Crea sito

Come fare una spesa veloce (e salvare il tuo tempo)

spesa veloce

Se non ha mai fatto una spesa veloce oggi è il giorno per imparare. La fretta è cattiva consigliera, si dice. Oggi, invece, con calma, vediamo insieme come muoversi per essere velocissimi.

L’obiettivo è quello di avere un frigo pronto per ogni occasione, una dispensa ben attrezzata e non perdere ore ore al supermercato. Perchè i supermercati, per la gente veloce come noi, sono enormemente distratenti.

Applicheremo alla lettera il principio di Pareto e scopriremo che in realtà per ottenere il nostro obiettivo, la spesa veloce appunto, serve una minuscola concentrazione di impegno.

 

Spesa veloce: dove farla

Per fare una spesa veloce fai un attento controllo dei negozi vicino casa e nelle vicinanze di dove lavori: se hai una pausa pranzo lunga ne puoi approfittare. Mai porsi mete distanti, e lasciarsi  sedurre dalla tentazione di raggiungere mete improbabili perché solo in quel posto trovate la melanzana perfetta.

Se hai la fortuna di vivere come me vicino ad un mercato fisso puoi concederti qualche ora alla settimana per fare tutti gli acquisti di prodotti freschi e oi non ci pensi più. In caso contrario potrai optare per il classico supermercato e ottimizzarne i passaggi per gli acquisti.

Uso il casolino quando sono a corto di idee. Incredibile la quantità di ricette di cui è depositario il titolare di un casolino. Così ci entro quando non so proprio che cosa cucinare e tra un “mi dia due etti di crudo” e un “il pane è morbido” lancio là anche un “lei satesare che cosa mi consiglia di preparare?”. E la cena è fatta.

Poi ci sono i mercati di paese. Quelli del giorno fisso: di solito ci trovi di tutto ma il grosso limite è che sono quasi sempre in orario di lavoro quindi o deleghi qualcuno o ti tocca prendere un permesso. Tra l’altro va detto che negli utlimi anni i produttori di cibo li snobbano un po’ ed è sempre più difficile trovare generi alimentari.

 

Spesa online o food delivery?

Che bella la spesa on line: hai tutto lì sotto il naso, già diviso per generi. Impossibile perdersi. Non devi fare la fatica di correre a destra e sinistra, non devi chiedere e disturbare nessuno, soprattutto non riempi il carrello, svuoti alla cassa, riempi le borse, risvuoti a casa perchè fanno tutto loro. Io ho due opzioni: o mi faccio arrivare direttamente a casa o in ufficio oppure passo a ritirarla già confezionata all’ora stabilita. In entrambi i casi mi sento una principessa coccolata. Che meraviglia!

Per la spesa on line vige la regola della spesa tradizionale: mai fare la spesa se si ha fame perchè compreresti cose inutili.

E Il food delivery? Io preferisco cucinare ma è anche vero che specialità come il sushi o le ordini o non le mangi. Così diventa un’opzione che valuto almeno un paio di volte al mese e che comunque, soprattutto quando si è in tanti, è meno onerosa rispetto ad uscire a cena. E ti puoi davvero sbizzarrire. Fino a qualche anno fa il servizio di food delivery era raro e tipico solo delle grandi catene. Oggi si sono scatenati tutti e anche il ristorante vicino a casa con tutta probabilità lo sta già facendo…ne approfittiamo?

 

Spesa veloce: cosa comprare

Va fatta un’importante distinzione  tra spesa veloce perchè compri due cose e veloce intesa come riempire il carrello in pochissimo tempo

Nel primo caso devi tenere sempre bene a mente che cosa vuoi cucinare e stilare l’elenco degli ingredienti che lo compongono senza dimenticarne neanche uno. Fatti un piccolo ricettario di proposte dell’ultimo minuto con gli ingredienti scritti. Se di fretta? Lo recuperi e vai a fare la spesa direttamente con quello.

Se invece per spesa veloce intendiamo la corsa a riempire il carrello, puoi anche passeggiare lentamente lungo il percorso obbligato del super, perchè, se hai le idee chiare, ci metterai comunque pochissimo. Scegli le ricette che proporrai nel corso della settimana. Fai l’elenco dei loro ingredienti. Così come ti viene. Elimina quelli che sei certo di avere e riscrivi gli altri dividendoli  per gli scaffali del supermercato. Se conosci il tuo super abituale sai dove si collocano i prodotti che cerchi. Riempire il carrello diventerà letteralmente una passeggiata, senza stress e ansie a da fare con le idee chiare. Smlice no?

 

Questo articolo fa parte di “Bloginrete” de LeROSA, progetto di SeoSpirito Società Benefit srl, in collaborazione con &Love srl e Scoprirecosebelle, che ha come obiettivo primario ascoltare le donne, collaborare con tutti coloro che voglio rendere concrete le molteplici iniziative proposte e sorridere dei risultati ottenuti. È un progetto PER le donne, ma non precluso agli uomini, è aperto a chiunque voglia contribuire al benessere femminile e alla valorizzazione del territorio, in cui vivere meglio sotto tutti i punti di vista.

Pubblicato da blumirtillo

Ciao sono Giusy Locati. www.giusylocati.it - ho 44 anni, 1 marito, 5 cani, 8 gatti, amo la cucina, le fotografie e ovviamente gli animali. Sono psicologa e lavoro in provincia di Venezia. Questo blog... a dirla proprio tutta ... lo gestisco con il prezioso aiuto di mamma Rina e papà Gianni che da 300 km di distanza si dilettano a mandarmi qualche suggerimento via e-mail!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.