RISO AL SALTO CON CAROTE E PORRI SU CREMA DI GRANMIX CLASSICO

Oggi dico ciao al classico formaggio grattugiato perché ho voglia di “quel sapore in più”. Oggi arriva in cucina GranMix Classico di Ferrari Formaggi, una miscela di formaggi di latte italiano e latte svizzero di qualità con Grana Padano, Parmigiano Reggiano e Emmental svizzero. Una miscela che sa valorizzare tutti gli elementi presenti perchè ogni formaggio è selezionato al giusto punto di stagionatura e la proporzione rispetta una ricetta precisa che regala un gusto unico, perfetto sia nelle preparazioni semplici sia nelle ricette gourmet.

Che cosa preparo oggi? Una classica ricetta da riciclo…Il risotto che avanza, il rispetto per l’ambiente e il desiderio di non buttare niente mi spingono spesso a fare il mitico “riso al salto”. Che poi, se lo fate il giorno dopo che avete preparato il risotto è buonissimo!!! A proposito di sprechi: con le buste di GranMix Classico risparmi, perché acquisti la giusta quantità per le tue necessità, consumi tutto il prodotto, non rischi che si deteriori e quindi non hai sprechi. Una ragione in più per provarlo!

Così, questa volta, nel riso al salto ci mettiamo GranMix Classico di Ferrari Formaggi. Ferrari, dal 1823, ha fatto della selezione dei formaggi al giusto punto di stagionatura un punto di forza. Così in ogni busta c’è un insieme di prodotti scelti ad un perfetto livello di maturazione. E i formaggi sono grattugiati e confezionati freschi, non sono aggiunti conservanti. Praticamente come se li avessi grattugiati io scegliendo i formaggi giusti!

Seguitemi passo passo e vediamo insieme come preparare questa ricetta squisita!

Sponsorizzato da Ferrari Formaggi

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Riso Carnaroli 160 g
  • GranMix Classico (Ferrari formaggi) 300 g
  • Zafferano 1 bustina
  • carote medie 2
  • porro 1
  • Brodo vegetale 700 g
  • bicchiere di vino bianco secco 1+1
  • noce di burro 1
  • Panna 100 g
  • Sale
  • Pepe
  • Olio extravergine d’oliva

Preparazione

    • Pulite le carote e il porro
    • Tagliate le carote in piccoli cubetti e il porro a fettine sottili
    • Tostate il riso in un filo di olio extravergine di oliva
    • Aggiustate di sale e pepe
    • Aggiungete un bicchiere di vino bianco e fate evaporare
    • Proseguite la cottura aggiungendo metà delle carote a cubetti e delle fettine di porro
    • Unite il brodo un poco alla volta e continuate ad aggiungerne ogni volta che si asciuga
    • A fine cottura mantecate con 150 gr di GranMix Classico e la noce di burro
    • Fate raffreddare stendendo il risotto su un ripiano ricoperto di carta forno
    • A parte cucinate in un filo d’olio le carote e il porro facendoli appassire lentamente in un bicchiere di vino bianco
    • Se necessario aggiungete acqua
    • Aggiustate di sale e pepe e mettete da parte
    • Preparate quindi la fonduta facendo scaldare la panna e aggiungendo 150 gr di GranMix Classico
    • Mescolate in modo da ottenere una crema omogenea.
    • Una volta che il riso si è raffreddato, aiutandovi con un coppa pasta realizzate 4 tortini e saltateli in padella antiaderente, con un filo d’olio, su entrambi i lati
    • Distribuite la crema di GranMix Classico su 4 piatti
    • Aggiungete per ogni piatto un tortino
    • Distribuite su ogni tortino il composto di carote e porri che avete rosolato a parte e servite

Grazie per avermi letto e spero che ti sia piaciuto! Se hai qualche suggerimento o vuoi lasciare un commento ne sarò molto felice.

Se ti piacciono le mie ricette puoi seguirmi anche qui:

Sai perché mi chiamo BluMirtillo? Perchè…

  • amo il blu
  • mi piacciono i sapori leggermente aspri e il mirtillo me li ricorda
  • è un nome vivace come vivace è il mio blog
  • è un nome grintoso e allegro come me
  • perché richiama la natura, le cose semplici e la vita sana
  • La filosofia di BluMirtillo? Cucina #nostress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.