I Biscotti alle Prugne sono una variante dei biscotti amarena e come ormai sapete mi diverto a cambiare gli ingredienti a seconda di quello che c’è in dispensa e visto che in questo periodo ho prugne secche in esubero ecco a voi questa delizia dal sapore dell’infanzia che fu…

eh come li ricordo bene…in vetrina…dal pasticciere sotto casa…il profumo mi pervade ancora le narici…ci passavo ogni mattina per andare a scuola,a dire il vero la scuola era di fronte ma io ci passavo apposta,i soldi erano pochi anche allora e non sempre ne compravo uno…e dire che era il dolce ”povero” del riciclo…

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

 

I Biscotti alle Prugne

Ingredienti:

pasta frolla

800 gr. di farina00

2 uova

250 gr. di burro

400 gr. di zucchero

3 cucchiai di liquore Strega

Glassa

1 albume sbattuto con 125 gr. di zucchero a velo comprato(perchè contiene amido)

Ripieno

pandispagna frullato

2 cucchiai rasi di cacao amaro

500 gr. di prugne secche

8 cucchiai di Strega qb

una manciata di nocciole tostate tritate

 

Procedimento:

Ho frullato un pandispagna precedentemente cotto apposta ma di solito si usa qualcosa da riciclare,pezzetti di dolci rimasti…ma qui ormai non rimane più niente…si spazzola tutto…così io il pandispagna lo faccio di proposito.

Ho frullato anche 500 gr. di prugne secche denocciolate,ho amalgamato il tutto unendo 2 cucchiai rasi di cacao amaro,una manciata di nocciole tostate e tritate grossolanamente e 7,8 cucchiai di liquoreStrega.

E’ venuto fuori un impasto modellabile a cui ho dato la forma di una salsiccia e poggiato sulla pastafrolla stesa in un grande rettangolo e appiattendo un po’ il ripieno ;ho avvolto il tutto mettendo la chiusura sotto e appiattito un po’ sopra.

Ho preparato la glassa bella densa e spennellato la superficie abbondantemente e con uno stuzzicadenti imbevuto di marmellata ho fatto delle righe in tutta la lunghezza.Poi ho tagliato a fettine il rotolo e messo i dolcini su cartaforno in teglia,man mano che li preparavo li ho tenuti in frigo per non far ammorbidire la pastafrolla e poi ho infornato a forno medio per 15′ circa fino a leggera doratura

Il profumo intenso del liquore che si sprigionava insieme alla pastafrolla mi ha avvertito dell’avvenuta cottura ed eccoli pronti per l’assaggio anche se devo dire che danno il meglio di se dopo qualche giorno …se ci arrivano …ma io per sicurezza faccio sempre doppia dose,tanto si conservano a lungo in scatole di latta.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

2 Commenti su I Biscotti alle Prugne

  1. Ciao Maria. Continua la mia esplorazione nel tuo blog…
    Anche questi biscotti mi ispirano tanto, e ti chiedo “con le tue dosi di frolla quanti biscotti fai?” Mi sembra tanta, ma non vorrei sbagliare a fare metà dose, e poi restare fregata…! Mi assicuri che sono dosi…normali, e non da reggimento??
    (scusa la spiritosaggine….).
    Un saluto. Mafi

  2. mafiiiiiiii ufffffffffff avevo scritto un lungoooooooooooo commento ma mi si è cancellato…usala tutta perchè dipende dalla grandezza che fai i biscotti,dallo spessore della pastafrolla e poi se ne rimane qualcuno si conservano bene infatti io faccio sempre doppia dose
    ciao bellaaaaaaaaaaa esploratrice…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.