brodo vegetale – trucchi e consigli

perchè fare un post sul brodo vegetale ?! penserete chi non sa fare un brodo vegetale!!!

beh molto spesso le cose più semplici si fanno in modo automatico e distratto

e invece avere qualche trucco e consiglio ci darà modo di restare stupiti,

cambiando completamente a volte la nostra visione delle cose il risultato cambia cmpletamente

infatti questa non vuole essere una ricetta ben precisa come vedrete più avanti ma un vademecum

 

chi di noi, mamme soprattutto, non ha preparato almeno quel 500inaio di volte un brodo vegetale per preparare le pappine ai nostri bimbi

l’idea che ci siamo fatti di questo preparato è quella di qualcosa senza un gusto deciso, che sia ricco di vitamine ma insapore,

vediamo come ribaltare questa concezione

brodo vegetale

BRODO VEGETALE – TRUCCHI E CONSIGLI

ATTREZZATURA

tagliere, coltello, colapasta, pentola

INGREDIENTI

immancabili….

  • 2 coste di sedano
  • 2 carote
  • mezza cipolla
  • 3 litri di acqua
  • 1 cucchiaino di sale
  • 4/5 grani di pepe

facoltativi in base ai gusti, alla stagione e ad eventuali scarti che abbiamo…

  • gambi di prezzemolo
  • foglie di sedano
  • coste verdi dei porri
  • buccia di zucca
  • pomodoro secco
  • gambi di broccolo o cavolo
  • foglie di alloro
  • bacche di ginepro
  • eventuali spezie da aggiungere alla fine in base all’utilizzo che ne faremo

PROCEDIMENTO

per prima cosa definiamo bene che la patata non aggiunge sapore e ha come difetto di rendere il brodo torbido

la zucchina non aggiunge sapore, molto meglio la zucca, o anche solo la buccia di scarto ben lavata

il pomodoro non influisce sul sapore, ma i semini fungono da catalizzatori e rendono il brodo più limpido e digeribile

se vogliamo aggiungere in termini di sapore la nota acida del pomodoro, allora dovremo usarne un paio secchi

l’equilibrio del gusto perfetto sarà dato dal buon senso, le proporzioni le otterrete in base al vostro gusto

possiamo però come linea guida di massima dire che: la carota e il sedano hanno un sapore neutro e possiamo abbondare,

la cipolla i cavoli e i broccoli sono invece più caratterizzanti e se intendiamo aggiungerli dovremo farlo con parsimonia

l’alloro, il ginepro e il pepe daranno una caratterizzazione molto particolare

ma vediamo nello specifico quale è il corretto procedimento

mettete tutte le verdure ben lavate e fatte a pezzi grandi in una pentola capiente, aggiungete acqua rigorosamente fredda

alzate la fiamma al massimo e portate ad ebollizione, abbassate a questo punto la fiamma al minimo, e fate cuocere

almeno per un’ora senza coperchio,

a questo punto, filtrate il brodo e utilizzatelo, è indispensabile per un buon risotto di verdure come questo

oppure consumato così tal quale, o semplicemente con della pastina, in questo caso io aggiuno un pò di curry prima di cuocere la pasta,

a casa mia piace moltissimo questo tocco etnico,

salate solo al momento che lo utilizzerete, in modo da averlo neutro e adatto a qualsiasi preparazione

oppure potete conservarlo una volta freddo, in un barattolo in frigo per 3 o 4 giorni,

o congelarlo in piccole porzioni, utilissime all’occorrenza!

vi aspetto sulla mia pagina facebook per restare sempre aggiornati sulle ultime ricette

Molte mie Ricette sono state pubblicate nel Sito→ #RicetteBloggerRiunite♥

Grazie al Gruppo @RBR♥
http://ricettebloggerriunite.it

brodo vegetale-001

Precedente Crostata rustica di mele e confettura Successivo americanino di Luca Montersino