Il Pane Quotidiano è insieme al latte la cosa più comprata in assoluto quando si fa la spesa ma che dire di provare a fare in casa il pane quotidiano?

Io ci ho provato e non ci rinuncio più,sono anni che non compro pane e la cosa bella è che mentre il pane comprato il giorno dopo è spesso gommoso e immangiabile quello fatto in casa anche dopo una settimana è buonissimo,naturalmente è fatto con la pasta madre.

Ecco il pane di oggi

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA Il Pane Quotidiano

 

 

 

Ingredienti:

500 gr. di semola rimacinata Di Vella

300 ml. di acqua

100 gr, di pasta madre  rinfrescata e raddoppiata

un cucchiaino di malto diastatico in polvere

30 ml. acqua qb

15 gr. di sale rosa

una manciata di semi di sesamo

 

Procedimento:

Ho versato nell’impastatrice 300 ml. di acqua e aggiunto poca per volta la semola rimacinata applicando la foglia

mentre andava al minimo ci ho spezzettato dentro la pasta madre rinfrescata con un cucchiaino di malto e bel lievitata al top.

Ho aumentato la velocità a uno e unito il sale e l’acqua a goccia a goccia e infine i semi di sesamo leggermente tostati.

Ho messo il gancio e aumentato la velocità a 4 per almeno 15′ facendo incordare bene così che si sviluppa il glutine e l’impasto diventa elastico.

L’impasto si deve staccare completamente dal fondo e salire sul gancio.

Fermare almeno due volte la macchina e scaravoltare l’impasto.

Fare la prova velo per verificare che l’impasto non si spezzi.

Ho fatto riposare per tre ore, ho fatto due pieghe a lettere cioè stendendo l’impasto e piegandolo in tre.

Poi l’ho messo in ciotola rivestita da un canovaccio pulito e insemolato,coperto e e messo in una busta di plastica ben chiusa.

L’ho riposto in frigo per la notte,il giorno dopo l’ho messo a temperatura ambiente fino a completa lievitazione.

In frigo già parte la lievitazione molto rallentata,specialmente se si ripone in basso dove è più freddo.

Il tempo di lievitazione dipende molto dalla temperatura,se ho tempo lo lascio lievitare con calma a temperatura ambiente almeno 5 ore, altrimenti lo metto in forno tiepido spento e lievita prima.

Ho infornato in forno a gas preriscaldato al massimo,scaravoltandolo su pietra refrattaria sul binario centrale e facendo qualche taglio quando è già in forno così non ha tempo di sgonfiarsi.

Cottura

25′ a forno chiuso e 30′ a fessura sempre alla massima temperatura.

Poi ho aperto il forno e lasciato dentro così che la mollica si è asciugata e la crosta si è fatta bella croccante…buono e profumato!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.