Ha un sapore davvero emozionante. Seduce in pochi istanti. La preparazione è di media difficoltà. Proponiamo una versione la più facile possibile comunque capace di soddisfare i palati più esigenti!

L’IDEA E’ DELLA MIA DOLCE META’…

LA REALIZZAZIONE ANCHE…

LA PAZIENZA INVECE E’ MIA <3

 

Curiosità trovata su wikipedia: “Il generale inglese Arthur Wellesley ricevette nel 1815 il titolo di duca di Wellington per la sconfitta di Napoleone a Waterloo. I cuochi al suo servizio non riuscivano a dimostrare le loro capacità a causa dei suoi gusti particolarmente difficili… Ad uno dei piatti presentati alla sua tavola venne dato il suo nome: una volta cotto “in crosta”, cioè avvolto in un strato di pasta sfoglia, il filetto sembra presentare una particolare somiglianza con gli stivali dello stesso generale “gli Wellington’s”. L’aspetto del filetto alla Wellington è infatti quello di un lucido cilindro dorato” rif: http://it.wikipedia.org/wiki/Filetto_alla_Wellington

 

IMG_7369_Fotor 

 

INGREDIENTI PER 8 PERSONE

1 kg di filetto di vitello

400 gr. di funghi champignon freschi

6/8 fette di prosciutto crudo di Parma

1 rotolo di pasta sfoglia

senape inglese

1 tuorlo

olio extravergine di oliva

sale e pepe

 

pellicola trasparente e carta forno di supporto

 IMG_7372_Fotor

 

PROCEDIMENTO

Massaggiamo il filetto aggiungendo sale e pepe e lo facciamo rosolare in una padella calda con un filo d’olio extravergine di oliva, ricordandoci di rosolare anche le estremità. Attenzione la carne deve solo rosolare.

 

Spennelliamo il filetto con la senape e lo mettiamo da parte in un piatto a riposare.

 

Puliamo gli champignon, li mettiamo nel mixer, aggiungiamo un po’ di sale e pepe e frulliamo fino ad ottenere una purea fine ed omogenea. Trasferiamo la purea di funghi così ottenuta in una padella ben calda e facciamo cuocere la crema rigirandola di tanto in tanto fino a quando non sarà completamente asciutta.

 

Su un foglio di pellicola trasparente disponiamo le fette di prosciutto crudo con un po’ di pepe, aggiungiamo, mettendola sopra, la crema di funghi formando uno strato uniforme. Adagiamo al centro il filetto e con l’aiuto della pellicola arrotoliamo creando un cilindro, lo avvolgiamo completamente nella pellicola e ruotiamo le estremità formando una caramella.

 

Riponiamo in frigorifero a riposare per circa 15 minuti.

 

Stendiamo la pasta sfoglia aiutandoci con la carta forno (interponendola tra mattarello e pasta si fa davvero presto), prendiamo il filetto e lo liberiamo dalla pellicola, lo posizioniamo al centro della pasta sfoglia avvolgendolo con la sfoglia e richiudendo le estremità (eventualmente eliminando la pasta sfoglia in eccesso), arrotoliamo in altra pellicola trasparente e riponiamo in frigo altri 5 minuti.

 

Passati 5 minuti lo estraiamo dal frigorifero, togliamo la pellicola trasparente e spennelliamo la pasta sfoglia con un tuorlo sbattuto, pratichiamo dei tagli a spiga ed inforniamo a 200° per circa mezz’ora, fino a quando la pasta sfoglia diventerà dorata.

 IMG_7376_Fotor

#CHEVINOABBINO

Un Chianti classico

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.