Focaccia alle cime di rapa e capocollo

Focaccia alle cime di rapa e capocollo

Nella focaccia alle cime di rapa e capocollo ho voluto raggruppare un pò di prodotti che ricordano la Puglia, la mia amata regione, un pò come a renderle omaggio! 🙂
L’impasto è composto da 3 farine differenti tra cui senatore cappelli, semola rimacinata e cruschello di grano duro. 
Il pestato di cime di rapa l’ho preparato come se fosse il condimento delle orecchiette, il capocollo, prodotto DOP di Martina Franca, tagliato al coltello per fare in modo che il risultato sia casareccio e rustico. 

Focaccia pugliese alle cime di rapa e capocollo 2

Ingredienti 
(per una teglia 30×40)

150 gr di Senatore Cappelli 
150 gr di Cruschello di grano duro 
200 gr di Semola Rimacinata 
250 gr di patate lesse
300 ml di acqua tiepida 
80 ml di olio extravergine di oliva 
15 gr di sale fino 
5 gr. di zucchero (o miele) 
15 gr di lievito di birra fresco 
pomodorini q.b. 

Per il pestato di cime di rapa: 
300 gr di cime di rapa già pulite
uno spicchio d’aglio 
2 alici sott’olio o sotto sale
olio extra vergine d’oliva q.b. 
60 gr di parmigiano 

Capocollo di Martina Franca DOP

Procedimento

Per la focaccia: 

  • Nella ciotola della planetaria oppure in una ciotola capiente, se andrete ad impastare a mano, mescolare le farine; 
  • Creare la tipica fontana e porre le patate precedentemente lessate e schiacciate con uno schiacciapatate;
  • In un bicchierone graduato (uno di quelli da frullatore ad immersione) porre l’acqua leggermente intiepidita e sciogliere lo zucchero e il lievito; 
  • Versare quindi il composto di acqua, zucchero e lievito nella ciotola e cominciare ad impastare; 
  • Quando il composto inizierà a compattare aggiungere il sale, l’olio e lavorare fino a completo assorbimento; 
  • L’impasto dovrà risultare morbido ma non appiccicoso; 
  • Infarinare la stessa ciotola, porre l’impasto e coprire con della pellicola; 
  • Porre nella parte più bassa del frigorifero e far maturare per almeno 18 ore; 
  • 18 ore dopo, porre l’impasto a temperatura ambiente per almeno 2 ore; 
  • Successivamente ungere la teglia e stendere l’impasto della focaccia con le mani unte; 
  • Condire la focaccia con i pomodorini tagliati a metà, un filo d’olio e far lievitare per un’altra ora;
  • Preriscaldare il forno a 200° modalità statico e cuocere per 25-30 minuti, fino a doratura; 
  • Sfornare la focaccia e lasciate intiepidire. 

Per il pestato di cime di rapa: 

  • Far riscaldare un giro d’olio con l’aglio pulito e schiacciato; 
  • Aggiungere le alici sgocciolate o dissalate e scioglierle nel fondo di olio e aglio; 
  • Addizionare le cime di rapa precedentemente sbollentate (scolate quando l’acqua riprende il bollore); 
  • Far saltare per qualche minuto e trasferire in un bicchierone da frullatore ad immersione assieme al parmigiano e all’olio, aggiunto man mano; 
  • Ottenere un composto non troppo fine, dando una frullata grossolana, il giusto affinchè gli ingredienti si amalgamino; 
  • Il pestato per la focaccia è pronto;

Per completare:

  • Trasferire il pestato di cime di rapa sulla focaccia tiepida e completare con del capocollo DOP di Martina Franca. 
  • Tagliare e servire! 

Con questa ricetta partecipo al Contest

Farina D.O.C. – E.T.

ECCELLENZE & TERRITORIO del blog Cucinare Chiacchierando

Contest-1

Per non perdervi nemmeno una ricetta trovate VanigliaBourbon anche su:

Facebook

Twitter 

Load More

 

(Visited 138 times, 1 visits today)