Crostata ai mirtilli e fragole super golosa!

Oggi vi propongo la ricetta di una golosissima crostata ai mirtilli e fragole, realizzata con un ripieno di mirtilli e fragole fresche e una frolla friabile all’arancia! Io ho decorato la crostata con una grata ad intreccio, ma potete tranquillamente realizzare una grata tradizionale. Per il ripieno ho usato un mix di fragole e mirtilli (400 g totali) ma potete usare solo mirtilli, solo fragole, un mix di mirtilli, fragole e lamponi…in ogni caso otterrete un dolce super goloso!!

crostata ai mirtilli 20
  • DifficoltàFacile
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni10
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la crostata ai mirtilli e fragole

Per la frolla

350 g farina 00
160 g burro
125 g zucchero a velo
1 uovo (grande)
1 bustina vanillina
1 scorza d’arancia (grattugiata)
1 pizzico lievito in polvere per dolci

Per il ripieno:

250 g mirtilli
150 g fragole (il peso si riferisce a fragole già mondate)
80 g zucchero
15 g amido di mais (maizena)
1 scorza di limone (grattugiata )

Strumenti per realizzare la crostata ai mirtilli

1 Robot da cucina
1 Mattarello
1 Spianatoia
2 Ciotole
1 Pentolino
1 Rotella

Passaggi per realizzare la crostata ai mirtilli

Per prima cosa preparare il ripieno: in un pentolino mescolare i mirtilli e le fragole a pezzi, lo zucchero, la scorza di limone (biologico) grattugiata e l’amido di mais. Cuocere il ripieno per 5-8 minuti, mescolando in continuazione finché il composto non si addensa. Trasferite il composto in una ciotola e fate raffreddare.

Per la frolla: mettere nella ciotola del robot da cucina la farina 00, lo zucchero a velo, il burro freddo a pezzi, la scorza di un’arancia biologica grattugiata, la vanillina, il lievito ed avviate il robot fino ad ottenere un composto polveroso. Unite l’uovo ed avviate ancora fino ad ottenere un composto a briciole. Traferite il composto in una ciotola e finite di impastare a mano. La frolla può essere usata subito, ma se facesse troppo caldo fatela riposare in frigo 30-40 minuti.

Se decidete di procedere con una crostata tradizionale, stendete i due terzi della frolla e con essa foderate lo stampo (24 cm di diametro) imburrato, bucherellate il fondo con una forchetta, versate il ripieno e usate la frolla avanzata per fare una grata fitta sopra il ripieno. Per la cottura procedete come spiegato sotto.

Se decideste di fare l’intreccio, cominciate subito: stendere due terzi dell’impasto ad uno spessore di 4 mm e tagliate con una rotelle delle strisce larghe circa 1,5 cm. Vi serviranno circa 20-21 strisce, che intreccerete su un foglio di carta forno (per come realizzare l’intreccio guardare qui: https://blog.cookaround.com/barbaracucina/crostata-di-frolla-alle-nocciole/).

Dall’intreccio tagliate un cerchio della dimensione dello stampo (io ho usato uno stampo da crostata con fondo mobile da 24 cm di diametro ed ho usato i bordi dello stampo per tagliare il cerchio). Mettete l’intreccio in congelatore mentre procedete con il resto. Mescolate la frolla avanzata con quella tagliata dall’intreccio e stendere la frolla ad uno spessore di 4-5 mm e con la frolla foderare lo stampo da crostata leggermente imburrato. Bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta e versare il ripieno nel guscio di frolla, livellandolo con una spatola. Rifilare la frolla del bordo tagliandola a 4-5 mm sopra il ripieno.

Riprendete l’intreccio dal freezer e con delicatezza trasferitelo sul ripieno di mirtilli, premendo leggermente sui bordi per farli aderire. Se dovesse avanzare della frolla, stendetela a 3-4 mm di spessore e ricavate foglie e fiori per decorare i bordi.

Se avete tempo fate riposare la crostata decorata in frigo per 45 minuti e poi cuocetela in forno caldo a 160 gradi per circa 45-50 minuti, cuocere la crostata a temperatura bassa dovrebbe evitare fuoriuscite di ripieno, anche se qualche piccola fuoriuscita può capitare!

Quando la crostata è cotta, fatela raffreddare del tutto su una gratella per dolci prima di toglierla dallo stampo.

crostata ai mirtilli 10

Servite la crostata da sola o con gelato se gradite, vi assicuro che è buonissima!!

Se non volete perdere le mie ricette potete seguire la mia pagina Facebook La Dolce Vita! . La mia bacheca Pinterest: https://www.pinterest.it/barbaracoccia1/le-mie-ricette/. Mi trovate anche su Instagram: barbara.coccia

Buona merenda!!

crostata ai mirtilli 20

In questo contenuto sono presenti uno o più link di affiliazione

La crostata ai mirtilli si conserva a temperatura ambiente (in un porta torte) il giorno in cui l’avete preparata, poi va conservata in frigo in un apposito porta torte per un paio di giorni.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.