Crea sito

Orecchiette alle melanzane perline

Orecchiette alle melanzane perline
Sembra geneticamente modificata ma in realtà è presente nel mercato già da qualche anno e fonti assolutamente attendibili ci confermano che nasce come prodotto di incroci naturali. Le sue qualità? un elevato contenuto di fibre, sali minerali e vitamine. Il colore viola della buccia assicura un elevato apporto di flavonoidi antiossidanti. Mi raccomando va consumata cotta: contiene una sostanza tossica, la solanina; una volta cotta la sua migliore qualità è quella di stimolare il fegato. E al di là di tutte queste simpatiche info… a me piace tantissimo

INGREDIENTI per quattro persone

500 gr di orecchiette
400 gr melanzane perline
una decina di pomodori perini
1 bicchiere di vino bianco
1 scalogno
sale
pepe
olio di oliva

foto_Fotor

PROCEDIMENTO

Taglio le perline in verticale, le abbrustolisco in padella con un filo d’olio lasciandole appassire a fuoco lento
A parte soffriggo i perini con lo scalogno e 1 bicchiere di vino bianco, coprendo la pentola con un coperchio. Saranno pronti quando schiacciandoli risulteranno morbidi e succosi. Se volete togliete qualche buccia ma sono molto buoni anche così. Ora unisco melanzane e pomodorini. Cucino le orecchiette e le salto nella padella in cui ho unito melanzane e pomodorini.
Aggiungo basilico e un filo di olio.
Buonissime!
Dimenticavo, per questo piatto ho scelto delle orecchiette miste!

#CHEVINOABBINO
Un Sauvignon

Pubblicato da blumirtillo

Ciao sono Giusy Locati. www.giusylocati.it - ho 44 anni, 1 marito, 5 cani, 8 gatti, amo la cucina, le fotografie e ovviamente gli animali. Sono psicologa e lavoro in provincia di Venezia. Questo blog... a dirla proprio tutta ... lo gestisco con il prezioso aiuto di mamma Rina e papà Gianni che da 300 km di distanza si dilettano a mandarmi qualche suggerimento via e-mail!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.