Torta ricotta e pera

O sarebbe meglio definirla la Torta con la T maiuscola?

La torta ricotta e pera è unica nel suo genere, ha un sapore inimitabile e mangiarla è ogni volta un piacere unico. Esistono altre varianti, come quella con le fragoline, ma il sapore della ricotta con quello della pera non ha eguali.

La preparazione di questo dolce è un pò lunga, ma ne vale la pena, sia per soddisfazione che per bontà! Il risultato è ottimo!

Gli ingredienti sono

Per il biscotto: 200 g farina, 125 g farina di nocciole, 100 g burro, 100 g zucchero, 2 uova

Per la crema: 700 g ricotta di bufala, 400 ml panna da montare, 3 fogli di gelatina (colla di pesce) , 250 g zucchero , 300 ml acqua e zucchero, 2 o 3 pere molto mature

Inoltre serve uno stampo a cerniera apribile (di quelli per la cheesecake), altrimenti si rischia di rompere il biscotto!

Mi raccomando però di usare la ricotta di bufala!! Non ho mai provato a farla con quella di latte vaccino, ma sono sicura che non sarebbe la stessa cosa!!

Preparare la base disponendo le farine a fontana e impastando con il burro ben freddo tagliato a tocchetti, lo zucchero e le uova. Impastare bene e velocemente, ricavarne due panetti e tagliarli a misura dello stampo a cerniera apribile (il mio è di 24 cm); cuocerli uno alla volta nello stampo foderato di carta forno, dopo averli bucherellati con una forchetta leggermente, per una ventina di minuti a 160 gradi.

Lavare e sbucciare le pere e farle cuocere in una miscela di acqua e zucchero finchè si ammorbidiscono; far ammorbidire i fogli di gelatina in un piatto con dell’acqua fredda.

Scolare le pere senza buttare il loro sugo di cottura. Sciogliere la gelatina precedentemente ammorbidita in un bicchiere di sugo caldo di cottura delle pere.

Frullare la ricotta con lo zucchero, a parte montare la panna ed unirla al composto di ricotta, mescolando dall’alto verso il basso con un cucchiaio di legno, facendo attenzione a non smontare il tutto. Aggiungere poi le pere e il bicchiere di sugo di cottura dove è stata sciolta la gelatina., continuando a mescolare lentamente.

Prendere un piatto da portata e poggiare sopra il primo disco, chiuderlo nello stampo a cerniera e spennellarlo con il sugo di cottura delle pere, facendo piano per non romperlo. Spalmare sopra la crema di ricotta livellandola bene su tutta la superficie del biscotto sottostante. Bagnare l’altro disco di biscotto e capovolgerlo con la parte bagnata sulla crema. E’ una fase molto delicata perché il biscotto è molto fragile (attenzione a farlo raffreddare molto bene prima di questa fase!).

Riporre la torta in frigorifero per almeno sei ore, meglio se una notte intera. Al momento di servirla, aprire la cerniera, meglio passare prima un coltello intorno ai bordi per assicurarsi che sia tutto staccato. Spolverizzare di zucchero a velo e servire fredda.

ricotta e pera_Fotor

E’ m-e-r-a-v-i-g-l-i-o-s-a!

A presto,

Annamaria

Print Friendly, PDF & Email


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.