La Focaccia della Maria, la volevo diversa dal solito e pensa che ti ripensa  l’occhio mi cade sulle melanzane, perchè no una focaccia ripiena di melanzane? con una bella provola affumicata… voi non la provereste?

20140725_125935

 

 La Focaccia della Maria

L’ho fatta naturalmente con l’impasto della pizza che ormai conoscete ma che vi riporto perchè c’è sempre qualche piccola variante giusto per non smentirmi…

Ingredienti:

Io naturalmente l’ho fatta con la pasta madre ma vi spiego pure come farla con un lievitino fatto col lievito di birra.

Ecco la spiegazione del lievitino

prendete 5 gr. di lievito di birra cioè un cubetto da 25 gr. diviso cinque e ne prendete una parte,lo impastate con 100 gr. di farina0 e 50 ml. di acqua e lo fate lievitare, al raddoppio lo usate al posto della pasta madre, semplice vero?

E questi sono gli ingredienti per la pizza

100 gr. di pasta madre rinfrescata e ben lievitata

(oppure il lievitino col lievito di birra usato appena raddoppiato,circa 2 ore)

100 gr. di farina manitoba0

100 gr. di semola rimacinata

350 gr. farina 0

50 gr. di semola a grana grossa

380 ml. acqua

3 o 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva

1 cucchiaino di malto diastatico in polvere, o un cucchiaino di zucchero

15 gr. di sale

Ripieno:

melanzane lunghe

pomodorini piccadilly

origano

basilico

provola affumicata

olio

sale

Procedimento:

rinfrescare la pasta madre la mattina e dopo 3 o 4 ore quando è al top della lievitazione impastare procedendo così:

Versare 350 ml. di acqua e l’olio nell’impastatrice insieme alla pasta madre (o al lievito) spezzettato e avviare la macchina al minimo, quando il lievito si è sciolto unire le farine setacciate insieme col malto,un po’ per volta a velocità minima.

Si impasta per pochi minuti aumentando la velocità da uno fino a tre e poi si unisce il sale unendo ancora circa 30 ml. di acqua a goccia a goccia lasciando assorbire prima di unirne altra.

Ancora qualche minuto e l’impasto è pronto. Ora si può impastare un po’ a mano sbattendo l’impasto più volte sulla spianatoia(naturalmente si può fare tutto a mano se non si ha l’impastatrice).

A questo punto si chiude l’impasto in una busta di plastica e si lascia riposare circa tre ore a temperatura ambiente.( un’ora se avete usato il lievito di birra)

Passato il tempo si sgonfia formando due panetti e si fanno rilievitare sempre in una bustina di plastica per alimenti e quando sono belli gonfi si mettono in frigo per la notte a maturare, con questo procedimento la pizza verrà più saporita e digeribile. Ho preferito diversamente dal solito far prima lievitare i panetti e poi usare il frigo perchè all’incontrario specialmente se l’ambiente è freddo i lieviti fanno più difficoltà a lievitare e penso che adotterò sempre questo metodo.

Il mattino dopo si lasciano le bustine a temperatura ambiente per un’ora e poi si dispongono i panetti in una teglia bella larga cosparsa di abbondante olio di oliva schiacciando con la punta delle dita facendo pressione e si versa ancora un filo d’olio in superficie e si fanno lievitare coperti da una pellicola

Quelli col lievito di birra naturalmente lieviteranno molto prima.

Mentre lievitano si preparano le melanzane

2 padelle, in una rosolate aglio e olio e peperoncino, poi versate i pomodorini tagliati a metà, lasciate andare a fuoco vivo per 10 minuti senza coprire , salate alla fine e unite origano e basilico. Se non vi piacciono le bucce dei pomodori a questo punto dopo la cottura fate intiepidire e si eliminano facilmente.

In un’altra padella antiaderente, spolverata di sale mettete le melanzane dapprima tagliate a metà per il lungo e poi incise trasversalmente, fatele cuocere prima dalla parte tagliata a fuoco allegro così si rosolano, senz’olio, mi raccomando, poi aiutandovi con una spatola giratele e coprite abbassando il fuoco, cuocete altri 5 minuti se sono belle tenere o al massimo 10 minuti e sono cotte, giratele di nuovo con la parte tagliata all’insù, mettete prima la provola sgocciolata a fettine, poi i pomodorini, ancora un filo d’olio e coprite lasciando andare ancora 2 minuti per far sciogliere il formaggio. Ora  fatele intiepidire e tagliatele a pezzetti e sono pronte per farcire la focaccia, disponetele solo su metà teglia unendo ancora un po’ di provola e basilico  e delicatamente coprite con l’altra metà dell’impasto in modo da avere una focaccia bella alta, infornate la teglia per circa 20′ con forno preriscaldato al massimo e abbassando la temperatura in entrata sui 220° 200°a metà altezza.

E’ sofficissima con la crosticina esterna bella croccante

Scommetto che ora volete assaggiarla, vero?

Ecco una fetta per voi!

 20140725_125919

 

2 Commenti su La Focaccia della Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.