Crea sito

Risotto alle fragole, Eore e pesto di menta

Risotto alle fragole, Eore e pesto di menta

Oggi osiamo un risotto tradizionale dandogli un taglio innovativo e puntando su un vino che nel valorizzerà le qualità. Risotto alle fragole, Eore e pesto di menta
EORE collage

Prima di raccontarvi la mia ricetta non posso fare a meno di coinvolgervi in questa simpatica iniziativa che Cantine Pepi dedica ai miei lettori:
Cliccate qui, INSERITE IL COUPON “BLUMIRTILLO” e, oltre a ricevere dei bellissimi omaggi, potrete conoscere in esclusiva i nuovi vini di Cantine Pepi
Quali omaggi?
– una raccolta completa di tutte le ricette create attorno ai nuovi vini
– una raccolta della rubrica “Viaggi di Vignaiole”. Ossia una guida ai Borghi dimenticati della Sicilia Orientale. Un modo originale per scoprire un territorio assolutamente incredibile ma spesso surclassato dai “Big” del turismo di massa.

Inoltre avrete modo di approfondire la conoscenza di Rosa ed Erika, di tutto il team di Vignaiole Siciliane, e di come sono nati i nuovi vini Cantine Pepi

INGREDIENTI per due persone
Per il pesto di menta:
7 gr di menta fresca
20 gr di pinoli
Sale
Pepe
25 ml di olio extravergine di oliva per il pesto di menta
Per il risotto:
15 fragole mature
160 gr di riso Carnaroli
1 cipolla
sale
pepe
olio extravergine di oliva
1 cucchiaio di burro
1 bicchiere di EORE – CERASUOLO DI VITTORIA DOCG Cantine Pepi clicca qui, INSERISCI IL COUPON “BLUMIRTILLO” e, oltre a ricevere due utilissimi omaggi, potrai conoscere in esclusiva i nuovi vini di Cantine Pepi
formaggio grattugiato
brodo vegetale

Per questa ricetta utilizziamo EORE – CERASUOLO DI VITTORIA DOCG un rosso speciale che riposa un anno in acciaio inox e2-Eore-Cantine-Pepi_Fotor si affina nell’arco di un anno in bottiglia. E’ costituito per il 60% da Nero d’Avola e per il 40% da Frappato. Morbido e rotondo, ti avvolge in eleganti e gradevoli aromi fruttati e floreali. Accompagna carni rosse elaborate, arrosti, stufati ed anche formaggi stagionati e semistagionati. clicca qui, INSERISCI IL COUPON “BLUMIRTILLO” e, oltre a ricevere due utilissimi omaggi, potrai conoscere in esclusiva i nuovi vini di Cantine Pepi

PROCEDIMENTO
Pulite molto bene le foglioline di menta staccandole dai rametti e sciacquatele sotto acqua corrente. Asciugatele su carta assorbente.
Unite tutti gli ingredienti (menta, sale, pepe, olio e pinoli) nel mixer e frullate fino ad ottenere la densità desiderata. Mettete da parte il pesto così ottenuto.
Frullate le fragole dopo averle pulite per bene con il mixer.
Per il risotto utilizzate una pentola bassa e larga.
Pulite bene la cipolla e tritatela. Fate imbiondire la cipolla tritata nell’olio. Non utilizzate il burro: tende infatti a bruciare con il rischio che l’odore resti nel piatto.
Aggiungete il riso e tostatelo. La tostatura verrà eseguita a fuoco vivace, tra i 40 secondi e il minuto. Aggiungete, durante la tostatura, sale e pepe, perché è l’unico momento in cui si riesce a dare gusto. Poi sfumate con il vino: EORE – CERASUOLO DI VITTORIA DOCG.
Mettete il brodo vegetale fino a coprire il riso e aggiungetene ogni volta che si asciuga. Evitate di girarlo troppo. A 16 minuti da inizio cottura aggiungete le fragole che avete frullato nel mixer. Una volta cotto (dai 18 ai 20 minuti circa) lasciate riposare per trenta secondi fuori dal fuoco. Poi mantecate con burro freddo da frigo e formaggio. Servite guarnendo con il pesto di menta e qualche fogliolina di menta.

risotto fragole eore e pesto di menta
risotto alle fragole, Eore e pesto di menta

risotto alle fragole, Eore e pesto di menta 3
risotto alle fragole, Eore e pesto di menta 2

#CHEVINOABBINO
Per questa ricetta abbiamo scelto Cantine Pepi e i loro vini. Conoscete Cantine Pepi? Le Cantine Pepi sono un’azienda al 99 per cento femminile, curata da donne che fanno con coraggio il mestiere di vignaiole in Sicilia. I vini di Rosa Pepi e di sua figlia Erika nascono a Mazzarone, nella zona di Licodea Eubea, tra le colline, lungo il corso del fiume Dirillo. Da quattro generazioni la storia di famiglia ruota intorno al mondo del vino, facendo tesoro di tutti i suoi aspetti: dalla mediazione al commercio, all’imbottigliamento, alla distribuzione e, infine, dal 2000 in poi, alla produzione di bottiglie attraverso cui esprimere il talento di queste terre, amate come si ama un figlio. Sono vini pensati per piacere e nati per farsi ricordare, vini di carattere, in equilibrio tra campo e cantina. La piacevolezza, l’eleganza e, al tempo stesso, la forza fanno lo stile della Cantine Pepi, sono la sfida di Rosa e di Erika.
Rora-Erika-Cantine-Pepi

QUESTO IL LORO SITO http://www.cantinepepi.it/it/
QUI IL LORO BLOG http://cantinepepi.it/blog/ che a me è piaciuto tantissimo perchè è pieno di curiosità, idee, ricette, racconti.
cantine pepi prima
Come avviene la produzione? Quaranta ettari di campagna ondulata accanto al bosco e al fiume, di terra ocra in cui si coltivano trenta ettari di vigne. Più della metà sono di Nero d’Avola, una buona percentuale di Frappato, seguite da Syrah e, in misura minore, da Grillo e Insòlia. Qui, il terreno è un terreno di medio impasto, con un struttura portante calcarea a cui si aggiungono l’argilla e la sabbia. Ognuno di questi elementi ha un ruolo importante. Lo scheletro calcareo consente, grazie alla sua permeabilità, la circolazione d’aria attorno alle radici; l’argilla trattiene l’acqua piovana e le sostanze nutritive, rilasciandoli lentamente; la sabbia, infine, dà consistenza al terreno. Le viti corrono allineate a spalliera, creando un elegante colpo d’occhio. Non ricevono acqua se non dal cielo e la raccolta si svolge rigorosamente a mano. Una scelta, quest’ultima, che rispetta l’apparato fogliare delle piante e permette di selezionare l’uva migliore di ogni annata, grappolo per grappolo, orientando in modo efficace la vinificazione. Raccogliere solo con le mani ha anche il vantaggio di formare il personale sul campo.
E il loro vino? CLICCATE QUI PER CONOSCERE TUTTA L’OFFERTA, inserite il coupon “BLUMIRTILLO” e riceverete anche degli utilissimi omaggi

Grazie per aver letto la mia ricetta e spero davvero che ti piaccia. Se hai qualche suggerimento o vuoi lasciare un commento ne sarò molto felice.

Se ti piacciono le mie ricette puoi seguirmi anche qui:
FACEBOOK CLICCA QUI
INSTAGRAM CLICCA QUI
TWITTER CLICCA QUI
PINTEREST CLICCA QUI
FLICKR CLICCA QUI
GOOGLE+ CLICCA QUI
TUMBLR CLICCA QUI

logo completo blumirtillo

 

 

Sai perché mi chiamo BluMirtillo?
– perché amo il blu
– perché mi piacciono i sapori leggermente aspri e il mirtillo me li ricorda
– perché è un nome vivace come vivace è il mio blog
– perché è un nome grintoso e allegro come me
– perché richiama la natura, le cose semplici e la vita sana
La filosofia di BluMirtillo? Cucina #nostress

Pubblicato da blumirtillo

Ciao sono Giusy Locati. www.giusylocati.it - ho 44 anni, 1 marito, 5 cani, 8 gatti, amo la cucina, le fotografie e ovviamente gli animali. Sono psicologa e lavoro in provincia di Venezia. Questo blog... a dirla proprio tutta ... lo gestisco con il prezioso aiuto di mamma Rina e papà Gianni che da 300 km di distanza si dilettano a mandarmi qualche suggerimento via e-mail!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.