I Pangoccioli sono degli ottimi dolcetti adatti alla colazione  ma anche come dopo pasto con una bella cremina o come li ho presentati io con le amarene fatte quest’estate,sono sofficissimi e nuvolosi,naturalmente col lievito naturale.

Eccoli

I Pangoccioli

Da una ricetta di Linda,la vecchia saggia su cookaround ma modificata nel procedimento e coi suggerimenti di nico dvb che ci ha iniziato all’ormai famoso milk roux che rende i dolci soffici e che anche dopo giorni non si raffermano.E’ una tecnica semplice,a dispetto del nome,basta fare una pappetta con amido di mais e latte e addensare sul fornello e diventa una cremina densa che si aggiunge all’impasto rendendolo più idratato senza smollarlo,ma vediamo gli ingredienti:

90 gr. di pasta madre ben rinfrescata per tre volte in giornata e lievitata

milk roux:60 ml latte e 6 gr. di amido di mais

3 uova piccole

un cucchiaino raso di lecitina in polvere(mia aggiunta)

220 gr. di manitoba

80 gr. di zucchero frullato con una bacca di vaniglia

15 gr. di rum

buccia grattugiata di limone e arancia

40 gr. di burro

6 gr. di sale

gocce di cioccolato

Procedimento:

ho fatto impasto unico invece che dividere gli ingredienti in due parti come da ricetta per semplificare la procedura e ridurre i tempi,ho versato nell’impastatrice le uova,la pasta madre spezzettata,il milk roux e la lecitina e ho avviato la macchina al minimo per amalgamare il tutto e poi ho aggiunto la farina tenendone da parte due cucchiai per la fine e ho cominciato a impastare a velocità 1 unendo lo zucchero e 15 gr. di rum,ho aumentato la velocità a 4 per incordare l’impasto e intanto ho unito la buccia d’arancia e il burro a pezzettini dando qualche colpetto al massimo e unendo il resto della farina.

Il tutto è durato circa 15 minuti

L’impasto si presenta morbido ma va bene così,farlo riposare un po’ e poi lavorarlo facendo delle pieghe prendendo l’impasto dai bordi e portandolo al centro per rassodarlo.

Chiudere ora l’impasto in una ciotola e farlo lievitate fino al raddoppio,ci vorranno delle ore specialmente se la temperaruta ambiente è bassa.

A lievitazione avvenuta si sgonfia un po’ l’impasto senza reimpastare e si stende a rettangolo,si distribuiscono uniformemente le gocce di cioccolato tenute precedentemente in freezer qualche ora altrimenti si sciolgono mentre si formano i pangoccioli,si arrotola il rettangolo e si tagliano i pezzetti tornendo per renderli tondi.

Ora si mettono a lievitare di nuovo direttamente in teglie distanziati fra loro su carta forno e si spruzzano di latte per non far fare la crosticina in superficie che impedirebbe la lievitazione.

A lievitazione avvenuta si infornano a 170° per circa mezz’ora,facendo la prova stecchino,si consiglia il forno statico.

Si lasciano raffreddare e si spolverano con zucchero a velo o se siete golosi come me  farciteli con crema

Questa è la ricetta della crema scopiazzata

bollire 100 ml. di latte con dentro vaniglia e buccia d’arancia
sciogliere 200 gr. di cioccolato bianco a bagnomaria
unire il latte e amalgamare
unire 150 gr. di burro a pezzetti
spegnere e raffreddare
in frigo si solidifica…e ci credo ….con tutto quel burro…
è pronta x spalmare
è ottima ma sa troppo di cioccolato bianco  e burro così ho fatto la mia versione che ho chiamato:

cream mary’

ho messo in infusione in 100 ml. di latte 2 cucchiai di buccia d’arancia essiccata e frullata e 50 gr. di zucchero con 1/2 bacca di vaniglia frullata
dopo 3 ore ho bollito il tutto e lasciato riposare affinchè vaniglia e arancia cedessero gli aromi al latte
ho filtrato con un colino
ho unito 10 gr. di cioccolato bianco sbriciolato o fuso( che sono circa 3 quadratini)
mescolando lentamente ho unito anche 1 noce di burro
è di una delicatezza infinita e un sapore e profumo delizioso
ottima come crema x accompagnare le torte un po’ asciutte,i pangoccioli ma anche ….
leccata direttamente dal pentolino……
…è irresistibile….
si conserva qualche giorno perchè non contiene uova
ps
se la volete un po’ più densa (x farcire intendo) aggiungete 1 cucchiaino di amido di mais facendo un piccolo roux col burro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.