Dorayaki per Ilenia

chi mi conosce lo sa, non bisogna chiedermi qualcosa, soprattutto se si tratta di cucina, perchè io immediatamente la faccio!

stamattina a colazione quindi mi sono sacrificata per Ilenia… Ilenia è una mia amica….non ci siamo mai viste ne abbiamo parlato al telefono…ma è presente virtualmente nelle mie giornate da un paio di mesi insieme al nostro gruppetto di pazze cuocarelle (come ci chiama il figlio di un mio amico)

beh ilenia è una brava cuoca, ama come me il lievito madre, ma in più è allergica agli altri lieviti quindi questa non è solo una passione ma anche una necessità… tutto è cominciato qualche settimana fa quando mia madre pubblicamente su facebook ha condiviso un link con la ricetta dei dorayaki chiedendomi di prepararglieli… ed ecco che Ilenia in punta di piedi ha commentato dicento ” se me li fai con la pasta madre ti lovvo!”

e che fai non ci provi…. le prove sono state 3…e stamattina finalmente abbiamo la ricetta per la colazione di Ilenia di domani!

un minimo di cenno culturale… i dorayaki sono delle frittelle giapponesi simili ai pancake ma con la consistenza di un pan di spagna cotto in padella, sono caratterizzati dal gusto di miele e vengono serviti con la anko marmellata di azuki (fagioli di soia, che non sono quasi fagioli se non nella forma e nelle proprietà nutritive ma sono dolci e cremosi e ben si prestano alla preparazione di questa marmellata), i dorayaki sono diventati popolari in occidente grazie al cartone animato doraemon che ne era ghiotto il cui nome è stato ispirato proprio dal nome delle frittelle

ma vediamo come fare

INGREDIENTI per 8 dorayaki (4 coppie)

50 gr di Lievito madre rinfrescato

160 ml latte

2 uova

50 gr di zucchero

1 cucchiaio di miele d’acacia

210 gr di farina 00

farcitura a piacere tra crema gianduia marmellate o miele se poi si trovasse la anko sarebbe il massimo!

ATTREZZATURA

1 cutter o food processor o frullatore o bimby (qualcosa con le lame in poche parole)

1 boccale pellicola per coprire 1 padella antiaderente 1 paletta

PROCEDIMENTO

per avere i dorayaki a colazione occorre rinfrescare al tardo pomeriggio per impastare la sera…

usare tutti gli ingredienti a temperatura ambiente, spezzettare la pasta madre e scioglierla nel latte, non continuare fino a quando non sarà del tutto sciolta, aggiungere quindi le uova sbattute con lo zucchero continuando ad emulsionare nel mixer, aggiungere quindi il miele e infine la farina a pioggia molto lentamente, si otterrà una pastella densa che dovrà avere la consistenza di una torta allo yogurt per fare un esempio comune! mettere l’impasto in una brocca coprire con pellicola e mettere in frigo tutta la notte….

al mattino togliete l’impasto dal frigo per farlo acclimatare altrimenti risulterà troppo denso, mettete una padella antiaderente sul fuoco  e lasciatela scaldare , poi direttamente con la brocca versate nella padella lasciando cadere il composto a goccia sempre nello stesso punto, in modo che il peso lo faccia stendere a cerchio, fermatevi quando avrà un diametro di 10/12 cm…appena la superfice a vista comincerà a fare delle bollicine e diventerà opaca girate la frittella e fate cuocere il secondo lato per meno tempo, a occhio dovrete avere il primo lato molto colorito uniformemente e il secondo meno colorito a cerchi (questo secondo sarà il nostro interno)…procedete fino a finire l’impasto…

farcite a coppie e servite !

Collage 2015-01-31 10_29_08

Precedente chiacchiere di carnevale della nonna Successivo ciambelline di anna