Pangoccioli

Cosa c’è di meglio, per iniziare una giornata di festa, di fare colazione con dei pangoccioli caldi? Quei panini morbidi e non troppo dolci con le gocce di cioccolato fondente all’interno sono perfetti!

pangoccioli_Fotor

Per farne una quindicina sono necessari:

500 gr di farina, 25 gr di lievito, 250 gr di latte, 1 uovo, 200 gr di cioccolato fondente, 60 gr di zucchero a velo, 50 gr di burro.

In una ciotola mettere la farina, lo zucchero e il lievito (se usate quello in bustina disidratato); se usate il cubetto scioglietelo nel latte e aggiungete a poco a poco all’impasto. Tagliate il pezzetto di burro a cubetti e aggiungerlo all’impasto, amalgamare e aggiungere l’uovo. Se necessario aggiungere altra farina per impastare.

Creare un impasto omogeneo ed uniforme, morbido e liscio al tatto. Tagliare la tavoletta di cioccolato in pezzettini piccoli (o usate le gocce di cioccolato) e aggiungerli all’impasto, facendo si che si distribuiscano in modo uniforme. Tagliare l’impasto in due e farne due palle, farci una croce sopra e metterle a lievitare in un posto ben caldo.

Dopo un’oretta prendere l’impasto lievitato. Foderare la teglia del forno con della carta forno e separare dall’impasto mucchietti piccoli, dandogli una forma arrotondata (più o meno come quella delle polpette). Disporre i dischetti (non troppo schiacciati) nella teglia, distanziati tra loro e lasciarli lievitare nel forno con una ciotolina d’acqua per un’altra ora.

Cacciare la teglia dal forno e farlo riscaldare a 180 gradi. Nel frattempo lucidare i panini con del latte e con una manciata di zucchero bianco; volendo si possono lucidare ancora meglio con il tuorlo d’uovo, ma secondo me da un sapore un pò troppo pesante (oltre al fatto che purtroppo sono intollerante e quindi tendo a limitarne le quantità!).

Infornare nel forno caldo a 180 gradi per venti minuti/mezz’ora, fin quando saranno ben lievitati e dorati in superficie.

Sono buonissimi anche caldi, ma, se preparati la sera, si mantengono morbidissimi per la colazione del giorno dopo. Una volta cotti, si possono anche congelare e cacciare al momento del bisogno!

Buon appetito e buona Immacolata a tutti!!

 

Print Friendly, PDF & Email


1 thought on “Pangoccioli”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.