paccheri crocchè

se c’è qualcosa della tradizione napoletana di cui non farei a meno è il crocchè… se poi diventa finger food semplicemente mettendolo in un pacchero allora diventa proprio irrinunciabile.. ecco i paccheri crocche’! un’idea unica e sfiziosa per l’aperitivo o i buffet delle feste, comodo da mangiare, uno tira l’altro…
in questa ricetta ho dato un pizzico di sprint a quello che per me è un confort food per antonomasia, sento la voce di mia nonna nelle orecchie ” domenica vieni che la nonna ti fa i crocchè!!!!” ed era già festa!
la ricetta di base è quella dei crocchè di mia nonna, con l’aggiunta dell’involucro che rende trendy questo classico….
a napoli il crocchè è il re del frienn’ magnann’ ossia friggendo e mangiando, e spopola nelle friggitorie di ogni angolo di strada, ma quello della nonna è quello della nonna, quindi non vi resta che provarlo!

INGREDIENTI per 30 paccheri crocchè
1kg di patate vecchie (meglio se rosse)
3 tuorli d’uovo
sale e pepe qb
30gr di parmigiano reggiano grattugiato
50gr di salame napoletano a dadini
70gr di provola a dadini
500gr di paccheri di gragnano
(ce ne sono circa 30 in un pacco sceglietene uno dove siano tutti interi)
2 cucchiai di olio
2 uova intere
200gr di pan grattato
1l di olio di arachidi

Collage_2015-02-19_16_47_53[1]

ATTREZZATURA
1 pentola, 1 schiacciapatate, 1 ciotola, 1 sac a poche senza bocchetta, 1 tagliere, 1 coltello

PROCEDIMENTO
per prima cosa mettiamo a scaldare le patate con la buccia partendo da acqua fredda, quando arriverà a bollore abbassiamo la fiamma e controlliamo dopo circa 15 minuti la cottura con una forchetta, le patate dovranno risultare ben cotte ma non si dovranno stracuocere altrimenti assorbiranno troppa acqua, scoliamole, peliamole e schiacciamole in una ciotola, nella quale uniremo i tuorli il sale il pepe e il parmigiano, mescoliamo bene e mettiamo in una sac a poche
a questo punto lessiamo la pasta in acqua salata in cui avremo messo i due cucchiai di olio, che eviterà che i paccheri si attacchino fra loro, scoliamola al dente ma non troppo, mettiamola ad asciugare su carta assorbente, mentre si raffredda tagliamo il salame e la provola a dadini piccoli e accendiamo sotto l’olio per friggere
adesso riempiamo mezzo pacchero con il composto di patate, mettiamo qualche dadino di provola e salame e finiamo di riempire con il composto, procediamo fino a terminare i paccheri…
passiamoli ora prima nell’uovo sbattuto aggiustato di sale e pepe, e poi nel pan grattato
friggiamo in olio bollente fino a doratura e scoliamo su carta assorbente….
se dovesse avanzare composto di patate fate dei cilindri passateli nell’uovo e poi nel pan grattato e friggete… idem se avanzano i paccheri… non si butta niente… e una volta che siamo in ballo…friggiamo ops balliamo

Precedente risotto speck e pistacchi Successivo filetto di vitello cbt

2 commenti su “paccheri crocchè

    • ariafritta1 il said:

      eh si gilda hai ragione, ce ne vorrebbe proprio uno…facciamo due…no tre!

I commenti sono chiusi.