Pasta con le zucchine strapazzate

Una ricetta semplice e molto saporita al tempo stesso questa pasta con le zucchine strapazzate è un primo piatto completo che piace a tutti.

Un modo alternativo per mangiare la pastasciutta, in bianco e con le verdure, ingolosite però da una mantecatura alle uova.

Una ricetta le cui origini risalgono a un vecchio programma di cucina presentato da Wilma de Angelis, che ormai, passato di bocca in bocca, è conosciuto anche come carbonara vegetariana. E in effetti qualcuno ci mette anche la pancetta per insaporire, ma io sono più per questa versione, senza altre aggiunte.

Ottima con gli spaghetti si sposa bene anche con altri formati di pasta come fusilli o rigatoni.

Pasta con le zucchine strapazzate

Ingredienti:

350 g di spaghetti o altra pasta a piacere
400 g di Zucchine
3 Uova
Basilico o prezzemolo
Olio D’oliva
1 Spicchio d’aglio
Sale

Preparazione:

Tagliare le zucchine a rondelle, se sono troppo grandi prima tagliare a metà le zucchine. Rosolare l’aglio sbucciato e schiacciato  in 4 cucchiai di olio, eliminarlo e unire le zucchine. Salare e cuocere a fuoco moderato per 10 minuti unendo 1/2 bicchiere di brodo vegetale, far asciugare quasi tutto il liquido prima di spegnere. Insaporire con basilico o prezzemolo tritato. Sbattere le uova in una ciotola con poco sale. Lessare la pasta in acqua bollente salata, scolarla al dente e mantecare pochi minuti con le zucchine, unire le uova e continuare a mescolare finché si saranno un poco rapprese.

Precedente Spaghetti all'orata Successivo Pollo al limone