apple pie – torta di mele di nonna Papera

apple pie !!! Torta di mele di Nonna Papera,  vi ricordate quando leggevamo il topolino? quanto mi piaceva! e quando in una delle storie c’era Nonna Papera, mi piaceva ancor di più, nel novanta per cento dei casi preparava una torta, la sfornava e c’erano i disegnini del profumo che usciva dai fori sulla pasta, la poggiava sul davanzale, e dopo 5 minuti si meravigliava non trovandola! nel 100 per 100 dei casi era stato Ciccio! ma stavolta Ciccio non la rubera’ dal davanzale. …la metto a raffreddare in cucina chiusa a chiave! io vado a cercare una copia di topolino per rilassarmi un pò mentre la mia apple pie si raffredda… vi lascio la ricetta così anche voi potete sentire questo profumino, ah e mi raccomando se anche voi avete un Ciccio in casa, state attenti!!!
ap13

INGREDIENTI
per un ruoto da 26/28 cm
Per la pasta brisee
400gr di farina
250gr di burro freddissimo!
80gr di acqua freddissima!
1 pz di sale
Qualche goccia di limone
Per il ripieno
6 mele (quelle che preferite purché adatte ad essere cotte ideali le smith)
160gr di zucchero
30gr di maizena
Un cucchiaino di cannella
Mezzo cucchiaino di noce moscata
2gr di xantana (se non l’avete aggiungete altri 5 gr di maizena)
1 uovo per spennellare la superfice
PROCEDIMENTO
impastate la farina velocemente con il burro messo 10 minuti in freezer…aggiungete l’acqua e le gocce di limone il sale e impastate velocemente fino ad ottenere una pasta simile a una frolla. ..mettete i frigo a riposare. ..tagliate le mele a fettine sottili e conditele con la cannella la noce moscata lo zucchero e la maizena…stendete metà della pasta (l’altra metà lasciatela in frigo) in un disco molto sottile e foderate uno stampo imburrato e infarinato. ..riempite con le mele e coprite con un disco sempre sottile fatto con la restante pasta (quando prendete la brisee dal frigo prima di stenderla lavoratela velocemente per ricompattarla)
Chiudete i bordi sovrapponendo la.pasta del disco di copertura sotto quella della tortiera e sigillate utilizzando delicatamente le nocche delle dita…incidete la pasta per permettere al vapore di uscire…spennellate con l’uovo cospargete di zucchero…infornate 30 minuti a 200 gradi e altri 30 minuti a 170 gradi…fate raffreddare (lontano da Ciccio! ) e servite nel ruoto poiché molto delicata accompagnando con una pallina di gelato alla vaniglia….

ap1ap2ap4ap5ap6ap7ap10ap12

dolci, torte ,

Informazioni su ariafritta1

mi domandano spesso cosa amo di più... non so rispondere, dolce, salato, lievitati, cucina a bassa temperatura, tecniche moderne e ricette della nonna, tutto purchè porti alla condivisione e a un attimo di felicità, quella felicità che si crea quando offri un dolce o un pranzo ai tuoi amici, e ti senti soddisfatto di quello che hai creato....

Precedente garganelli vongole, carciofi e mandorle.... Successivo COMPOSTA DI ARANCE....dolce!