La Pizza con la Zucca Verde, ero alla ricerca di nuovi sapori per condire la pizza ed ecco che il fruttivendolo aveva una bellissima zucca verde, perchè no?

20140819_183034

La Pizza con la Zucca Verde

Di solito uso questa zucchetta per condire la pasta o come contorno ma si sa che sulla pizza ci può andare di tutto e allora via con gli esperimenti, insieme alla mitica margherita che non manca mai!

E’ stato davvero un esperimento riuscitissimo ma la zucchetta va insaporita bene perchè non è che sappia di molto…almeno per i nostri gusti decisi!

Vediamo come ho fatto?

Ingredienti:

1/2 zucca lunga verde

sette pomodorini piccadilly

aglio

origano

sale

olio extra vergine di oliva

peperoncino piccante

provola affumicata comprata il giorno prima

per l’impasto della pizza:

Ingredienti per 4 pizze tonde da pizzeria

100 gr. di pasta madre

200 gr. di farina manitoba

400 gr. farina 0

380 ml. acqua

1 cucchiaino di malto diastatico in polvere

15 gr. di sale

Procedimento:

rinfrescare la pasta madre la mattina e dopo 3 o 4 ore quando è al top della lievitazione impastare Versare 350 ml. di acqua nell’ impastatrice  e unire le farine setacciate insieme,un po’ per volta a velocità minima per un minuto, giusto per far assorbire l’acqua sommariamente. Fermare la macchina e lasciare riposare per mezz’ora coperto,questo procedimento si chiama autolisi. Passata la mezz’ora si avvia di nuovo l’impastatrice unendo la pasta madre precedentemente sciolta in 30 ml. di acqua e un cucchiaino di malto. Si impasta per pochi minuti a minimo e si unisce il sale. L’impasto è pronto e ci si può divertire a dare qualche impastata a mano sbattendo l’impasto più volte  sulla spianatoia(naturalmente si può fare tutto a mano se non si ha l’impastatrice. Ora si chiude in una busta di plastica e si lascia riposare circa tre ore a temperatura ambiente. Passato il tempo si formano i panetti dividendo l’impasto in quattro pezzi e si arrotondano con le mani senza schiacciare. Si chiudono ognuno in ciotoline separate e si conservano in frigo per la notte a maturare. Il mattino dopo si lasciano a temperatura ambiente fino a lievitazione avvenuta,circa cinque ore,dipende anche dalla temperatura dell’ambiente.

E ora preparare la zucca verde di cui metto due foto prese dal web

Si prepara la zucchetta sbucciando e tagliando a tocchetti spessi massimo un centimetro, si prende una padella bella larga e si rosola aglio olio e peperoncino, si versa la zucchetta e si fa andare per circa dieci minuti a fiamma viva così che si rosola formando una bella crosticina, poi si mette da parte in una ciotola e in padella si versano i pomodorini lasciandoli cuocere allo stesso modo per pochi minuti avendo cura di lasciar evaporare l’acqua di vegetazione e non disfare troppo i pomodorini; si unisce tutto insieme  e si sala insaporendo con l’origano e  si lascia  raffreddare.

Ora si possono stendere i panetti spolverando di farina la spianatoia,avendo cura di schiacciare il panetto dal centro verso il bordo lasciando almeno due centimetri  dell’orlo senza schiacciare così in forno si gonfierà e  si formerà il cornicione. Io dopo aver steso metto la pizza su una paletta divisa al centro così poi è facile deporla in forno sulla refrattaria,la condisco prima mettendo sul fondo la provola ben asciutta e poi la zucchetta verde bella piccante coi pomodorini, un filo d’olio e via in forno che ho acceso almeno 20′ prima al massimo della temperatura. In 4′  è pronta in tavola!

Un bel ciuffo di basilico e sentirete che sapore…

2 Comments on Pizza con la Zucca Verde

  1. WoW!! Ma che bella questa pizza! sembra squisita ! Ma con zucca verde intendi quella sudamericana? Ha la forma di una pera e ha delle spine sulla bucia?!

    • Ciao Gabriela, benvenuta nel mio blog!:)
      La zucca in questione non è quella spinosa ma la zucchetta lunga e sottile non a pera di colore verde, ho appena trovo trovato una foto e messa nell’articolo per chiarire il punto, ok?Grazie per essere passata
      un bacio
      Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.