Banana bread al cacao

Cosa succede nella mia testa quando mi regalano un casco di banane moooolto maturo? Variante di banana bread numero 1: cioccolato e fave di cacao 🧡

“Days pass by and my eyes stay dry, and I think that I’m okay

‘Til I find myself in conversation fading away

The way you smile, the way you walk, the time you took

To teach me all that you had taught

Tell me, how am I supposed to move on?”

Imagine dragons

  • DifficoltàFacile
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni8-10
  • Metodo di cotturaForno

Ingredienti

Ingredienti per uno stampo da plumcake classico

2 uova
140 g zucchero
220 g farina 00
30 g cacao amaro in polvere
1 cucchiaino bicarbonato
1 cucchiaino cannella in polvere
1 pizzico sale fino
350 g banane mature (circa 3-4 banane)
125 g yogurt intero naturale
90 g burro fuso raffreddato
50 g gruè di cacao (Facoltativi, potete sostituirli con altra frutta secca a scelta)
70 g gocce di cioccolato (O cioccolato tritato grossolanamente 🙂)

Strumenti

Passaggi

In una ciotola grande setacciate insieme la farina,il cacao,lo zucchero, le spezie e il bicarbonato.

In un’altra ciotola schiacciate le banane con una forchetta e sbattetele insieme con lo yogurt, le uova e il burro fuso. Incorporate delicatamente il composto liquido agli ingredienti secchi finché saranno appena amalgamati. Incorporate delicatamente le gocce di cioccolato e la grue di cacao , senza mescolare troppo.

Decorate la superficie con una parte di grue, premendola leggermente nell’impasto.

Scaldate il forno a 200°C in modalità statica. Ricoprite con carta da forno uno stampo da plumcake, versato l’impasto e infornate a 200°C per 45 minuti nel forno già caldo o finché sarà ben dorato. Controllate sempre la cottura con la prova dello stecchino. 😊😌

Note

Trovate lo stampo che ho usato seguendo questo link ♥️

Questo articolo contiene link di affiliazione 😉

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.