Gnocchi all’orata

Un primo piatto importante, a base del pesce più buono che il nostro mare ci regala, gli gnocchi all’orata vi regaleranno momenti di puro sapore.

Un po’ più caro rispetto ai piatti che preparo di solito, ma tenendo conto che serve solo un’orata, diciamo che ogni tanto si può fare, magari per il pranzo della domenica. La preparazione è abbastanza semplificata in quanto è molto più facile ripulire l’orata e qualsiasi altro pesce una volta che è cotto, quindi preferisco così, visto che non sono brava a sfilettare il pesce crudo; magari chi è capace può preparare i filetti e metterli direttamente nel sughetto, cuocendo una decina di minuti.

gnocchi all'orata
gnocchi all’orata

Gnocchi all’orata

Ingredienti:

Un’orata da 200 g circa
500 g di gnocchi di patate
1 spicchio d’aglio
peperoncino
200 g di pomodoro pelato (o, quando siamo in stagione, pomodorini)
un mazzetto di prezzemolo
sale
olio d’oliva

Preparazione:

Pulire l’orata o farsela pulire dal pescivendolo (che è meglio). Salarla, mettere una fetta di limone sopra e cuocerla in forno a 180° per circa 20 minuti. Se preferite potete semplicemente cucinarla in una casseruola con abbastanza acqua da coprirla, occorreranno circa 15 minuti. Far raffreddare. Ripulire per bene l’orata, togliere la testa, la pelle, la lisca centrale e quelle laterali. Ridurlo in pezzetti, ma senza sbriciolarlo.  In una padella riscaldare l’olio, rosolarvi lo spicchio d’aglio tritato e il peperoncino, unire il pomodoro pelato, salare e far cuocere una decina di minuti. Unire la polpa dell’orata e proseguire la cottura per non più di 5 minuti.
Lessare gli gnocchi in abbondante acqua bollente salata, scolarli man mano che vengono a galla e ripassarli nella padella con il condimento di pesce. Spolverizzare con prezzemolo tritato.

Precedente Polpettine in umido con verdurine Successivo Gattò di patate al ragù