Crea sito

Riso al salto e il pranzo di domani è già fatto!

Riso al salto

L’abbiamo visto tantissime volte nei programmi di cucina. Una ricetta di tendenza e in linea con la logica che in cucina non si butta nulla. W il riso al salto!

INGREDIENTI per due persone
160 gr di riso Carnaroli
1 cipolla
1 bustina di zafferano
sale
pepe
olio
1 cucchiaio di burro
1 bicchiere di vino bianco
formaggio grattugiato
brodo vegetale

per il salto: burro chiarificato e grana padano

PROCEDIMENTO

Prima di tutto

Per il risotto utilizzate una pentola bassa e larga.
Pulite bene la cipolla e tritatela. Fate imbiondire la cipolla tritata nell’olio. Non utilizzate il burro: tende infatti a bruciare con il rischio che l’odore resti nel piatto.
Aggiungete il riso e tostatelo. La tostatura verrà eseguita a fuoco vivace, tra i 40 secondi e il minuto. Aggiungete, durante la tostatura, sale e pepe, perché è l’unico momento in cui si riesce a dare gusto. Poi sfumate con vino bianco, secco, scegliete un prodotto non aromatico.

Durante la preparazione…

Mettete il brodo vegetale fino a coprire il riso e aggiungetene ogni volta che si asciuga. Evitate di girarlo troppo. Aggiungete la bustina di zafferano.

Infine…

Una volta cotto (dai 18 ai 20 minuti circa), lasciate riposare per trenta secondi fuori dal fuoco. Poi mantecate con il burro e il formaggio. Stendete su carta forno il risotto ad un’altezza di due cm, compattatelo bene e lasciate riposare (io di solito aspetto fino al giorno dopo). Ricavate con un coppa pasta dei cerchi di risotto. Scaldate in una padella il burro chiarificato. “friggete i cerchi di riso 5 minuti per parte. Cospargeteli di grana e servite!

#CHEVINOABBINO
Pinot Grigio

riso-al-salto-2

riso-al-salto

Grazie per aver letto la mia ricetta e spero davvero che ti piaccia. Se hai qualche suggerimento o vuoi lasciare un commento ne sarò molto felice.

Se ti piacciono le mie ricette puoi seguirmi anche qui:
FACEBOOK CLICCA QUI INSTAGRAM CLICCA QUI TWITTER CLICCA QUI PINTEREST CLICCA QUI FLICKR CLICCA QUI GOOGLE+ CLICCA QUI TUMBLR CLICCA QUI

logo completo blumirtillo

Sai perché mi chiamo BluMirtillo?
– perché amo il blu
– perché mi piacciono i sapori leggermente aspri e il mirtillo me li ricorda
– perché è un nome vivace come vivace è il mio blog
– perché è un nome grintoso e allegro come me
– perché richiama la natura, le cose semplici e la vita sana
La filosofia di BluMirtillo? Cucina #nostress

Se sei un vero appassionato di social sbircia qui sotto qualche foto…

[wdi_feed id=”1″]

Pubblicato da blumirtillo

Ciao sono Giusy Locati. www.giusylocati.it - ho 44 anni, 1 marito, 5 cani, 8 gatti, amo la cucina, le fotografie e ovviamente gli animali. Sono psicologa e lavoro in provincia di Venezia. Questo blog... a dirla proprio tutta ... lo gestisco con il prezioso aiuto di mamma Rina e papà Gianni che da 300 km di distanza si dilettano a mandarmi qualche suggerimento via e-mail!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.