Le amarene sciroppate, un modo dolce di conservare questo frutto stupendo la cui stagione dura pochissimo. Approfittatene perchè ora è il periodo più adatto. Il procedimento per ottenere delle ottime amarene sciroppate è semplicissimo, solo un po’ lungo. Le amarene così preparate possono essere consumate sia nel ripieno dei dolci che sul gelato invece di comprare quello confezionato che sa di tutto fuorchè di amarena, ma anche così a cucchiaiate sono gustosissime.   Le amarene sciroppate Questo frutto è molto delicato e la preparazione va fatta appena raccolte le amarene, siete mai saliti su un albero a raccoglierle? E’ un’esperienza bellissima però a differenza delle ciliegie mentre le raccogliete non potrete mangiucchiarne perchè il loro sapore è piuttosto aspretto, ecco perchè vengono usate soprattutto in marmellate o appunto sciroppate. Io procedo in questo modo: Ingredienti: amarene zucchero Procedimento: Il lavoro più noioso da fare appena raccolte è pulirle dalle foglioline e passarle con un canovaccio pulito, senza lavarle, snocciolarle con l’apposito attrezzo ma anche a mano cercando di non schiacciarle e raccogliendo il sughetto in una ciotola. Quando avrete finito questo ingrato compito pesatele e unite lo stesso peso di zucchero il sughetto contribuirà a sciogliere lo zucchero e ora mettetele in dei larghi vassoi in modo che non sia molto profondo, coprite con un velo per proteggerle da insetti e polvere e mettete i vassoi al sole diretto, questo è molto importante. Scegliete un balcone in casa ben soleggiato e coperto nel caso dovesse piovere all’improvviso. amarenealsole[1] All’inizio di tanto in tanto durante il giorno vanno mescolate per far sciogliere tutto lo zucchero e si formerà un bel po’ di liquido.  Stando al sole questo evaporerà formando lo sciroppo in cui si conserveranno per mesi. Se il tempo non farà i capricci ma il sole sarà caldo in poco più di una settimana saranno pronte altrimenti continuate a tenerle al sole finchè sollevando una cucchiaiata di sciroppo vedrete che non gocciola ma rimane filante. Naturalmente la sera e quando il tempo è brutto dovrete tenerle in casa, quando lo sciroppo avrà raggiunto la giusta densità le amarene vanno messe nei barattoli di vetro ben puliti e spruzzati con alcool per liquore, se volete potete versare in superficie un sottile strato di rum. Ora le vostre amarene sono pronte da gustare, ci potete farcire le brioche o decorare una torta, come vi ispira la fantasia…anche un toast dolce con un filo di burro e un cucchiaio di amarene  è una merenda golosa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.