struffoli – classica ricetta napoletana

gli struffoli , oggi per la prima volta pubblico una ricetta che non solo è di mia nonna, ma che non ho mai fatto con le mie mani,

poichè per tradizione tutti i Natali prepara lei con tanto amore ,

la foto che vedete ritrae quel che resta di un kilo e mezzo di struffoli fatti da lei

e portati a casa mia la vigilia di Natale!

gli struffoli sono un dolce tipico napoletano (se ne trovano mille varianti con altrettanti mille nomi in tutte le regioni d’italia)

è un impasto croccante ma friabile, fritto che poi va rigirato nel miele di millefiori caldo e decorato con confettini e cedro candito

come tutti i dolci fritti che ve lo dico a fare, piace a tutti, e lo sfizio più grande sin da bambini era quello di cominciarne

a rubare qualcuno già mentre la nonna li friggeva, gridava di smetterla ma già so che era contenta che ci piacessero così tanto, e che

sotto sotto metteva in conto di prepararne di più per questo motivo!

stessa cosa è successa anche quest’anno quando al telefono mi ha detto “se non la cacciavo tua madre se li mangiava

tutti ancor prima di tuffarli nel miele!!!”

prepararli è semplice vediamo come fare

struffoli 2

STRUFFOLI

ATTREZZATURA

impastatrice con gancio o ciotola e olio di gomito, spianatoia di legno o piano di lavoro, tarocco o coltello, pentola per friggere dai bordi alti, termometro, schiumarola, vassoio, carta assorbente, pentola e cucchiaio di legno

INGREDIENTI

  • 500gr di farina 00
  • 50 gr di zucchero semolato
  • 60gr di burro
  • 4 uova (circa 200gr)
  • 6gr di sale
  • 1 tazzina da caffe di liquore all’anice
  • scorza grattugiata di 1 arancio
  • scorza grattugiata di 1 limone
  • 1 litro di olio d’arachide
  • 400gr di miele di millefiori
  • 2 cucchiai di zucchero semolato
  • 2 pezzi di scorza di mandarino intero
  • confettini colorati piccoli (diavolilli)
  • confettini colorati medi
  • confettini anicetti
  • confettini cannellini
  • filetti di scorza d’arancio e cedro canditi
  • ciliegine candite

PROCEDIMENTO

inserite nella planetaria o nella ciotola la farina al centro il burro morbido, le uova, lo zucchero, il sale, l’anice la scorza di limone e arancia e impastate fino ad avere un bell’impasto liscio e sodo, stendete una sfoglia dell’altezza di un dito infarinando bene l’asse dove lavorate e tagliate prima in orizzontale tante strisce come se fossero tagliatelle e poi in verticale fino a formare tanti quadretti,

mettete in una pentola dai bordi alti (ma davvero alti in quanto l’impasto friggendo fa molta schiuma che altrimenti uscirebbe fuori) l’olio e portate a 175 gradi, tuffate delicatamente gli struffoli pochi per volta e friggeteli facendoli colorire ma non scurire troppo altrimenti risulteranno duri, fate asciugare l’olio in eccesso su carta assorbente fino al raffreddamento, e continuate fino a terminare tutto l’impasto

una volta che tutti gli struffoli si saranno raffreddati, mettete il miele con i due cucchiai di zucchero e la scorza del mandarino in una pentola dal fondo spesso e scaldate a fuoco medio, togliete dal fuoco versate gli struffoli all’interno e con un cucchiaio di legno girateli delicatamente fino a ricoprirli tutti di miele

versate in un vassoio e intervallate gli struffoli con i confettini e i canditi

si conservano 1 settimana a temperatura ambiente anzi è buona abitudine prepararli un paio di giorni prima in modo che tutti i profumi e i sapori si uniformino

vi aspetto sulla mia pagina facebook per restare sempre aggiornati sulle ultime ricette

Molte mie Ricette sono state pubblicate nel Sito→ #RicetteBloggerRiunite♥

Grazie al Gruppo @RBR♥
http://ricettebloggerriunite.it

struffoli 1

 

(Visited 1.110 times, 1 visits today)

6 commenti su “struffoli – classica ricetta napoletana

    1. anche a casa mia vanno forti! la nonna anche se ha le mani che le fanno male non ce li fa mai mancare!

I Commenti sono chiusi.