Farinata

This recipe is traditional of the coastal towns of Liguria and Tuscany, it’s supposed to date back centuries when these areas were mostly involved in sea trade. The story I’ve heard says that a ship that traded chickpea flour caught rough seas and the flour got wet and was spread on deck to dry and the result was the first farinata. It’s a story…I’m not sure how much truth there is in it but it’s a nice story.

Questa ricetta è tradizionale delle città costiere della Liguria e della Toscana, sembrerebbe risalire a secoli fa, quando quelle città commerciavano via mare. La storia che ho sentito dice che una nave che trasportava farina di ceci incontrò una burrasca, la farina si bagnò e l’equipaggio la sparse sul ponte per farla asciugare e il risultato finale fu la prima farinata. E’ una storia, non so quanto ci sia di vero ma è una bella storia.

Ingredients (30x40cm baking tin/teglia)

ingredients for farinata

 

 

  • 165g chickpea flour/farina di ceci
  • 500ml water/acqua
  • salt/sale
  • olive oil/olio d’oliva

Mix the flour with water and salt making sure to obtain a smooth batter. Leave the mixture in the bowl for at least 6 hours, what I do is prepare the batter in the morning before going to work and then cook the farinata for dinner.

Mescolate la farina con l’acqua e il sale, dovete ottenere una crema liquida e liscia. Lasciate riposare per almeno 6 ore, io di solito la preparo al mattino prima di andare al lavoro e poi inforno per cena.

farinata batter

After the 6 hours have passed stir the batter again, turn on the oven at maximum heat. Grease well the tin, pour the batter in and put in the oven for about 30 minutes until the farinata is golden brown. The tradition in Liguria is to eat it with soft cheese, I tried it with soft vegan cheese and it’s great, in Livorno they eat it with focaccia bread.

Dopo le 6 ore rimescolate l’impasto, accendete il forno alla massima temperatura. Ungete bene la teglia, versateci l’impasto e infornate per circa 30 minuti finché non sarà di colore dorato. La tradizione ligure vuole che si mangi con lo stracchino, io ho provato con lo stracchino vegano e ci sta benissimo, a Livorno la mangiano con la focaccia.

Farinata

Buon appetito!

Basic, Vegan , , , , ,

Informazioni su vegitalianfood1

Avete presente quei giorni in cui tutto va storto? Quelli che quando ti alzi sbatti il mignolino sul comò, poi rimani intasata nel traffico, fai tardi al lavoro, perdi le chiavi...ecco, in quei giorni nati male io mi sfogo in cucina! Preparare da mangiare mi rilassa e mi calma, con una crostata raddrizzo la giornata! Perché proprio la cucina vegetariana? Perché io non mangio carne né pesce, e in realtá ultimamente ho ridotto anche i formagggi (ma ogni tanto cedo). Mi piace sperimentare quindi provo a fare dolci senza uova, impasti vari senza glutine...insomma ogni tanto mi lancio una sfida, a volte la vinco e a volte la perdo. Le sfide vinte finiscono sul blog, quelle perse ce le mangiamo in casa, un po' controvoglia ma il cibo non si butta! Spero che vi piacciano le mie ricette!

Precedente Pane di patate Successivo Tofu al curry