L’Altro Brodo il Saporito con i Crostini o la Pastina Grattugiata,fa freddooooooooo e un buon brodo ci sta proprio bene,io il brodo saporito l’ho imparato su coquinaria e l’ho preparato coi crostini del mio pane raffermo e anche con la pastina grattugiata:è così saporito che non sembra neanche un brodo per cui l’ho chiamato:l’altro brodo

Ecco a voi la versione coi crostini

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

L’Altro Brodo il Saporito con i Crostini o la Pastina Grattugiata

quello con la pastina grattugiata l’ho inavvertitamente cancellato da brava”fotografa ”…

…poi lo aggiungerò…

Premetto che il brodo di carne non lo faccio mai perchè preferisco quello vegetale

però questa versione col pollo mi è piaciuta molto e condivido volentieri la ricetta anche se con qualche piccolo cambiamento.

Ingredienti:

un cosciotto di pollo o un petto  intero

1/2 bicchiere di vino bianco o rosè

5 bacche di ginepro

20 grani di pepe nero

1 cipolla con tutta la buccia steccata con due chiodi di garofano

1 foglia di alloro

1 bel pezzo di zenzero fresco

1 carota

1 gambo di sedano

1 pomodoro

1 scorza di parmigiano

1 rametto di rosmarino

patata

sale

 

Procedimento:

Il segreto per un buon brodo si sa che è mettere la carne in acqua fredda e lasciare riscaldare lentamente così tutte le sostanze vengono rilasciate nel brodo ma la cosa interessante dell’altro brodo oltre a questi ”strani” ingredienti citati che di solito non si usano nel brodo è un passaggio che avviene prima di tutto.

Si mette il pollo nella casseruola da solo e si fa rosolare per bene da tutte le parti  facendo una bella crosticina alias reazione di maillard.

Poi si versa il vino e si fa evaporare tutto e poi si aggiunge l’acqua fredda e tutti gli altri ingredienti e si fa bollire bollire bollire…

Io ultimamente sto usando il petto invece del cosciotto perchè c’è tanto di quel grasso che dopo aver fatto il brodo devo raffreddarlo prima per eliminareil grasso  quando sale in superficie,(ma con cosa li nutrono questi polli?)

invece col petto il problema non sussiste.

A questo punto si preparano i crostini di pane raffermo tostati in padella e oguno li aggiunge poco per volta  nel proprio piatto affinchè non si ammollino eccessivamente.

La pastina grattugiata invece mi è venuta in mente oggi perchè avevo un po’ d’impasto rimasto ieri dalle fettuccine,l’ho grattugiato con la grattugia dalla parte col taglio grosso e ho fatto tante briciole che ho lessato a parte e poi messe nel brodo ben filtrato e ho completato il piatto con una grattugiata di parmigiano.

Il clima freddo di questi giorni invoglia a desiderare proprio un bel brodo…l’altro brodo!

poi c’è chi quando piove ha altri gusti…

 

” ‘o tiemp s mett ‘a acqua e io m metto a vino”

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.