Fusilli Gratinati Provola e Salsiccia,quando ho voglia di pasta fresca faccio i fusilli,gratinati con provola e salsiccia.Non si impiega molto a intridere tre etti di farina per tre persone e mentre il sugo cuoce in mezz’ora è tutto pronto per una leggera ripassata in forno a gratinare ed ecco pronto un piatto super.Certo se avete ospiti dovete anticiparvi un po’ ma col mio metodo velocizzo di parecchio la formazione dei fusilli.

Che ne pensate, vi piacciono?

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Fusilli Gratinati Provola e Salsiccia

Ormai uso sempre la semola rimacinata di grano duro per fare la pasta fresca e non metto un uovo per ogni etto di farina così non si appesantisce il piatto e i fusilli rimangono lo stesso ben sodi,di solito metto un uovo ogni mezzo kg. di farina e il resto acqua,poi noto che l’odore di uovo si sente molto e non mi va tanto così ho risolto in questo modo.

La ricetta è questa

Ingredienti per la sfoglia:

300 gr. di semola rimacinata di grano duro

100 ml. di acqua

un uovo

Il sugo:

2 scatole di pelati

1/2 cipolla

olio

una foglia di alloro

 

Inoltre :

una provola affumicata

un pezzo di salsiccia secca meglio se piccantina o dolce se non vi piace il sapore forte

Procedimento:

per la pasta fresca come dicevo su in 300 gr. di semola metto u uovo sbattuto leggermente coi 100 ml. di acqua e impasto velocemente nell’impastatrice ma se avete tempo va bene anche a mano.Quando l’impasto è bello elastico e morbido è pronto per stendere,se stendete a mano è bene farlo prima riposare mezz’ora così riesce più facile la stesura.se andate di nonna papera allora non c’è bisogno di aspettare.

Di solito per fare i fusilli si prende un pezzo di pasta e si stende il bigolo fino allo giusto spessore e poi si passa sul ferro apposito ma così non si finisce più.

Il mio metodo veloce invece è questo:si lavora la sfoglia leggermente spessa ripassandola due volte alla tacca numero tre,dopo col coltello apposito si tagliano tipo scialatielli così abbiamo già pronti i bigoli tutti dello stesso spessore e lunghezza da arrotolare attorno al ferro dell’ombrello ereditato da mammà come si faceva una volta.

Per il sugo:

Io lo chiamo sugo e non ragù perchè non ci metto carne,è semplice passata di pomodori o pelati,in questo caso ho usato due scatole di pelati frullati col mixer a immersione per pochi secondi a velocità minima giusto per tritare i pomodori e non frullarli del tutto così la passata è rimasta polposa e non si è liquefatta.

Faccio cuocere in padella così subito è pronta perchè evapora prima,dapprima rosolo la mezza cipolla(così com’è perchè poi la elimino)in un filo d’olio e la foglia di alloro e poi unisco i pelati,faccio andare a fiamma vivace per circa 20′,alla fine aggiusto di sale.

Intanto lesso i fusilli.condisco col sugo e con metà provola tagliata a cubetti e il resto sopra e metto sotto il grill per pochi minuti finchè si scioglie la provola e poi unisco ancora un po’ di sugo e la salsiccia spellata e spezzettata.

Il piatto è pronto,profumato e invitante già così,se poi volete farci uno sformatino ci sbattete due uova dentro e amalgamate,versate il tutto in una pirofila e ripassate in forno così potrete anche dedicarvi ad altro avendo preparato tutto prima e starete sedute coi vostri ospiti invece alzarvi in continuazione e di correre in cucina,che ne pensate?

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.