Ravioli alle Ortiche

Che voglia di Ravioli alle Ortiche…una squisitezza nella sua semplicità…e voi come considerate le ortiche? Semplicemente erbacce selvatiche o una golosità da scoprire? Io dopo averle provate nel risotto e nella frittata ho pensato bene di proporle nella pasta fresca al posto dei soliti spinaci! #Chevelodicoaffare? Sono deliziose altro che il detto: ”buttare tutto alle ortiche”

Ravioli alle Ortiche
Ravioli alle Ortiche

Che poi a dirla tutta si finisce sempre per comprare gli spinaci surgelati a cubetti…si fa prima belli e pronti e non sanno di nulla senza neanche più una vitamina…e non dite che non li avete mai comprati! Se li raccogliete personalmente nel vostro orto o dal contadino vicino benissimo, vale lo stesso per le ortiche, basta indossare i guanti e cercarle in posti lontani dal traffico e da cani e gatti per ovvi motivi di igiene…tutto a costo zero…ma sapete quante erbe che consideriamo infestanti sono commestibili e saporitissime, oltre che una miniera di proprietà salutari? Io ne ho provate alcune. Solo per fare qualche nome: la borragine, il buonenrico, la portulaca, l’aglio orsino.

concentriamoci sugli ingredienti dei

Ravioli alle Ortiche

Per quattro persone

  • 400 grammi di semola rimacinata di grano duro
  • due uova
  • 100 grammi di acqua
  • un pizzico di sale fino
  • sale grosso
  • semola rimacinata per spolverare

Ripieno

  • Ortiche a volontà, circa 300 grammi di foglie tenere
  • un filo di olio extra vergine di oliva
  • uno spicchio d’aglio
  • 500 grammi di ricotta di pecora
  • 100 grammi di parmigiano grattugiato
  • sale fino

Condimento:

  • Burro
  • Rosmarino
  • parmigiano grattugiato

E ora procediamo a realizzare i

Ravioli alle Ortiche

  1. Impastiamo la semola rimacinata con gli altri ingredienti ottenendo un panetto elastico e sodo e lasciamolo riposare coperto mentre prepariamo il ripieno.
  2. Sbollentiamo per soli due minuti le foglia di ortiche in acqua bollente dopo averle ben lavate. ( mi raccomando di usare i guanti spessi perchè pizzicano anche con quelli usa e getta).
  3. Scoliamo bene le ortiche e ripassiamole in padella con aglio e olio per insaporirle e poi eliminiamo l’aglio.
  4. Facciamole intiepidire tritiamole a coltello e amalgamiamole alla ricotta e al parmigiano e saliamo e occorre. (c’è chi ci aggiunge un uovo ma io non lo metto).
  5. Stendiamo la sfoglia con la sfogliatrice o col mattarello, io oggi avevo a portata di mano solo una bottiglia…
  6. Disponiamo i mucchietti di ripieno  e chiudiamo i ravioli come ci piace, io ho fatto dei cappellacci!
  7. Tuffiamoli in acqua bollente salata che deve solo sobbollire e qualche minuto dopo che son saliti a galla saranno pronti da scolare.
  8. Intanto in una bella padella grande, possiamo usare quella in cui abbiamo ripassato le ortiche, sciogliamo un bel tocco di burro e spezzettiamo il rametto di rosmarino sminuzzando qualche aghetto e lasciamo dorare a fiamma bassa.
  9. Eliminiamo il rametto di rosmarino e uniamo la pasta con mezzo mestolo di acqua di cottura, spegniamo e uniamo il parmigiano amalgamando per farlo sciogliere ottenendo una bella cremina.
  10. Serviamo subito il piatto bello fumante.

Variante:

Possiamo grattugiarci un bel tartufo oppure possiamo preparare un bel sugo di pomodoro come condimento

Ti è piaciuta questa ricetta? Ringraziandoti per aver visitato il mio blog ti invito a venire e mettere il tuo ”mi piace” sulla mia fanpage su Facebook!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.