Polpettone alla ligure

Versione alternativa del polpettone alla ligure, che io continuo a chiamare così perché il principio di base è lo stesso, un polpettone vegetariano a base di patate e verdure, poi questa ricetta la prepariamo a casa mia da tanto tempo e l’abbiamo sempre chiamata così. In effetti questa ricetta veniva usata per dare un gusto in più a una verdura simile alle bietole che noi chiamiamo giri.

Gustosa e appetitosa, ricca e profumata può di certo costituire un secondo piatto vegetariano oppure, in piccola porzione, un ricco contorno. Il mio consiglio è di usare le verdure che ci ritroviamo nella stagione, quindi fagiolini in estate, ma poi bietole, spinaci, carciofi per gustare questo piatto tutto l’anno.

Polpettone alla ligure
Polpettone alla ligure

Polpettone alla ligure

Ingredienti:

650 g di patate
500 g di verdure di stagione (bietole, fagiolini, carciofi, spinaci, ecc..)
100 g di formaggio grana grattugiato
3 uova
1 cucchiaio di pangrattato
basilico, maggiorana, origano tritati
3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
2 spicchi d’aglio
1 cipolla
sale

Preparazione:

Lavare le patate e lessarle per circa 30-35 minuti, a seconda della grossezza, in una capace pentola con abbondante acqua; oppure per 10 minuti dal fischio se usate la pentola a pressione; scolarle, pelarle con cura e, ancora calde, passarle allo schiacciapatate; mettere il composto così ottenuto in una terrina. Mondare e lavare le verdure scelte, lessarle in una pentola con abbondante acqua. Scolarle e tagliarle a pezzettini. Sbucciare l’aglio e la cipolla e tritarli finemente. In una casseruola mettere l’olio e soffriggere il trito. Aggiungere le verdure, mescolare per ben insaporire e salare. Far intiepidire. Unire le verdure al composto di patate nella terrina, aggiungere le uova, insaporire con gli odori e aggiungere infine il grana grattugiato. Mescolare con un cucchiaio di legno amalgamando perfettamente gli ingredienti. Ungere leggermente di olio una teglia e spolverizzarla col pangrattato; versarvi il composto e spolverizzare nuovamente con il pangrattato, condire con un filo d’olio. Infornare la teglia in forno caldo a 200° e lasciate cuocere per 40 minuti. Lasciare intiepidire una decina di minuti.

Precedente Torta salata alla siciliana Successivo Cavatelli ai broccoletti