La Crostata di Scarole,per cambiare oggi ho preparato la crostata  di scarole con la pasta frolla salata e non con la pasta lievitata,è bella friabile e saporita perciò mi è piaciuta molto.

Ecco a voi la foto

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La Crostata di Scarole

Un po’ per cambiare e un po’ per fare prima di tanto in tanto mi va di fare la frolla salata, in questo periodo le mie amiche che hanno l’orto mi regalano spesso le verdure e ieri mi hanno sommersa di scarole per cui non so più come prepararle…Già pulirle e cuocerle richiede tempo e star lì a rinfrescare la mia pasta madre e la lunga lievitazione non era il caso altrimenti le verdure in attesa sarebbero appassite,allora via con la pasta frolla!

Ecco la ricetta!

Ingredienti:

260 gr. di farina00

1/2 bustina di lievito istantaneo

160 gr. di burro

100 gr. di parmigiano grattugiato

un uovo

5 gr. di sale

 

ripieno:

3 cespi di scarole lisce

olio

uno spicchio d’aglio

peperoncino piccante

pinoli

capperi sotto sale

olive di Gaeta

scamorza bianca e affumicata

pecorino non stagionato

Procedimento:

Dopo l’ingrato compito di aver risciacquato per bene le scarole dalla terra che immancabilmente si deposita fra le foglie le ho sbollentate qualche minuto,raffreddate in acqua fredda e premute per bene per strizzare via tutta l’acqua,poi le ho ripassate in padella con aglio,olio e peperoncino piccante,ho eliminato lo spicchio d’aglio e il peperoncino che ormai avevano dato e le ho salate poco,ho unito i capperi precedentemente tenuti a bagno per dissalarli,le olive spezzettate e i pinoli tostati.

Ho fatto andare ancora un po’ per far asciugare tutta l’acqua di vegetazione altrimenti mi si ammolla il guscio di pasta frolla e lasciato intiepidire,ho tagliato a cubetti i formaggi e li ho uniti alle scarole.

Intanto ho preparato la pasta frolla mettendo nell’impastatrice il burro a pezzetti col parmigiano e poi ho unito l’uovo e infine la farina con dentro mezza bustina di lievito istantaneo e 5 gr. di sale.La frolla subito si impasta,non c’è bisogno di lavorarla e dopo qualche minuto è pronta da stendere.Avendola impastata nell’impastatrice non si è riscaldata per cui non l’ho neanche fatta riposare in frigo,ne ho steso metà in una teglia di 24 cm. di diametro,versato il ripieno e coperto con l’altra metà e infornato in forno preriscaldato a 160° per circa 40′.

buonissimaaaaaaaaaaaaaa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.