare i ravioli facendo i mucchietti di ripieno sulla sfoglia e cercando di eliminare l’aria intorno ai mucchietti e piegare il lembo della sfoglia coprendo e premendo bene affinchè in cottura non si aprano.

Mettere al fuoco una pentola con abbondante acqua bollente salata con l’aggiunta di zeste di un limone avendo cura di usare solo la parte gialla, eliminare poi le zeste e tuffarli lasciandoli cuocere per un paio di minuti dall’ebollizione.

Sugo:

Ecco che col sughetto si apre un’altra diatriba, io li ho fatti col pomodoro semplice e basilico  ma c’è chi li preferisce in bianco con la salvia e il burro, anche qui è questione di gusti!

Io ho lasciato dorare in un filo d’olio uno spicchietto d’aglio che poi ho eliminato e poi ho aggiunto i pomodorini, al massimo 10′ di cottura a fuoco vivace in padella senza coperchio ed è pronto, ho salato alla fine e spento, ho unito il basilico fresco spezzettato con le mani e i ravioli ben scolati e sopra una manciata di pecorino grattugiato…

…la fine del mondooooooo

20150329_205924

4 Commenti su Ravioli Amalfitani Pecorino e Limoni

    • Ciao bellissime sorelline, davvero questo piatto ha il sapore della costiera, hai ragione!
      Baciiiiiii

    • mmmmmmmmmmh non si può descrivere il sapore del limone…però li vedrei conditi diversamente, senza pomodoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.