Spaghetti all’orata

Questi spaghetti all’orata sono un piatto prelibato da riservare ad occasioni speciali, o giorni di festa come la domenica. Non è difficile da preparare, tra l’altro non essendo brava con la sfiletatura del pesce io  preferisco dare una prima veloce cottura in modo da pulirlo dalle lische con facilità.

L’orata deve essere preferibilmente fresca per potere sprigionare tutto il suo profumo e il sapore di questo pesce che è davvero l’oro del mare. Un pesce magro, ricco di proteine, che cucinato in modo leggero, come in questo caso, arricchisce la nostra cucina senza appesantire la nostra dieta.

Spaghetti all’orata

Ingredienti:

1 orata grande
1 spicchio d’aglio
350 g di spaghetti
1 peperoncino
400 gr di pomodorini
Un bel ciuffetto di prezzemolo
1/2 bicchiere di vino bianco
Olio d’oliva
sale

Preparazione:

Lavare e pulire l’orata, togliere le squame e cuocerla in una casseruola con due cucchiai di olio, un bicchiere d’acqua e il sale. Far raffreddare leggermente e ripulirla dalle lische. In questo modo mi facilito la pulizia del pesce. In una padella larga soffriggere lo spicchio d’aglio sbucciato e schiacciato e il peperoncino nell’olio, togliere l’aglio appena sarà dotato e aggiungere i filetti di orata, sfumare con il vino, far evaporare. Aggiungere poi i pomodorini, tagliati a metà e cuocere circa 5 minuti. Regolare di sale. Nel frattempo lessare gli spaghetti in acqua bollente salata, scolarli molto al dente e trasferirli nel tegame con il sugo e continuare la cottura mantecandoli bene per far assorbire il sapore del pesce alla pasta. Spolverizzare con un trito finissimo di prezzemolo.

Precedente Polpette con ripieno di peperoni verdi Successivo Pasta con le zucchine strapazzate