Il pane Nero ai 7 cereali è molto saporito, con semi di sesamo, lino e girasole, è un mix di farine già pronto davvero buono e il pane è risultato ottimo!!! Poi mi sono anche divertita a intrecciarlo, ecco com’è venuto!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il pane nero ai 7 cereali

é la prima volta che uso questa farina per pane nero ai 7 cereali e posso ritenermi soddisfatta del risultato anche se forse sono stata un po’ troppo frettolosa a infornare per non fare ”la nottata”… e in effetti se lievitava ancora un po’ veniva ancora più alveolato ma può anche essere una mia impressione perchè mi piacciono quei bei buconi, vi aggiornerò appena lo rifaccio per rendermi conto della differenza. Sapete io sono innamorata dei lievitati naturali e così ho usato il lievito liquido naturale ma per chi volesse usare il lievito di birra può lo stesso provarci con successo e senza starci dietro due giorni come me! Naturalmente il risultato non sarà proprio lo stesso in quanto col lievito di birra e di conseguenza una lievitazione veloce si raffermerà prima e si sentirà un po’ l’odore del lievito invece col lievito naturale questo pane può durare anche più di una settimana ed è sempre buono.

Per procedere col lievito di birra prendete solo 5 grammi di lievito e impastatelo con un pugno di farina e la metà del suo peso di acqua in modo da ottenere un panetto sodo e lasciatelo lievitare fino al raddoppio er poi impastate. Io ho usato l’impastatrice ma se avete voglia e ancora forza nelle braccia fatelo pure a mano finchè non otterrete un impasto liscio ed elastico sviluppando il glutine, ci vorrà circa mezz’ora.

La miscela di farine è composta da farina00, farina di riso, farina di mais fioretto, farina di segale, orzo tostato e macinato, crusca di avena, farina0, malto d’orzo, semi di sesamo, semi di girasole, semi di lino, fiocchi di grano, tutto nel mix …ben 7 cereali dal sopore delizioso!

Ora vi spiego come ho fatto!

Ingredienti:

500 gr. di mix di farine per pane nero marchio Conad

un cucchiaino di malto in polvere

200 gr. di semola rimacinata Divella

420 ml. di acqua

100 gr. di lievito liquido naturale

17 gr. di sale rosa

semi di sesamo

semi di girasole a piacere

olio evo per ungere le mani

Procedimento:

Ho messo nell’impastatrice prima quasi tutta l’acqua (tenendone per la fine 50 ml.), il malto e il lievito liquido appena triplicato e poi ho aggiunto le farine a cucchiaiate facendo assorbire man mano che aggiungevo il resto e infine il sale. L’impasto ha cominciato a fare i fili, segno che la maglia glutinica si stava formando. Ho usato il gancio a k in questa fase a velocità minima, quando ha formato la palla ho aumentato la velocità fino a 3 e 4 unendo a goccia a goccia il resto dell’acqua. Ho fermato un paio di volte la macchina per scaravoltare l’impasto e cambiato il gancio lavorando ancora un po’, ho unito ancora una manciata di semi di sesamo e girasole oltre quelli già presenti nel mix. Ora che l’impasto ha pulito la ciotola è pronto, l’ho messo in una busta di plastica per alimenti e lasciato riposare 3 ore finchè è partita la lievitazione e poi l’ho messo in frigo tutta la notte, questo passaggio permette la maturazione delle farine e un sapore più buono del pane. Nel caso usiate il lievito di birra fatelo riposare solo 1 ora e poi mettete in frigo.

La mattina dopo l’ho lavorato un po’ a mano e poi l’ho diviso in 4 pezzi uguali, ogni pezzo l’ho steso col mattarello in una lunga lingua e arrotolato ottenendo un rotolo lungo e sottile, in questa fase non ho aggiunto farina ma mi sono unta le mani con un po’ d’olio evo. Ho intrecciato e messo a lievitare al caldo su cartaforno coprendo con una ciotola rovesciata sopra in modo da non prendere aria ed essiccare la superficie. Quando la trecciona mi è parsa bella gonfia, dopo circa 5 ore ho infornato.(nel caso del lievito di birra lieviterà prima quindi andate a sbirciare di tanto in tanto!

Il forno a gas preriscaldato al massimo per circa 15′ e la refrattaria a metà altezza

Ho poggiato il pane con tutta la carta forno sulla refrattaria per non sgonfiarlo e dopo un po’ quando ha fatto la crosta l’ho sfilata aiutandomi cun una spatola.

Per la cottura: 15′ sempre al massimo e poi ho abbassato tenendomi sul medio per altri 15′, poi ho messo il forno a fessura con un cucchiaio nello sportello e continuato la cottura ancora 1/2 ora.

Ho fatto la prova battendo con le nocche sul fondo, suonava a vuoto…era cotto! Hop spento e lasciato dentro col forno semi aperto e lasciato raffreddare lì.

Ha una bella crosta croccante anche il giorno dopo ed è profumato e saporito…sfido io con tutte quelle farine!!!!!!!!

2 Commenti su Pane Nero ai 7 Cereali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.