Pane di Manuela

Buonissimo questo pane che ho preso dal Blog di Manuela. Da provare! Pochi semplici passaggi per un sapore strepitoso

Qui la ricetta dal suo blog che riporto per intero qui sotto

http://blog.cookaround.com/unamammainpadella/pane-altamura/

INGREDIENTI per quattro persone

1800 gr di semola rimacinata di grano duro
1200 ml di acqua
12 gr di lievito di birra o 450 gr di lievito madre
30 gr di sale
1 cucchiaino di miele

PROCEDIMENTO
Setacciate la semola nella coppa della planetaria (si può fare anche a mano )
Aggiungete il lievito e un pò dell’acqua e cominciate a mescolare
Aggiungere sale e il miele e procedete ad impastare aggiungendo l’acqua poco per volta fno ad ottenere un panetto bello liscio morbido ed omogeneo .
Se impastate nel primo pomeriggio , lasciatelo a lievitare fino alla mattina successiva con un filo d’olio sotto e un panno umido sopra

Mettetelo al calduccio sotto le coperte e il mattino dopo riprendetelo , mettetelo sulla spianatoia infarinata e fate 2 o tre pagnottelle
Lasciatele lievitare 1 ora ancora
mettetele in una o più teglie e dategli la forma che preferite
applicate dei tagli in superficie , a seconda della forma che avrete scelto , io che ho fatto la pagnotta tonda ho fatto una croce .
Lasciate lievitare altri 30 minuti , ungete la superficie d’olio evo e spolverizzate appena di farina.
mettete un padellino d’acqua nella parte bassa del forno .
Infornate per 15 minuti a 220° dopodichè abbassate il forno a 180° per altri 45 minuti
Lasciate raffreddare il pane su di una gratella

#CHEVINOABBINO
Riviera Ligure di Ponente Vermentino

pane di Manuela

Grazie per aver letto la mia ricetta e spero davvero che ti piaccia. Se hai qualche suggerimento o vuoi lasciare un commento ne sarò molto felice.

Se ti piacciono le mie ricette puoi seguirmi anche qui:
FACEBOOK CLICCA QUI
INSTAGRAM CLICCA QUI
TWITTER CLICCA QUI
PINTEREST CLICCA QUI
FLICKR CLICCA QUI
GOOGLE+ CLICCA QUI
TUMBLR CLICCA QUI

logo completo blumirtillo

 

 

Sai perché mi chiamo BluMirtillo?
– perché amo il blu
– perché mi piacciono i sapori leggermente aspri e il mirtillo me li ricorda
– perché è un nome vivace come vivace è il mio blog
– perché è un nome grintoso e allegro come me
– perché richiama la natura, le cose semplici e la vita sana
La filosofia di BluMirtillo? Cucina #nostress

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.