Spaghetti Nerano (un po’ siciliani)

Spaghetti Nerano (un po’ siciliani) è la mia versione di un piatto tipico della costiera sorrentina, precisamente di  un piccolo e delizioso borgo di pescatori, Nerano appunto. Un primo piatto squisito, dal gusto semplice, dove il sapore delle zucchine è esaltato dalla sapidità dei formaggi.

E’ un piatto molto veloce, ma bisogna fare attenzione alla mantecatura, che deve avvenire con calma e perizia, amalgamando i formaggi e creando la caratteristica cremina con l’acqua di cottura della pasta. Oltre agli spaghetti, come formato di pasta, si possono usare anche i bucatini e perché no anche rigatoni o penne rigate.


Spaghetti Nerano (un po’ siciliani)

Ingredienti:

350 g di spaghetti
500 g di zucchine genovesi
50 g di pecorino
50 g di grana padano
50 g di caciocavallo
1 cipollina
sale, pepe
alcune foglie di basilico
1 noce di burro
olio d’oliva

Preparazione:

Lavare le zucchine e grattugiarle con una grattugia a fori grossi (in questo modo la verdura si amalgama meglio agli spaghetti).
In una padella mettere a soffriggere l’olio e la cipollina tritata finemente, unire poi le zucchine e farle cuocere a fuoco vivace rigirandole di continuo, salare e pepare. Se serve aggiungere qualche cucchiaio d’acqua. Aggiungere il basilico tritato. Lessare gli spaghetti in abbondante acqua bollente salata. Grattugiare i formaggi, mescolarli insieme. Mettere da parte 2 mestoli di acqua di cottura della pasta. Appena gli spaghetti sono quasi pronti aggiungiamo al sugo di zucchine unendo la noce di burro. Cominciare ad amalgamare, unendo i formaggi e l’acqua di cottura a poco a poco e rigirando di continuo, facendo in modo che si sciolgano in maniera uniforme, creando una crema.

Precedente Braciole di maiale con prosciutto cotto e piselli Successivo Girelle di pane sfiziose