Schiacciata all’uva 🍇

Un’altra mia passione (oltre ai dolci, ovviamente!) sono i lievitati. Di solito preferisco i salati, potrei sfornare focacce senza sosta, tanto le adoro.
Il mio fruttivendolo mi ha regalato due grappoli di uva nera. Vuoi non cercare una ricetta dove usarli, magari per colazione?
Mi sono imbattuta nella schiacciata all’uva, e via al test. Ho capito una cosa: amo la frutta autunnale, il suo profumo di casa e di pomeriggi con le mani in pasta, con il mio aiutante preferito : “Mamma, spippolo io l’uva!” 😂🤦

“And oh, stupid things I do
I’m far from good, it’s true
But still I find you
Next to me”
Imagine Dragons

  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore 30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni10-12

Ingredienti

  • 300 gFarina Manitoba
  • 250 gFarina di tipo 0
  • 260 mlAcqua tiepida
  • 25 gLievito di birra fresco
  • 100 gZucchero
  • 40 mlOlio extravergine d’oliva
  • 5 gSale fino

Per decorare

  • 800 gUva nera o uva fragola
  • 4 cucchiaiZucchero a velo
  • 40 mlOlio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Preparare il lievitino: sciogliere il lievito di birra fresco in poca acqua tiepida, aggiungere 1 cucchiaino di zucchero semolato preso dal totale e fare riposare qualche minuto.

  2. Nella planetaria versare le farine, l’acqua con il lievito, l’olio e lo zucchero semolato.
    Aggiungere l’acqua Impastare quindi con gancio a elle per circa 10 minuti,fino a quando il composto non si staccherà dalla ciotola e sarà morbido ma non appiccicoso.
    Solo in ultimo incorporate il sale.
    Formate un panetto e fate lievitare per circa 2 ore in un luogo tiepido (Santo forno con la lucina accesa!) fino al raddoppio.

  3. Nel frattempo lavare e asciugare l’uva.
    Trascorso il tempo di lievitazione, dividere l’impasto a metà e stenderle a forma di rettangolo avente le stesse dimensioni della teglia.
    Oliare la teglia con i 40 ml di olio rimanenti e disporvi l’impasto premendo con le mani.
    Quindi distribuire sulla superficie metà dell’uva e cospargerla con 2 cucchiai di zucchero.

  4. Adagiare poi sul ripieno il secondo impasto steso, sigillando per bene i bordi.
    Distribuire su tutta la superficie la rimanente uva,premendo leggermente con le mani. Cospargere la superficie con 1-2 cucchiai di zucchero e un filo d’olio. Coprire con un canovaccio pulito e lasciare lievitare per altri 30 minuti.

  5. Cuocere in forno statico e preriscaldato a  220 °C per circa 20 minuti, fino a
    superficie dorata.

    Fate intiepidire e…buon appetito! 🍇♥️

Note


Se proprio volete bene agli invitati… Potete togliere tutti i semini dell’uva… O più semplicemente optare per una varietà senza semi 😜
Potete anche congelarla, così da avere sempre la colazione pronta all’occorrenza , o in alternativa, se volete consumarla fresca, potete conservarla 1 o 2 giorni in un contenitore ermetico in frigo.


/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.