La Torta di Nocciole e Panna

La Torta di Nocciole e Panna è molto delicata e soffice ed ha un gusto delizioso di nocciole tostate,è senza farina per cui è leggerissima e fragrante,si scioglie letteralmente in bocca ed ha una consistenza sbriciolosa,è piaciuta tantissimo ai miei ospiti che pur avendo già fatto il bis del primo piatto e mangiato il secondo hanno voluto anche il bis della torta!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La Torta di Nocciole e Panna

Ingredienti:

300 gr. di nocciole tritate

200 gr. zucchero

6 uova

1 cucchiaio di Strega

1 cucchiaio di amido di mais

4 cucchiai di zucchero

2 cucchiai di pangrattato

1 bustina di lievito per dolci

 

ripieno

400gr. panna montata

3 cucchiai di nocciole tritate

3 cucchiai di zucchero

1 cucchiaio di Strega

Ripieno alternativo

1/2 kg. di ricotta di pecora o bufala setacciata 2 volte
200 gr. zucchero a velo
qualche cucchiaiata di marsala
3 cucchiai di granella di nocciole
metà nella torta e metà sopra,un bello strato alto

 

Procedimento 

La Torta di Nocciole e Panna

Si consiglia di preparare questo dolce il giorno prima.

Frullare le nocciole,metà tostate e metà no,insieme a 4 cucchiai di zucchero e 1 di amido di mais,unire il pangrattato e un pizzico di sale.

Montare separatamente i tuorli con 100 gr. di zucchero  e poi unire il cucchiaio di Strega

Montare gli albumi e neve ferma e poi unirvi 100 gr, di zucchero ottenendo una meringa molto soda.

Amalgamare insieme tuorli e meringa molto delicatamente alternando con cucchiaiate di nocciole frullate miscelate col lievito,quando il tutto è omogeneo versare in uno stampo a cerniera da 24 cm. e infornare in forno preriscaldato a 180° per un’ora.

Il giorno dopo tagliare a metà e farcire con 200 gr. di panna montata e amalgamata alle nocciole,al liquore e allo zucchero.

Gli altri 200 gr.di panna vanno distribuiti sulla superficie  ricoprendo la parte circolare con nocciole tostate a granella.

E’ un dolce buonissimo anche se l’aspetto è piuttosto rustico e non è particolarmente elegante.

La ricetta viene da un libricino comprato a Bolzano e leggermente adattata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.