Pane nero con fichi e noci

Vi capita mai di avere voglia di sentire il profumo di pane buono in cucina?
Quello rustico, perfetto anche solo con un filo d’olio e una spolverata di sale?
Ecco, a me succede spesso.

Questa è la ricetta base che uso, alla quale aggiungo ingredienti secchi a seconda della stagione e dell’umore.
I miei fichi secchi e noci tritate, in questo autunno lento, che sa di casa e di famiglia.

“È la prima volta che mi capita
Prima mi chiudevo in una scatola
Sempre un po’ distante dalle cose della vita
Perché così profondamente non l’avevo mai sentita
E poi ho sentito un’emozione accendersi veloce
E farsi strada nel mio petto senza spegnere la voce
E non sentire più tensione solo vita dentro di me”
Francesca Michielin

  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo4 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora 10 Minuti
  • Porzioni8-10
  • Metodo di cotturaForno

Ingredienti

  • 300 gfarina di segale
  • 50 gfarina di farro integrale
  • 100 gfarina 0
  • 270 gacqua
  • 7 glievito di birra
  • 5 gsale fino
  • 10noci
  • 10fichi secchi

Preparazione

  1. Iniziate pesando le farine nella ciotola della planetaria insieme al lievito, quindi aggiungete metà quantità di acqua e iniziate a impastare con il gancio a elle.

  2. Quindi proseguite con la restante acqua a filo, aggiungendo il sale insieme all’ultima parte, lasciando miscelare fino a impasto bene incordato ♥️

  3. Ora il momento che preferisco: prendete l’impasto con le mani leggermente unte di olio, dategli una forma a palla (pirlatelo 😂) e ponetelo in una ciotola in forno spento con luce accesa a lievitare fino a raddoppio, ben coperto.

  4. Riprendete l’impasto, ponetelo su un piano leggermente infarinato e dategli tre giri di pieghe a 3 intervallate da 20 minuti di riposo.

    Quindi stendetelo con delicatezza a formare un rettangolo, cospargetelo di fichi e noci tritate grossolanamente e arrotolate a formare un salsicciotto, che porrete nello stampo a cassetta scelto ben unto di olio.

  5. Continuate la lievitazione in forno con luce accesa fino a che avrà raggiunto 1 cm circa dal bordo dello stampo, spennellate con un uovo sbattuto e spolverate con i semi scelti.

  6. Manca solo la cottura,in forno già caldo: 220 gradi per i primi 20 minuti, quindi a 180 gradi per circa 45 minuti, in modalità statica. Se dovesse scurirsi troppo in superficie, terminate la cottura coprendolo con un foglio di carta stagnola.

  7. Sfornate, sformate e lasciate raffreddare su una gratella prima di tagliarlo ♥️

Note

Sì conserva 2-3 giorni in un sacchetto di carta, tagliando le fette al momento. Ma il mio suggerimento è sempre lo stesso, congelatelo già a pezzi, poco tempo in forno e sarà perfetto come appena sfornato.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.