Muffins Salati vegetariani. I muffins, che buoni, non li avevo ancora fatti, che voglia di farli salati e vegetariani e così eccoli qui profumati e saporiti!

Per l’evento #ricettedelmondo

Sono facili e veloci; avete dimenticato di comprare il pane? Ecco che risolvono anche il problema!

20150425_210307

 

Muffins Salati vegetariani

Trovato su Wikipedia

I muffin sono prodotti specialmente nel Regno Unito.

La parola muffin viene citata per la prima volta in Inghilterra nel 1703 con la scrittura “moofin“. Qualcuno vuole derivato il termine dalfrancese mouflet, che significa soffice inteso come il pane, altri vogliono far derivare la parola dal tedesco muffen che significa piccole torte perché all’origine si trattava di piccole torte[1]. Le prime versioni di muffin erano meno nobili. Il fornaio di famiglia inizialmente cucinava i muffin per la servitù con i rimasugli del pane del giorno prima e dei rimasugli di lavorazione di biscotti, mescolando il tutto con delle patate schiacciate. Il tutto veniva fritto facendo divenire il composto così ottenuto in muffin leggeri e croccanti. Questo preparato venne scoperto dai padroni dell’epoca facendo divenire questo composto in pietanza preferita per l’ora del tè.

20150425_154824

Le regole d’oro di un buon muffin:

Le polveri devono essere ben mescolate e così anche i liquidi. I 2 composti devono essere amalgamati insieme velocemente e assolutamente senza mescolare troppo, deve risultare un impasto molto grumoso (saranno proprio questi grumi che renderanno il muffin morbido)

Io naturalmente ne ho fatto una versione salata perchè mi si è rotto il frigo e dovevo consumare tutte le verdure, così ho pensato di usarle nei muffins e devo dire che ho fatto centro!!!

Unico errore …ho usato questi pirottini troppo grandi e non sono cresciuti in altezza.

Vediamo come ho fatto?

Ingredienti:

250 gr. di farina0

una bustina di lievito istantaneo(io non l’avevo e ho messo la bustina di pane degli angeli, è uguale!)

5 gr. di sale fino

una presa abbondante di origano

un pizzico di pepe nero

200gr. di acqua

2 uova (circa 100gr.)

60 gr. di olio di semi di girasole

inoltre:

10 pomodorini piccadilly

mezzo peperone rosso e mezzo giallo arrostiti

una piccola melanzana arrostita

50 gr. di pecorino a scaglie

una manciata di olive nere infornate

uno spicchio d’aglio

olio extra vergine di oliva

Procedimento:

 

Setacciare la farina col lievito e mescolare con gli altri ingredienti in polvere.

Sbattere le uova con l’olio e l’acqua.

Tagliare per il lungo la melanzana e fare dei tagli trasversali così cuocerà prima, metterla in padella antiaderente con la parte tagliata in basso e far dorare senza unire olio, poi girarla con la buccia in giù e coprire, in due o tre minuti è cotta, fare la prova coi rebbi della forchetta, se penetrano facilmente, tagliarla a cubetti.

tagliare a cubetti piccolissimi anche il pecorino.

I miei peperoni sono cotti in forno, spellati e conditi con sale, olio, origano e menta e sfilacciati a mano ma si possono cuocere anche in padella con un filo d’olio.

I pomodorini tagliati in 4 vanno spadellati velocemente con uno spicchio d’aglio e un filo d’olio e salati alla fine così non perdono consistenza.

Accendere il forno a 200°

Ora è tutto pronto: amalgamare velocemente le polveri coi liquidi senza star lì a togliere i grumi e unire le verdure intiepidite, le olive e il formaggio e un ciuffo di menta spezzettato, versare nei pirottini spennellati di olio e infornare a 190° – 200° per circa mezz’ora.

gnammyyyyyy

20150425_210223

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.