Tartufi al cocco rapidissimi

Velocissimi da preparare questi tartufi al cocco rapidissimi sono davvero un tenero dolcino che sa d’estate, un dolcino da frigo e non da forno che ci delizierà in ogni momento della giornata.

Semplicissimi da preparare, potete farvi aiutare anche dai bambini a formare i tartufini e poi a “impanarli” nel cocco, sarà un piacevole diversivo. Gli ingredienti sono pochi e facili da reperire, non servono né uova, né addensanti vari, non si cuoce niente, vi dirò di più li potete fare anche in campeggio, non ci vuole nessun tipo di attrezzatura culinaria! La ricotta deve essere ben asciutta, quindi attenzione che non sia freschissima, ma sia stata un paio di giorni in frigo a perdere il siero.

Siccome mi sono resa conto che non c’è chiarezza sulla differenza tra cocco disidratato o grattugiato e farina di cocco ecco che chiarisco: non sono la stessa cosa!  Mentre il cocco grattugiato è appunto polpa di cocco grattugiata semplicemente ridotta in scaglie e ha una grana piuttosto grossolana; la farina invece ha una grana più fine. In questa ricetta non sono sostituibili.

Tartufi al cocco rapidissimi
Tartufi al cocco rapidissimi

Tartufi al cocco rapidissimi

Ingredienti:

500 g di ricotta fresca di pecora
250 g di zucchero semolato
200 g di cocco disidratato
100 g di cacao amaro
rum oppure marsala

Preparazione:

Passare al setaccio la ricotta mettendo il ricavato in una ciotola capiente. Unire lo zucchero e una metà del cocco disidratato, mescolare per bene tutti gli ingredienti. Aggiungere il cacao setacciato, per eliminare eventuali grumi. Se avete tempo far riposare per una mezz’oretta in frigo, servirà a far assorbire l’umidità della ricotta alle farine. Oppure potrete aggiungere un altro po’ di cocco. Formare delle palline, non più grandi di una noce, modellandole fra i palmi delle mani. Mettere il cocco tenuto da parte su un altro piatto e rigirarvi le palline al cacao, rivestendole da tutte le parti. Per una presentazione più elegante potete disporre le palline preparate nei pirottini di carta. Conservare in frigo.

 

Precedente Pasta al forno con pomodorini e wurstel Successivo Gelato al cioccolato senza gelatiera