Torta di patate con ripieno

La torta di patate con ripieno è un piatto che preparo per la cena e che in famiglia adoriamo perché ci sono due strati di purè che racchiudono tanti ingredienti saporiti. Era tanto tempo che non postavo una ricetta con la mortadella, la utilizzo spesso, ma non voglio essere ripetitiva, quindi faccio un po’ di pausa tra una ricetta con la mortadella e l’altra. Per chi non avesse la mia passione la potete sostituire con del prosciutto o con dei wurstel; i cubetti di melanzana possono essere sostituiti in inverno con delle olive nere. Ricordatevi che la passata di pomodoro deve essere ben ristretta e la mozzarella ben sgocciolata dal liquido di conservazione.

Torta di patate con ripieno

Ingredienti:

1 kg di patate
2 uova
50 g di formaggio grana grattugiato
50 g di pangrattato
sale e pepe
olio d’oliva

Per il ripieno:

150 g di mortadella in una sola fetta
una melanzana
150 g di mozzarella
200 ml di salsa di pomodoro già cotta

Preparazione:

Sbucciare la melanzana e tagliarla a cubetti, metterla in uno scolapasta con del sale a perdere l’acqua di vegetazione. Dopo circa un’ora friggere i dadini in una padella con dell’olio di oliva, a fiamma medio-bassa per non bruciarli. Cuocere le patate con la buccia mettendole in acqua fredda e cucinandole per circa mezz’ora dall’ebollizione, ma il tempo di cottura dipenderà dalla grossezza delle patate. Se avete la pentola a pressione basteranno 10-12 minuti dal fischio. Farle intiepidire e sbucciarle, schiacciarle con lo schiacciapatate oppure con una forchetta; l’operazione sarà più facile se le patate saranno ancora tiepide, da fredde induriscono e ci vorrà più forza. Al passato ottenuto aggiungere le uova, il formaggio grattugiato, sale e pepe a piacere. Amalgamare per bene.
Tagliare a dadi la mortadella e la mozzarella, unire i dadini di melanzana e la salsa di pomodoro, rimescolare. Oliare una teglia da forno e cospargerla di pangrattato, versare metà del composto di patate, versare tutto il ripieno e coprire con resto del composto. Per facilitare l’operazione potete stenderlo su un foglio di carta forno, oliato, nella misura adeguata e poi rigirarlo sul ripieno. Spolverizzare anche la superficie con del pangrattato e irrorare con olio d’oliva o, se preferite, qualche fiocchetto di burro. Infornate a 200° per circa 30 minuti fino a far colorare la superficie. Far rassodare almeno 10 minuti fuori dal forno.

 

Precedente Orecchiette in crema di broccoletti Successivo Spaghetti al sugo di carciofi e tonno