Fusilloni di Gragnano con gamberi in salsa di Signatura

Inizia oggi questa bella collaborazione con Cantine Pepi. E proviamo questo primo vino, il Signatura nella nostra ricetta: fusilloni di Gragnano con gamberi in salsa di Signatura

Oggi utilizziamo un vino speciale! Si tratta di Signatura delle Cantine Pepi, un rosato di Nero d’Avola e Syrah molto piacevole. CLICCA QUI per conoscerlo meglio. La storia di questo vino è speciale: il grande impegno delle ideatrici, la presentazione al concorso internazionale Wine Stars World del Vinitaly del 2014 e subito tra i primi migliori rosati. Ottenuto da saignée (o salasso) di uve di Nero D’Avola e Syrah, si presenta con un colore tenue, delicato, rosa dai riflessi salmone ed albicocca. Intenso, fragrante, con note floreali e di piccoli frutti rossi. La freschezza e sapidità che lo caratterizzano lo fanno apprezzare per il piacevole equilibrio che rimane al palato. Si puo abbinare a primi piatti di pasta, ad antipasti di terra o di mare, a frittate di primavera ma anche a piatti più elaborati, quali zuppe o carni bianche e verdure grigliate.

Prima di raccontarvi la mia ricetta non posso fare a meno di coinvolgervi in questa simpatica iniziativa che Cantine Pepi dedica ai miei lettori:
Cliccate qui, INSERITE IL COUPON “BLUMIRTILLO” e, oltre a ricevere dei bellissimi omaggi, potrete conoscere in esclusiva i nuovi vini di Cantine Pepi
Quali omaggi?
– una raccolta completa di tutte le ricette create attorno ai nuovi vini
– una raccolta della rubrica “Viaggi di Vignaiole”. Ossia una guida ai Borghi dimenticati della Sicilia Orientale. Un modo originale per scoprire un territorio assolutamente incredibile ma spesso surclassato dai “Big” del turismo di massa.
Inoltre avrete modo di approfondire la conoscenza di Rosa ed Erika, di tutto il team di Vignaiole Siciliane, e di come sono nati i nuovi vini Cantine Pepi

salsa di gamberi e signatuta

INGREDIENTI per quattro persone
400 gr di Fusilloni di Gragnano
1 scalogno
20 gamberi
2 bicchieri di Signatura Cantine Pepi – Rosato di Nero d’Avola e Syrah clicca qui, INSERISCI IL COUPON “BLUMIRTILLO” e, oltre a ricevere due utilissimi omaggi, potrai conoscere in esclusiva i nuovi vini di Cantine Pepi
100 ml di panna
1 cespo di radicchio rosso di Treviso
10 foglie di menta
10 foglie di basilico
Sale
Pepe
Olio extravergine di oliva

PROCEDIMENTO
Tagliate il radicchio rosso, il basilico e la menta in piccoli pezzettini
Pulite molto bene i gamberi.
Buttate la pasta in acqua bollente salata.
Tritate lo scalogno dopo averlo pelato e soffriggetelo in un filo d’olio.
Aggiungete i gamberi e sfumate con i due bicchieri di Signatura. Lo conoscete? Cliccate qui ed entrate nei Segreti di Vignaiole! INSERITE IL COUPON “BLUMIRTILLO” e, oltre a ricevere due utilissimi omaggi, potrete conoscere in esclusiva i nuovi vini di Cantine Pepi
Cucinate a fuoco alto finchè il vino non si è quasi completamente asciugato.
Aggiungete quindi la panna e proseguite la cottura a fuoco basso per un minuto. Aggiustate di sale e pepe.
Scolate la pasta e saltatela in padella con i gamberoni. Aggiungete radicchio, basilico e menta e servite ultimando la preparazione con un filo d’olio

#CHEVINOABBINO
SIGNATURA – CANTINE PEPI
clicca qui, INSERISCI IL COUPON “BLUMIRTILLO” e, oltre a ricevere una serie di omaggi, potrai conoscere in esclusiva i nuovi vini di Cantine Pepi

salsa di gamberi e signatura 2

salsa di gamberi e signatuta

fusilloni in salsa di gamberi e signatura

Per questa ricetta abbiamo scelto Cantine Pepi e i loro vini. Conoscete Cantine Pepi? Le Cantine Pepi sono un’azienda al 99 per cento femminile, curata da donne che fanno con coraggio il mestiere di vignaiole in Sicilia. I vini di Rosa Pepi e di sua figlia Erika nascono a Mazzarone, nella zona di Licodea Eubea, tra le colline, lungo il corso del fiume Dirillo. Da quattro generazioni la storia di famiglia ruota intorno al mondo del vino, facendo tesoro di tutti i suoi aspetti: dalla mediazione al commercio, all’imbottigliamento, alla distribuzione e, infine, dal 2000 in poi, alla produzione di bottiglie attraverso cui esprimere il talento di queste terre, amate come si ama un figlio. Sono vini pensati per piacere e nati per farsi ricordare, vini di carattere, in equilibrio tra campo e cantina. La piacevolezza, l’eleganza e, al tempo stesso, la forza fanno lo stile della Cantine Pepi, sono la sfida di Rosa e di Erika.
QUESTO IL LORO SITO http://www.cantinepepi.it/it/
QUI IL LORO BLOG http://cantinepepi.it/blog/ che a me è piaciuto tantissimo perchè è pieno di curiosità, idee, ricette, racconti.
cantine pepi primaCome avviene la produzione?
Quaranta ettari di campagna ondulata accanto al bosco e al fiume, di terra ocra in cui si coltivano trenta ettari di vigne. Più della metà sono di Nero d’Avola, una buona percentuale di Frappato, seguite da Syrah e, in misura minore, da Grillo e Insòlia. Qui, il terreno è un terreno di medio impasto, con un struttura portante calcarea a cui si aggiungono l’argilla e la sabbia. Ognuno di questi elementi ha un ruolo importante. Lo scheletro calcareo consente, grazie alla sua permeabilità, la circolazione d’aria attorno alle radici; l’argilla trattiene l’acqua piovana e le sostanze nutritive, rilasciandoli lentamente; la sabbia, infine, dà consistenza al terreno. Le viti corrono allineate a spalliera, creando un elegante colpo d’occhio. Non ricevono acqua se non dal cielo e la raccolta si svolge rigorosamente a mano. Una scelta, quest’ultima, che rispetta l’apparato fogliare delle piante e permette di selezionare l’uva migliore di ogni annata, grappolo per grappolo, orientando in modo efficace la vinificazione. Raccogliere solo con le mani ha anche il vantaggio di formare il personale sul campo.
E il loro vino? CLICCATE QUI PER CONOSCERE TUTTA L’OFFERTA, inserite il coupon “BLUMIRTILLO” e riceverete anche degli utilissimi omaggi

Se vi ho fatto venire voglia dei loro prodotti ecco qui anche i loro contatti:

Cantine Pepi
Viale del Lavoro 7
Mazzarrone (Catania)
Tel. +39 0933 28001
GPS 37.0987832 | 14.5587178
MAIL info@cantinepepi.it

 

Grazie per aver letto la mia ricetta e spero davvero che ti piaccia. Se hai qualche suggerimento o vuoi lasciare un commento ne sarò molto felice.

Se ti piacciono le mie ricette puoi seguirmi anche qui:
FACEBOOK CLICCA QUI
INSTAGRAM CLICCA QUI
TWITTER CLICCA QUI
PINTEREST CLICCA QUI
FLICKR CLICCA QUI
GOOGLE+ CLICCA QUI
TUMBLR CLICCA QUI

logo completo blumirtillo

 

 

Sai perché mi chiamo BluMirtillo?
– perché amo il blu
– perché mi piacciono i sapori leggermente aspri e il mirtillo me li ricorda
– perché è un nome vivace come vivace è il mio blog
– perché è un nome grintoso e allegro come me
– perché richiama la natura, le cose semplici e la vita sana
La filosofia di BluMirtillo? Cucina #nostress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.