I Filetti di Spigola  Grigliata alla Menta … il modo più semplice e saporito di preparare il pesce e piacerà di sicuro a tutti,garantito,perchè è morbido e senza quelle fastidiose spine che con un po’ di pazienza avrete eliminato prima di impiattare.

Si sa che la cosa essenziale per gustare un buon pesce è la freschezza,sentirete il sapore del mare,il suo profumo e la delicatezza dei filetti che si sciolgono in bocca ne sono la prova.

Perciò se non avete voglia di andarvelo a pescare personalmente…affidatevi al vostro pescivendolo ”di fiducia”.Non ci sarà bisogno di un sugo elaborato perchè più fresco è il pesce e più semplice sarà il condimento per esaltare il gusto de i filetti di spigola grigliata alla menta!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

I Filetti di Spigola  Grigliata alla Menta

Ingredienti:

spigole secondo il numero dei commensali

emulsione per il condimento:

olio extra vergine d’oliva

succo di due limoni

un po’ di buccia di limoni

due spicchi d’aglio

sale

menta

Procedimento:

prima di tutto preparate l’emulsione:

Gli spicchi d’aglio tagliati grossi in due parti così poi li eliminate e la menta abbondante spezzettata fatti cadere direttamente nell’olio in modo da catturarne tutti i profumi,i limoni appena spremuti,una presa di sale,io non aggiungo altro perchè come dicevo voglio sentire il sapore del pesce fresco e non delle salsette che magari andranno bene sul pesce surgelato o per mascherare sapori poco appetibili.

Versate tutti gli ingredienti in un barattolino di vetro col coperchio e agitate per bene,lasciatelo lì così all’ultimo momento prima di versare sul piatto emulsionate ancora agitando bene perchè ha la tendenza a separarsi.

Naturalmente le spigole ve le pulirà il pescivendolo,almeno dalle mie parti lo fanno per i pesci grandi e se hanno tempo anche per le alici se usate questo trucchetto che vi spiego alla fine della ricetta.

Per questo piatto non fatevi togliete le squame,mi raccomando,altrimenti poi togliendo la pelle bruciacchiata verrà via anche parte della polpa.

Fate arroventare per bene la piastra di ghisa e poggiatevi sopra qualche rametto di menta e le spigole e coprite con un foglio di stagnola,basteranno pochi minuti di cottura,lo sapete,vero?con la spatola giratele delicatamente dall’altro lato ancora un minuto ed è pronto.

Infatti appena il pesce cambia colore da traslucido diventa bianco latte è cotto,toglietelo subito dalla griglia altrimenti diventa secco e stopposo.

Ora la fase più antipatica,diliscare le spigole con un po’ di pazienza così non sarà lasciato nulla nel piatto,non come a casa mia che c’è chi addirittura lo attorciglia come se mangiasse gli spaghetti …non faccio nomi…facendomi attorcigliare gli intestini guardando lo scempio…

Non vi chiedo di sfilettare prima le spigole perchè è un lavoro da esperti e rischiereste o di farvi male o di lasciare polpa vicino alla lisca,inoltre questo procedimento non va bene per questo tipo di cottura.

Ora potete impiattare,se vi piace calda avrete tenuto in caldo anche i piatti e l’emulsione raccogliendo anche il sughetto di cottura delle spigole.

Col rigalimoni fate cadere qualche pezzetto di buccia di limoni sulla spigola e un ciuffo di menta a decorare.

Deliziosa…

Buon appetito

Ed ecco come farvi pulire le alici,io faccio così:

Dopo che vi ha pulito le spigole sicuramente vi chiederà se desiderate altro

allora direte

‘no grazie…avrei voluto le alici ma …no non fa niente non ho proprio tempo e voglia di pulirle…fa niente…’

e voi pensate che con la crisi economica che c’è il pescivendolo non ve le pulisce?

Subito si offrirà volontario!

Pensate che ora sta andando di moda che le pescherie vi vendono addirittura

”il cuoppo’ di pesce già fritto…dovete solo gustarlo li per li senza nemmeno sporcare a casa!

…Basta pagare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.